Acque libere, è dominio azzurro: oro nel team event. Rubaudo: “Squadra fantastica, ora #salviamolepiscine”

L’Italfondo non si ferma più. Dopo la doppietta di Gregorio Paltrinieri e le medaglie di Dario Verani Giulia Gabbrielleschi e Rachele Bruni arriva la, a questo punto inevitabile, vittoria nella Team Event al termine di una prova di squadra semplicemente impeccabile, implacabile nell’attuare la tattica di gara studiata insieme al CT Stefano Rubaudo, che abbiamo raggiunto per un commento a caldo di questo ennesimo trionfo che gli consente anche un parziale bilancio di questa prima uscita internazionale alla guida della squadra azzurra.

Abbiamo ritoccato leggermente la formazione dopo l’esperienza di Gwangju. Le ragazze sono partite nello stesso ordine, con Rachele Bruni che alla prima boa ha fatto un numero da fuoriclasse. In seconda frazione Giulia Gabbrielleschi, partita con il gruppo delle migliori, ha fatto valere le sue doti di velocità. In terza frazione, dove le altre squadre avevano iscritto i propri numeri due, abbiamo schierato Gregorio Paltrinieri che è riuscito a fare il vuoto e ha consegnato il testimone a Domenico Acerenza, straordinario nel mantenere la testa e difendere il vantaggio mentre dietro di lui tedeschi ungheresi francesi battagliavano per il secondo posto.

I ragazzi sono stati tutti straordinari, si vede che il morale è alto. Gli abbiamo raccomandato di condividere l’appello per la riapertura delle piscine e hanno risposto con generosità.

Domani la 25Km e poi si torna a casa. Sono molto felice, l’ambiente è carico e motivato e il successo nel Team Event ha aiutato a ricucire qualche piccolo screzio, inevitabile dopo i recenti avvicendamenti e cambi tecnici. È questo il bello delle prove di squadra: sono dei cerotti che aiutano a chiudere le ferite aperte. Credo che il mio ruolo sia proprio questo: unire, creare armonia. Certo mi consento anche qualche suggerimento tecnico, ma il successo lo costruiscono gli atleti insieme ai loro allenatori Emanuele Sacchi, Massimiliano Lombardi, Fabrizio Antonelli. Io mi preoccupo di fare da collante e assicurarmi che nulla sia lasciato al caso. Abbiamo la fortuna di avere alle spalle una grande Federazione che anche in questo anno difficile ci ha messo nelle condizioni di dare il massimo.

Aspettiamo la 25Km per il bilancio definitivo, ma certo sin qui con sei medaglie di cui tre d’oro non possiamo che essere soddisfatti.

Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

Le dichiarazioni degli azzurri al termine della prova:

Rachele Bruni 

È stato un onore riaprire la staffetta. Sono contenta di come ho interpretato il percorso. Alla fine ero morta, infatti ho sbagliato un po’ rotta, ma per fortuna non ho nuotato troppi metri in più. La staffetta dà sempre energia in più perché il gruppo trasmette energia e responsabilità. Questo europeo è stato un importantissimo test. Sto lavorando bene e sono contenta di come procede l’avvicinamento alle Olimpiadi.

Giulia Gabbrielleschi 

Il mio obiettivo era dare un buon cambio a Gregorio, magari in prima posizione. Sono felice di essere riuscita a eseguire bene il mio compito. Stiamo riuscendo a portare questa staffetta sempre più in alto e ne siamo orgogliosi.

Gregorio Paltrinieri

È stata una gara incredibile. Vincere con la squadra ha un gusto senza eguali. Prima della gara abbiamo ricordato tra noi quello che è successo ai mondiali di Gwangju, quando siamo stati beffati dalla Germania. Ci tenevamo a vincere e ci siamo riusciti. La mia prima settimana è stata eccezionale. Lascio il lago Lupa con tre ori e sensazioni importanti e significative anche per il futuro oltre le Olimpiadi di Tokyo.

In questi giorni sì sta parlando tanto dell’apertura delle piscine al coperto È un tema che sta particolarmente a cuore a noi atleti perché riteniamo che si debbano riaprire subito, ovviamente in piena sicurezza. Ormai si è chiusi da quindici mesi ed è una forzatura. Tutti noi campioni siamo partiti da realtà piccolissime per poi arrivare a questi livelli. Penso che se mi fosse stata tolta la piscina da bambino sarei impazzito. Io attribuisco anche un importante valore sociale a quello che faccio e sono due stagioni ormai che i bambini vengono privati di qualcosa di importante. Saper nuotare può valere la vita. Dedico a loro questa medaglia.

Domenico Acerenza

I miei compagni mi hanno consentito di partire con un gran vantaggio. Avevo comunque alle spalle avversari temibili e medagliati internazionali quindi ero un po’ preoccupato. Però sono riuscito a spingere e a completare l’opera. Ho un po’ di rammarico per la 10Km perché sono cosciente di valere di più, pertanto questo risultato in staffetta sa anche un po’ riscatto.

Dedico la medaglia d’oro alla mia piscina di nascita a Satriano che è chiusa da più di un anno senza vedere futuro; spero che la situazione si risolva al più presto e che tutti, bambini, adulti e anziani, possano ricominciare l’attività natatoria il prima possibile.

Sabato 15 maggio –  RISULTATI 

Podio Team Event

  • 1) ITALIA (BRUNI – GABBRIELLESCHI – PALTRINIERI – ACERENZA) 54.09.0
  • 2) GERMANIA (BOY – BECK – MUFFELS – WELLBROCK) 54.18.0
  • 3) UNGHERIA (ROHACS – OLASZ – BETLEHEM – RASOVSZKY) 54.18.5

RIFERIMENTI

Mercoledì 12 maggioRISULTATI 

Podio 5 km donne

  • 1) VAN ROUWENDAAL Sharon (NED) 58:45.2
  • 2) GABBRIELLESCHI Giulia (ITA) 58:49.3 
  • 2) CASSIGNOL Oceane (FRA) 58:51.4
    • 6) TADDEUCCI Ginevra (ITA) 58:57.8
    • 9) POZZOBON Barbara (ITA) 59:00.4

Podio 5 km uomini – RISULTATI 

  • 1) PALTRINIERI Gregorio (ITA) 55.43.3
  • 2) OLIVIER Marc-Antoine (FRA) 55.45.1
  • 3) VERANI Dario (ITA) 55.46.6
    • 6) GUIDI Marcello (ITA) 55.47.7

Giovedì 13 maggioSTART LIST e RISULTATI 

Podio 10 km donne

  • 1) VAN ROUWENDAAL Sharon (NED) 1:59:12.7
  • 2) OLASZ Anna (HUN) 1:59:13.0
  • 3) BRUNI Rachele (ITA) 1:59:15.1
    • 5) GABBRIELLESCHI Giulia (ITA) 1:59:16.2
    • 7) TADDEUCCI Ginevra (ITA) 1:59:19.1

Podio 10 km uomini

  • 1) PALTRINIERI Gregorio (ITA) 1.51.30.6
  • 2) OLIVIER Marc-Antoine (FRA) 1.51.41.7
  • 3) WELLBROCK Florian (GER) 1.51.42.0
    • 6) SANZULLO Mario (ITA) 1.51.46.4

Sabato 15 maggio –  START LIST e RISULTATI 

Podio Team Event (5km)

  • 1) ITALIA (BRUNI – GABBRIELLESCHI – PALTRINIERI – ACERENZA) 54.09.0
  • 2) GERMANIA (BOY – BECK – MUFFELS – WELLBROCK) 54.18.0
  • 3) UNGHERIA (ROHACS – OLASZ – BETLEHEM – RASOVSZKY) 54.18.5

 

Domenica 16 maggio: START LIST e RISULTATI 

  • 25 Km U alle 9:30 – Furlan, Ruffini, Occhipinti
  • 25 Km D alle 9:40 – Pozzobon, Santoni

MEDAGLIERE AZZURRO OPEN WATER (6)

ORO (3)

  • 5 KM –  PALTRINIERI Gregorio (ITA) 55.43.3
  • 10 KM – PALTRINIERI Gregorio (ITA) 1.51.30.6
  • Team Event – BRUNI-GABBRIELLESCHI-PALTRINIERI-ACERENZA 54.09.0

ARGENTO (1)

  • 5 KM – GABBRIELLESCHI Giulia (ITA) 58.49.3

BRONZO (2)

  • 5 KM – VERANI Dario (ITA) 55.46.6
  • 10 KM – BRUNI Rachele (ITA) 1.59:15.1

TEAM ACQUE LIBERE (13): Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro / Coopernuoto) 5 e 10 Km, Mario Sanzullo (Fiamme Oro / CC Napoli) 10 Km, Domenico Acerenza (Fiamme Oro / CC Napoli) 10 Km, Dario Verani (Esercito / Team Livorno) 5 Km, Marcello Guidi 5 Km (Fiamme Oro / RN Cagliari), Matteo Furlan (Marina Militare / Team Veneto) 25 Km, Simone Ruffini (Fiamme Oro / CC Aniene) 25 Km, Alessio Occhipinti (Fiamme Oro / CC Aniene) 25 Km; Rachele Bruni (Fiamme Oro / Aurelia Nuoto) 5 e 10 Km, Giulia Gabbrielleschi (Fiamme Oro / Nuotatori Pistoiesi) 5 e 10 Km; Ginevra Taddeucci (Fiamme Oro / CC Napoli) 5 Km, Barbara Pozzobon (Fiamme Oro / Hydros) 25 Km, Veronica Santoni (CC Aniene) 25 Km. Lo staff tecnico: Responsabile del settore Stefano Rubaudo, tecnici federali: Fabrizio Antonelli ed Emanuele Sacchi, il  tecnico Massimiliano Lombardi, il tecnico del centro studi per le riprese video Roberto Baldasarre, il medico Sergio Crescenzi e il fisioterapista Alessandro Del Piero.

Ph. ©Deepbluemedia

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Kyle Chalmers: "... voglio far parte delle più grandi gare della storia"

Kyle Chalmers: “… voglio far...

Il campione olimpico di Rio 2016, Kyle Chalmers (22), si dice pronto per i Giochi di Tokyo, oggi ha nuotato ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu