Se n’è andata Lalla Cecchi, olimpionica a Roma e Tokyo. Il ricordo di Franco Del Campo

Il mondo del nuoto è in lutto. E’ morta Lalla Cecchi, 78 anni di Trieste.

Il ricordo dell’amico Franco Del Campo, direttore del Centro federale di Trieste, con lei nella foto di copertina:

Il mondo del nuoto è in lutto. E’ morta Lalla Cecchi. Annamaria, che voleva farsi chiamare “Lalla”, è stata una “divina” del nuoto italiano.
Era una delfinista, anzi una “farfalla”. Ha partecipato a due Olimpiadi, a Roma nel 1960, dove aveva ottenuto un settimo posto nella staffetta 4×100 stile libero, e a Tokyo nel 1964, quando ha conquistato una semifinale a Tokyo nei 100 delfino . Era bella ed elegante, leggera quando nuotava, ed era consapevole del suo fascino. Con lei, che ha nuotato a fianco di Bruno Bianchi, scomparso nelle tragedia di Brema nel 1966, e a Pierpaolo Spangaro, anche lui “ederino” come Lalla, scomparso qualche anno fa, si chiude una stagione importante del nuoto triestino, che non possiamo permetterci di dimenticare…
Lalla Cecchi era anche membro del direttivo dell’Associazione Nazionale Atleti Olimpici e Azzurri d’Italia, di cui è presidente Novella Calligaris.
I funerali si terranno giovedì 27 maggio 2021, tra le 10.30 e le 11.15, presso la Cappella di via Costalunga a Trieste
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Paralimpiadi e inclusione: una riflessione di e con Pio D'Emilia

Paralimpiadi e inclusione: una riflessio...

di Pio D’Emilia e Silvia Scapol Si sono concluse le Paralimpiadi del nuoto: i nostri azzurri sono stati a dir ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu