D7. Grande Italia. Tripletta d’Oro: Benedetta Pilato (50 rana), Margherita Panziera (200 dorso) e Simona Quadarella (400 stile libero). Sorpresa d’argento: Alberto Razzetti (400 misti). Di bronzo le nostre staffette miste. (Video)

Cala il sipario su sette splendide ed intese giornate di gara dei  XXXV Campionati europei di nuoto andate in scena presso la Duna Arena di Budapest con il gran finale della tripletta d’Oro, tutta al femminile, firmata dalla premiata ditta “Panziera-Pilato-Quadarella“. Terzi nel medagliere in vasca con 27 medaglie (5-9-13), ma con il maggior numero di medaglie vinte, record storico, cinque titoli continentali, tutti al femminile, metalli divisi equamente fra settore femminile e maschile a sottolineare la compattezza della nostra squadra nazionale. Primi nella classifica a punti per nazioni Len Trophy, dato indicativo sulla completezza d’insieme degli azzurri.

Arrivederci a Roma 2022!

 

Prossimo appuntamento per il nuoto italiano fissato dal 25 al 27 giugno alla Stadio del nuoto di Roma per il LVIII Trofeo Internazionale Sette Colli .

Domenica 23 maggio – RISULTATIRIGUARDA LE FINALI SU RAIPLAY

Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

50 RA DLA MIGLIORE AL MONDO. La neo-primatista del mondo Benedetta Pilato nuota nuovamente sono il precedente limite mondiale, vince il suo primato titolo continentale in vasca lunga nuotando la seconda prestazione di ogni epoca (29.35), l’altra azzurra in gara, Arianna Castiglioni, si ferma a soli 13/100 esimi di secondo dal podio, sesta (30.35) , d’argento la Finlandia con Ida Hulko (30.19), terza la russa Yulia Efimova (30.22).

Pilato post-gara: “Non nascondo che un po’ me l’aspettavo. È comunque la mia prima medaglia europea, una grande soddisfazione. Non pensavo di migliorare ulteriormente il tempo di ieri, 29.35 va benissimo. Dedico anche questa vittoria alla mia famiglia, al mio cane e al mio pappagallo. Non sono pienamente soddisfatta perché speravo di fare meglio nei 100, ma è stata comunque una grande esperienza.”

Pilato post-premiazione: “È una medaglia che pesa: è la prima ed è speciale. Sono contentissima, cantare l’inno è emozionante, siamo qui a rappresentare il nostro paese. Da questi Europei porto a casa un pizzico di rabbia per i 100 e tanta esperienza. Non mi sono ancora resa conto di essere primatista del mondo. Il mese e mezzo nella bolla della ISL mi ha maturato e aiutato a gestire la pressione. Piano piano sto crescendo, ora sono concentrata sulle mie prime Olimpiadi”.

Castiglioni: “Peccato per il tempo, il podio era alla portata. Cerco di rimanere concentrata per la staffetta mista.”

PODIO 50 RA D

  • 1) PILATO Benedetta (ITA) 29.35 (Vito D’onghia)
  • 2) HULKKO Ida (FIN) 30.19
  • 3) EFIMOVA Yuliya (RUS) 30.22
    • 6) CASTIGLIONI Arianna (ITA) 30.35 (Gianni Leoni)

Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

200 DO – PANZIERA D’ORO. Per  la quarta volta alla Duna Arena di Budapest suona l’inno di Mameli, questa volta ad opera della nostra dorsista di punta Margherita Panziera che non nuota il suo personale, ma sigla il nuovo record dei campionati (2.06.08), segnando un divario piuttosto evidente con con le colleghe di specialità del vecchio continente, per l’azzurra di Montebelluna è la seconda medaglia individuale di questa rassegna dopo l’argento vinto ieri sui 100 metri. Seconda gradino del podio per l’inglese Cassie Wild e bronzo per l’ungherese Katalin Brian (2.07.84).

Panziera: “Sono contenta della vittoria e del tempo, significa che sto lavorando bene. Sono riuscita a gestire una settimana molto dura, mi spiace solo non avere affrontato la gara con la lucidità e la leggerezza di Riccione. Qui ho fatto il passo sulle avversarie e questo non mi piace molto. Speriamo di aumentare ancora il conto delle medaglie prima di stasera”.

PODIO 200 DO D

  • 1) PANZIERA Margherita (ITA) 2.06.08 (CR) (Gianluca Belfiore)
  • 2) WILD Cassie (GBR) 2.07.74
  • 3) BURIAN Katalin (HUN)  2.07.84

Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

400 MX U – SORPRESONA RAZZETTI. Straordinaria prestazione dell’azzurro Alberto RazzettiRazzo” che dopo il bronzo dei 200 misti torna sul podio europeo per una fantastica medaglia d’argento sulla doppia distanza, guadagnata con tanto talento e grande determinazione, lettura di gara lucidissima ed interpretazione magistrale. Davvero lodevole e piuttosto interessante anche il risultato ottenuto dal collega di specialità Pier Andrea Matteazzi (4.12.79), quinto in Europa.  Finale  vinta dallo juniores russo Ilya Borodin con il nuovo primato del mondo juniores (4.10.02) , sul podio per la medaglia di bronzo l’ennesimo inglese, Max Litchfield (4.11.56).

Matteazzi: “Sono felicissimo, volevo arrivare in finale e mi sono tolto la soddisfazione del quinto posto e del mio record personale. Complimenti ad Alberto che è stato straordinario”.

Razzetti: “È assurdo, incredibile, non so cosa dire, mi sono migliorato praticamente di dieci secondi. Ho gestito la gara alla perfezione. Prima della partenza ero teso, poi ho preso confidenza e posso solo ringraziare il mio allenatore Stefano Franceschi che ha insistito per farmi gareggiare”.

PODIO 400 MX U

  • 1) BORODIN Ilya (RUS) 4.10.02 WRJ
  • 2) RAZZETTI Alberto (ITA) 4.11.17 (Stefano Franceschi)
  • 3) LITCHFIELD Max (GBR) 4.11.56
    • 5) MATTEAZZI Pier Andrea (ITA) 4.12.79 (Federico Benda)

Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

400 SL D – REGINA D’EUROPA. Terzo oro della giornata, quinto in totale, 25 medaglie azzurre, ma soprattutto sesto titolo europeo consecutivo per la romana Simona Quadarella, regina indiscussa del mezzofondo europeo, tre gare per tre ori, suoi i 400, 800 e 1500 stile libero da tre anni a questa parte, quindi sei gare per sei ori, anche oggi l’azzurra non è mai stata messa in difficoltà per la vittoria finale, un crescendo pazzesco con tanto di sprint finale per un computo cronometrico di 4.04.66. Argento alla Russia con Anna Egorova (4.06.05), bronzo per l’atleta di casa Boglarka Kapas (4.06.90).

Quadarella: “Oggi finalmente posso rilassarmi. Sono commossa, per tante cose: non mi aspettavo la vittoria, ho visto mio sorella sul videowall, una grande emozione. Devo ringraziare lei e la mia famiglia per quello che sono diventata. Avevo qualche dubbio rispetto a Glasgow, mi sentivo meno sicura per tutto quello che è successo nell’ultimo anno. Non era un Europeo preparato, sentivo molta pressione e volevo fare bella figura. Ho ritrovato la mia cattiveria, nell’ultima vasca non ne avevo più ma ho dato tutto. Questi risultati mi danno una grandissima carica per le Olimpiadi.

Quadarella post-premiazione: “Sono finalmente rilassata. Sentivo molta pressione addosso, ora mi sento bene. La sesta medaglia d’oro consecutiva è un grande risultato che non pensavo di ottenere in questa occasione. Una grande felicità che mi consente di guardare a Tokyo con più ottimismo e di avvicinarmi all’Olimpiade nella maniera giusta”.

PODIO 400 SL D

  • 1) QUADARELLA Simone (ITA) 4.04.66 
  • 2) EGOROVA Anna (RUS) 4.06.05
  • 3) KAPAS Boglarka (HUN) 4.06.90

Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

4X100 MX D – MAGIA PELLEGRINI. Cinque metri finali che hanno cambiato la classifica con la nostra Federica Pellegrini che risale sulla Svezia per portare la nostra formazione sull’ennesimo podio continentale (27) e con il nuovo primato nazionale (3.56.30). Vince la Gran Bretagna con il primato europeo in prima frazione della campionessa europea dei 100 dorso Kathleen Dawson (58.08), argento alla Russia. L’ultimo podio della giornata riflette il medagliere finale di questa rassegna europea.

Castiglioni: “Bellissima staffetta, record italiano, stiamo crescendo. Un bel coronamento per il mio campionato”.

Pellegrini: “Finalmente è finita! Volevo rendere onore a questa staffetta, che ci ha dato tanto negli anni e sta crescendo in prospettiva internazionale. È bello essere ancora sul podio. In questa settimana ho dormito dodici ore per notte per essere sempre in gradi di dare il massimo”.

Di Liddo: “Federica ci mette sempre lo zampino. Una staffetta combattuta come non mai: così è stato ancora più entusiasmante”.

Podio 4×100 MX D

  • 1) GRAN  BRETAGNA 3.54.01
  • 2) RUSSIA 3.56.25
  • 3) ITALIA 3.56.30 RI
    • PANZIERA Margherita 59.71 (Gianluca Belfiore)
    • CASTIGLIONI Arianna 1.05.66 (Gianni Leoni)
    • DI LIDDO Elena 56.78 (Raffaele Girardi)
    • PELLEGRINI Federica 53.66 (Matteo Giunta)

Photo Giorgio Perottino / Deepbluemedia / Insidefoto

4X100 MX U – PERSONALITÀ MISTA. Ennesimo medaglia per gli azzurri delle staffette. Bronzo con il record italiano polverizzato (3.29.93). L’Italia si dimostra competitiva fino al touch finale, lottando testa a testa con Gran Bretagna e Russia, rispettivamente d’oro e d’argento.

Ceccon: “Sono davvero stanco, ho fatto lo stesso tempo del mattino. Ho dato tutto quello che potevo per questa staffetta.” Post-premiazione: “Mi sento molto più sicuro di me, ho gareggiato molto e ho ripreso confidenza con il clima dei grandi eventi.”

Martinenghi: “Chiudo in bellezza, non mi aspettavo un parziale del genere ma per la squadra si riesce sempre a tirare fuori qualcosa in più. È praticamente la staffetta dei mondiali juniores, è bellissimo ritrovarsi a questo livello”. Post.-premiazione:”Il mio bilancio è positivo, sono consapevole delle mie possibilità. Come squadra è un Europeo da incorniciare, segno di un movimento molto forte nonostante la situazione. Dedichiamo le nostre medaglie a chi è a casa e non può nuotare”.

Burdisso: “Mi sono divertito, mi mancavano da un pò le emozioni della staffetta”.

Miressi: “Siamo cresciuti molto, abbiamo mantenuto la promessa di fare qualcosa di bello. Non siamo lontani dal vertice, ci stiamo lavorando”. Post-premiazione: “Confermo, un Europeo da incorniciare. La squadra è compatta, noi siamo uniti. Le mie gare sono state soddisfacenti, sia le individuali sia le staffette”.

PODIO 4X100 MX U

  • 1) GRAN BRETAGNA 3.28.59 (CR)
  • 2) RUSSIA 3.29.50
  • 3) ITALIA 3.29.93 RI
    • CECCON Thomas 53.59
    • MARTINENGHI Nicolò 57.84
    • BURDISSO Federico 51.29
    • MIRESSI Alessandro 47.21

 

50 SL U – Finale tiratissima con il velocista finlandese Ari-Pekka Liukkonen che ha la meglio su tutti (21.61), il migliore dei nostri è stato il fiorentino Lorenzo Zazzeri, sesto al touch finale (21.92), ottavo il torinese Alessandro Miressi (22.19), argento per l’inglese sul tero gradino del podio.

Miressi: “Non è la mia gara preferita, ci ho provato, stavo bene in acqua. Ho ottenuto un tempo nella media, ora recupero le ultime forze per fare grandi cose in staffetta”.

Zazzeri: “Bella finale, l’obiettivo era divertirsi, ho un po’ peggiorato rispetto alla semifinale ma sono felice di essere al sesto posto in Europa a fianco di questi nuotatori. Ho dato il massimo, forse ho pagato un po’ la scelta di non respirare: agli ultimi metri ero senza forze”.

PODIO 50 SL U

  • 1) LIUKKONEN Ari-Pekka (FIN) 21.61
  • 2) PROUD Benjamin (GBR) 21.62
  • 3) GKOLOMEEV Kristian (GRE) 21.73
  • 6) Zazzeri Lorenzo (ITA) 21.92 (Antonio Satta)
  • 8) Miressi Alessandro (ITA) 22.19 (Paolo Palchetti)

50 FA D  – L’esperta sprinter olandese Ranomi Kromowidjojo beffa di soli 16 centesimi la francese Melanie Henique, bronzo per la danese Emilie Beckmann.

PODIO 50 FA D

  • 1) KROMOWIDJOJO Ranomi (NED) 25.30
  • 2) HENIQUE Melanie (FRA) 25.46
  • 3) BECKMANN Emilie (DEN) 25.59

100 FA U – Di nuovo d’oro la prova del delfinista ungherese Kristof Milak (50.18) l’uomo da battere ai Giochi di Tokyo. Una buona quinta piazza per l’azzurro Federico Burdisso nuovamente al primato personale (51.39). Seconda piazza per il bulgaro Josif Miladinov (50.93),  sul podio per il bronzo l’inglese James Guy (50.99).

Burdisso: “Ero molto concentrato, ho tentato un passaggio veloce ma non è bastato. Una buona gara, ora dobbiamo volare con la staffetta”.

PODIO 100 FA U

  • 1) MILAK Kristof (HUN) 50.18
  • 2) MILADINOV Josif (BUL) 50.93
  • 3) GUY James (GBR) 50.99
    • 5) BURDISSO Federico (ITA) 51.39 (Simone Palombi)

BATTERIE

  • 400 MX U – 5) Razzetti 4.14.57 Q, 7) Matteazzi 4.14.70 Q
  • 400 SL D – 3) Quadarella 4.09.04 Q, 18) Gailli 4.15.52, 24) Caramignoli 4.16.49
  • 4×100 MX U – 3) Italia 3.33.47 Q
    • Ceccon 53.69
    • Pinzuti 59.60
    • Codia 52.13
    • Miressi 48.05
  • 4×100 MX D – Italia
    • Scalia
    • Carraro
    • Di Liddo
    • Di Pietro

TUTTI I VINCITORI

  • 400 MX D  – HOSSZU Katinka (HUN) 4.34.76
  • 400 SL U -MALYUTIN Martin (RUS) 3.44.18
  • 4X100 SL D – Gran Bretagna 3.34.17
  • 4X100 SL U – Russia 3.10.41
  • 800 SL D – QUADARELLA Simona 8.20.23 (Christian Minotti)
  • 100 RA U – PEATY Adam (GBR) 57.66
  • 100 FA D – NTOUNTOUNAKI Anna (GRE) – WATTEL Marie (FRA) 57.37
  • 50 DO U – KOLESNIKOV Kliment (RUS) 23.80 WR/ER
  • 4×200 SL mixed – Gran Bretagna 7.26.67
  • 50 SL D – KROMOWIDJOJO Ranomi (NED) 23.97
  • 200 FA U – MILAK Kristof (HUN) 1.51.14
  • 50 DO U – TOUSSAINT Kira (NED) 27.36
  • 100 RA D – HANSSON Sophie (SWE) 1.05.69
  • 100 SL U -KOLESNIKOV Kliment (RUS) 47.37
  • 1500 SL U -ROMANCHUK Mykhaylo (UKR) 14.39.8
  • 4×200 SL U – RUSSIA 7.03.48
  •  200 FA D – KAPAS Boglarka (HUN) 2.06.50
  • 100 DO U – GINTA Robert-Andrei (ROU) 52.88
  •  200 SL D  – SEEMANOVA Barbora (CZE) 1.56.27
  • 200 RA U  – CHUPKOV Anton (RUS) 2.06.9
  • 200 MX U – GONZALEZ DE OLIVEIRA H. (ESP) 1.56.76
  • 4X100 MX mixed – GRAN BRETAGNA 3.38.82 ER
  • 1500 SL D – QUADARELLA Simona 15.53.59 (Christian Minotti)
  • 50 FA U – SZABO Szebasztian (HUN) 23.00
  • 100 DO D – DAWSON Kathleen (GBR) 58.18 (FINALE ANNULLATA)
  • 100 DO D – DAWSON Kathleen (GBR) 58.49
  • 200 RA D – RENSHAW Molly (GBR) 2.21.34
  • 200 SL U – MALYUTIN Martin  (RUS) 1.44.79
  • 4×200 SL D – GRAN BRETAGNA 7.53.15
  • 800 SL U – ROMANCHUK Mykhaylo (UKR) 7.42.61
  • 100 SL D – HEEMSKERK Femke (NED) 53.05
  • 50 RA U – PEATY Adam (GBR) 26.21
  • 200 DO U – RYLOV Evgeny (RUS) 1.54.46
  • 200 MX D – GORBENKO Anastasia (ISR) 2.09.99
  • 4×100 SL mixed – GRAN BRETAGNA 3.22.07
  • 50 RA D – PILATO Benedetta (ITA) 29.35 (Vito D’onghia)
  • 50 FA D  – KROMOWIDJOJO Ranomi (NED) 25.30
  • 100 FA U – MILAK Kristof (HUN) 50.18
  • 50 SL U – LIUKKONEN Ari-Pekka (FIN) 21.61
  • 400 SL D – QUADARELLA Simona 4.04.66 (Christian Minotti)
  • 200 DO D – PANZIERA Margherita (ITA) 2.06.08 (CR) (Gianluca Belfiore)
  • 400 MX U – BORODIN Ilya (RUS) 4.10.02 WRJ
  • 4X100 MX D – GRAN  BRETAGNA 3.54.01
  • 4X100 MX U – GRAN BRETAGNA 3.28.59

PRIMATI MONDIALI (3)

  • 50 DO U – KOLESNIKOV Kliment (RUS) 23.80 (finale)
  • 50 DO U – KOLESNIKOV Kliment (RUS) 23.93
  • 50 RA D – PILATO Benedetta (ITA) 29.30 (semifinale)

PRIMATI EUROPEI (5)

  • 50 DO U – KOLESNIKOV Kliment (RUS) 23.80 (finale)
  • 50 DO U – KOLESNIKOV Kliment (RUS) 23.93 (semifinali)
  • 4X100 MX mixed – GRAN BRETAGNA 3.38.82 (finale)
  • 50 RA D – PILATO Benedetta (ITA) 29.30 (semifinale) (Vito D’Onghia)
  • 100 DO D – DAWSON Kathleen (GBR) 58.08 (staffetta 4×100 mista)

PRIMATI ITALIANI (11)

  • 100 SL – MIRESSI Alessandro 47.74 (B) (Antonio Satta)
  • 100 SL – MIRESSI Alessandro 47.53 (S) (Antonio Satta)
  • 100 SL – MIRESSI Alessandro 47.45 (F) (Antonio Satta)
  • 200 FA U – BURDISSO Federico 1.54.28 (F) (Simone Palombi)
  • 4×100 MX mixed – ITALIA 3.42.30 (F)
    • PANZIERA Margherita 59.55 (Gianluca Belfiore)
    • MARTINENGHI Nicolò 58.05 (Marco Pedoja)
    • DI LIDDO Elena 57.54 (Raffaele Girardi)
    • MIRESSI Alessandro 47.16  (Antonio Satta)
  • 50 RA D  – PILATO Benedetta  29.50 (B) (Vito D’Onghia)
  • 50 RA D – PILATO Benedetta (ITA) 29.30 (S) (Vito D’Onghia)
  • 4×100 SL mixed – ITALIA 3.22.64 (F)
    • MIRESSI Alessandro 47.63 (Antonio Satta)
    • CECCON Thomas 47.59 (Alberto Burlina)
    • PELLEGRINI Federica 53.58 (Matteo Giunta)
    • DI PIETRO Silvia 53.84 (Mirko Nozzolillo)
  • 4X100 MX U – ITALIA 3.29.93 (F)
    • CECCON Thomas 53.59 (Alberto Burlina)
    • MARTINENGHI Nicolò 57.84 (Marco Pedoja)
    • BURDISSO Federico 51.29 (Simone Palombi)
    • MIRESSI Alessandro 47.21 (Antonio Satta)
  • 4X100 MX D – ITALIA 3.56.30 (F)
    • PANZIERA Margherita 59.71 (Gianluca Belfiore) 
    • CASTIGLIONI Arianna 1.05.66 (Gianni Leoni)
    • DI LIDDO Elena 56.78 (Raffaele Girardi)
    • PELLEGRINI Federica 53.66 (Matteo Giunta)

PRIMATI MONDIALI JUNIORES (4)

  • 200 MX – KOS Hubert (HUN) 1.56.99
  • 50 RA D  – PILATO Benedetta  29.50 (batterie)
  • 50 RA D – PILATO Benedetta (ITA) 29.30 (semifinale)
  • 400 MX U – BORODIN Ilya (RUS) 4.10.02 (finale)

PRIMATI EUROPEI JUNIORES (4)

  • 200 MX – KOS Hubert (HUN) 1.56.99
  • 50 RA D  – PILATO Benedetta  29.50 (batterie)
  • 50 RA D – PILATO Benedetta (ITA) 29.30 (semifinale)
  • 400 MX U – BORODIN Ilya (RUS) 4.10.02 (finale)

MEDAGLIERE ITALIA (27)

ORO (5)

  • 400 SL D – QUADARELLA Simona 4.04.66 (Christian Minotti)
  • 800 SL D – QUADARELLA Simona 8.20.23 (Christian Minotti)
  • 1500 SL D – QUADARELLA Simona 15.53.59 (Christian Minotti)
  • 50 RA D – PILATO Benedetta 29.35 (Vito D’Onghia)
  • 200 DO D – PANZIERA Margherita (ITA) 2.06.08 (Gianluca Belfiore)

ARGENTO (9)

  • 4×200 SL mixed –  ITALIA 7.29.35
    • BALLO Stefano 1.46.96 (Andrea Sabino)
    • DI COLA Stefano 1.46.16 (Stefano Morini)
    • PELLEGRINI Federica 1.55.66 (Matteo Giunta)
    • PANZIERA Margherita 2.00.57 (Gianluca Belfiore)
  • 1500 SL U – PALTRINIERI Gregorio (ITA) 14.42.91 (Fabrizio Antonelli)
  • 100 SL U – MIRESSI Alessandro 47.45 RI (Antonio Satta)
  • 100 RA D – CASTIGLIONI Arianna 1.06.13 (Gianni Leoni)
  • 200 FA U – BURDISSO Federico 1.54.28 (Simone Palombi)
  • 200 SL D – PELLEGRINI Federica 1.56.29 (Matteo Giunta) 
  • 100 DO D – PANZIERA Margherita  59.01 (Gianluca Belfiore)
  • 800 SL U – PALTRINIERI Gregorio  7.43.62 (Fabrizio Antonelli)
  • 400 MX U – RAZZETTI Alberto 4.11.17 (Stefano Franceschi)

BRONZO (13)

  • 4X100 SL U – ITALIA 3.11.87
    • Alessandro Miressi 47.74 RI (Antonio Satta)
    • Lorenzo Zazzeri 48.30 (Paolo Palchetti)
    • Thomas Ceccon 47.98 (Alberto Burlina)
    • Manuel Frigo 47.85 (Claudio Rossetto)
  • 1500 SL U – ACERENZA Domenico (ITA) 14:54.36 (Fabrizio Antonelli)
  • 100 RA D – CARRARO Martina 1.06.21 (Cesare Casella)
  • 4X200 SL U – ITALIA 7.06.05
    • BALLO Stefano 1.47.30 (Andrea Sabino)
    • CIAMPI Matteo 1.46.17 (Stefano Franceschi)
    • DE TULLIO Marco 1.46.02 (Stefano Morini)
    • DI COLA Stefano 1.46.56 (Stefano Morini)
  • 200 MX U – Alberto Razzetti 1.57.25 (Stefano Franceschi)
  • 4×100 MX mixed – ITALIA 3.42.30
    • PANZIERA Margherita 59.55 (Gianluca Belfiore)
    • MARTINENGHI Nicolò 58.05 (Marco Pedoja)
    • DI LIDDO Elena 57.54 (Raffaele Girardi)
    • MIRESSI Alessandro 47.16  (Antonio Satta)
  • 800 SL U – DETTI Gabriele (ITA) 7.46.10 (Stefano Morini)
  • 4X200 SL D – ITALIA 7.56.72
      • PIROZZI Stefania 1.59.63
      • GAILLI Sara 1.59.94 (Christian Minotti)
      • QUADARELLA Simona 2.00.61 (Christian Minotti)
      • PELLEGRINI Federica 1.56.54 (Matteo Giunta)
  • 50 RA U – MARTINENGHI Nicolò 26.68 (Marco Pedoja)
  • 1500 SL D – Martina Caramignoli 16.05.81 (Germano Proietti)
  • 4×100 SL mixed – ITALIA 3.22.64
    • MIRESSI Alessandro 47.63 (Antonio Satta)
    • CECCON Thomas 47.59 (Alberto Burlina)
    • PELLEGRINI Federica 53.58 (Matteo Giunta)
    • DI PIETRO Silvia 53.84 (Mirko Nozzolillo)
  • 4X100 MX U – ITALIA 3.29.93 RI
    • CECCON Thomas 53.59 (Alberto Burlina)
    • MARTINENGHI Nicolò 57.84 (Marco Pedoja)
    • BURDISSO Federico 51.29 (Simone Palombi)
    • MIRESSI Alessandro 47.21 (Antonio Satta)
  • 4X100 MX D – ITALIA 3.56.30 RI
    • PANZIERA Margherita 59.71 (Gianluca Belfiore) 
    • CASTIGLIONI Arianna 1.05.66 (Gianni Leoni)
    • DI LIDDO Elena 56.78 (Raffaele Girardi)
    • PELLEGRINI Federica 53.66 (Matteo Giunta)

MEDAGLIA DI LEGNO (3)

  • 400 MX D – 4) Ilaria Cusinato 4.38.08 (Moreno Daga)
  • 400 SL U – 4) Gabriele Detti 3.46.07 (Stefano Morini)
  • 100 DO D  4) PANZIERA Margherita  59.65 (Gianluca Belfiore) – Gara annullata
  • 200 MX D – 4) FRANCESCHI Sara 2.10.65 (Stefano Franceschi)

FINALISTI AZZURRI

  • 400 MX D – 4) Ilaria Cusinato 4.38.08 (Moreno Daga)
  • 400 MX D – 5) Sara Franceschi 4.40.74 (Stefano Franceschi)
  • 400 SL U – 4) Gabriele Detti 3.46.07 (Stefano Morini)
  • 400 SL U – 5) Marco De Tullio 3.46.36 (Stefano Morini)
  • 800 SL D – 1) Simona Quadarella 8.20.23 (Christian Minotti)
  • 800 SL D – Martina Caramignoli (Germano Proietti)
  • 4X100 SL D –  6) ITALIA 3.39.08
    • Silvia Di Pietro 55.11 (Mirko Nozzolillo)
    • Margherita Panziera 54.88 (Gianluca Belfiore)
    • Federica Pellegrini 53.94 (Matteo Giunta)
    • Costanza Cocconcelli 55.15 (Fabrizio Bastelli)
  • 4X100 SL U – 3) ITALIA 3.11.87
    • Alessandro Miressi 47.74 RI (Antonio Satta)
    • Lorenzo Zazzeri 48.30 (Paolo Palchetti)
    • Thomas Ceccon 47.98 (Alberto Burlina)
    • Manuel Frigo 47.85 (Claudio Rossetto)
  • 4×200 SL mixed – 2) ITALIA 7.29.35
    • BALLO Stefano 1.46.96 (Andrea Sabino)
    • DI COLA Stefano 1.46.16 (Stefano Morini)
    • PELLEGRINI Federica 1.55.66 (Matteo Giunta)
    • PANZIERA Margherita 2.00.57 (Gianluca Belfiore)
  • 100 FA D – 5) Elena Di Liddo 58.05 (Raffaele Girardi)
  • 100 FA D – 8) Ilaria Bianchi 58.41 (Fabrizio Bastelli)
  • 50 DO U – 7) Simone Sabbioni 24.92 (Luca Corsetti)
  • 100 RA U – 5) Niccolò Martinenghi 58.94 (Marco Pedoja)
  • 100 RA U – 7) Alessandro Pinzuti 59.50 (Marco Pedoja)
  • 1500 SL U – 2) Gregorio Paltrinieri 14.42.91 (Fabrizio Antonelli) 
  • 1500 SL U – 3) Domenico Acerenza 14.54.36 (Fabrizio Antonelli) 
  • 200 FA U – 2) Federico Burdisso 1.54.28 (Simone Palombi) 
  • 200 FA U – 8) Giacomo Carini 1.56.69 (Matteo Giunta)
  • 100 RA D – 3) Martina Carraro 1.06.21 (Cesare Casella)
  • 100 RA D – 2) Arianna Castiglioni 1.06.13 (Gianni Leoni)
  • 4×200 SL U –  ITALIA 7.06.05
    • BALLO Stefano 1.47.30 (Andrea Sabino)
    • CIAMPI Matteo 1.46.17 (Stefano Franceschi)
    • DE TULLIO Marco 1.46.02 (Stefano Morini)
    • DI COLA Stefano 1.46.56 (Stefano Morini)
  • 100 DO U – Thomas Ceccon  53.02 (Alberto Burlina)
  • 200 FA D –  5) Ilaria Cusinato 2.08.91  (Moreno Daga)
  • 200 MX U – 3) Alberto Razzetti 1.57.25 (Stefano Franceschi)
  • 200 SL D – 2) Federica Pellegrini  (Matteo Giunta)
  • 4×100 MX mixed – 3) ITALIA 3.42.30
    • PANZIERA Margherita 59.55 (Gianluca Belfiore)
    • MARTINENGHI Nicolò 58.05 (Marco Pedoja)
    • DI LIDDO Elena 57.54 (Raffaele Girardi)
    • MIRESSI Alessandro 47.16  (Antonio Satta)
  • 4×200 SL D – ITALIA
  • 1500 SL D – 1) Simona Quadarella 15.53.59 (Christian Minotti)
  • 1500 SL D – 3) Martina Caramignoli 16.05.81 (Germano Proietti)
  • 100 FA U –  7) Piero Codia 23.54 (Alessandro D’Alessandro)
  • 100 FA U – 8)  Thomas Ceccon 23.56 (Alberto Burlina)
  • 200 RA D – 6) Francesca Fangio 2.24.26 (Renzo Bonora)
  • 100 DO D – 2) Margherita Panziera 59.01 (Gianluca Belfiore)
  • 4X200 SL D- 3) ITALIA 7.56.72
    • PIROZZI Stefania 1.59.63
    • GAILLI Sara 1.59.94  (Christian Minotti)
    • QUADARELLA Simona 2.00.61 (Christian Minotti)
    • PELLEGRINI Federica 1.56.54 (Matteo Giunta)
  • 800 SL U – Gabriele Detti (Stefano Morini) 
  • 800 SL U – Gregorio Paltrinieri (Fabrizio Antonelli) 
  • 4×100 SL mixed – ITALIA 3.22.64
    • MIRESSI Alessandro 47.63 (Antonio Satta)
    • CECCON Thomas 47.59 (Alberto Burlina)
    • PELLEGRINI Federica 53.58 (Matteo Giunta)
    • DI PIETRO Silvia 53.84 (Mirko Nozzolillo)
  • 200 MX D – Ilaria Cusinato (Moreno Daga)
  • 200 MX D – Sara Franceschi  (Stefano Franceschi)
  • 50 SL U -8) Alessandro Miressi 22.19 (Antonio Satta)
  • 50 SL U – 6) Lorenzo Zazzeri  21.92 (Paolo Palchetti)
  • 50 RA D – 6) Arianna Castiglioni 30.22  (Gianni Leoni)
  • 50 RA D – 1) Benedetta Pilato 29.35 (Vito D’Onghia)
  • 200 DO D – 1) Margherita Panziera 2.06.08 (Gianluca Belfiore)
  • 400 MX U – 5) Andrea Matteazzi 4.12.79 (Federico Benda)
  • 400 MX U – 2) Alberto Razzetti  4.11.17 (Stefano Franceschi)
  • 400 SL D – 1) Simona Quadarella 4.04.66 (Christian Minotti)
  • 4×100 MX U – ITALIA 3.29.93
    • CECCON Thomas 53.59 (Alberto Burlina)
    • MARTINENGHI Nicolò 57.84 (Marco Pedoja)
    • BURDISSO Federico 51.29 (Simone Palombi)
    • MIRESSI Alessandro 47.21 (Antonio Satta)
  • 4X100 MX D – ITALIA 3.56.30
    • PANZIERA Margherita 59.71 (Gianluca Belfiore) 
    • CASTIGLIONI Arianna 1.05.66 (Gianni Leoni)
    • DI LIDDO Elena 56.78 (Raffaele Girardi)
    • PELLEGRINI Federica 53.66 (Matteo Giunta)

AZZURRI DEL NUOTO A BUDAPEST (48)

DONNE (21): Costanza Cocconcelli (Fiamme Gialle / NC Azzurra 91), Federica Pellegrini (CC Aniene), Simona Quadarella (CC Aniene), Silvia Scalia (Fiamme Gialle / CC Aniene), Margherita Panziera (Fiamme Gialle / CC Aniene), Benedetta Pilato (CC Aniene), Martina Carraro (Fiamme Azzurre / NC Azzurra 91), Francesca Fangio (In Sport Rane Rosse), Silvia Di Pietro (Carabinieri / CC Aniene), Elena Di Liddo (Carabinieri / CC Aniene), Ilaria Cusinato (Fiamme Oro / Team Veneto), Sara Franceschi (Fiamme Gialle / Livorno Aquatics), Chiara Tarantino (Gestisport Coop), Martina Rita Caramignoli (Fiamme Oro / Aurelia Nuoto), Stefania Pirozzi (Fiamme Oro / CC Napoli), Sara Gailli (CC Aniene), Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle / Team Insubrika) e Lisa Angiolini (Virtus Buonconvento); le atlete che beneficiano di upgrade Carlotta Zofkova Costa De Saint (Carabinieri / Imolanuoto), Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre / NC Azzurra 91) e Antonella Crispino (Assonuoto Club Caserta).

UOMINI (26): Lorenzo Zazzeri (Esercito / RN Florentia), Alessandro Miressi (Fiamme Oro / CN Torino), Stefano Ballo (Esercito / Time Limit), Gabriele Detti (Esercito / In Sport Rane Rosse), Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro / Coopernuoto), Lorenzo Mora (Fiamme Rosse / Amici Nuoto VVFF Modena), Simone Sabbioni (Esercito / Vis Sauro), Nicolò Martinenghi (CC Aniene), Edoardo Giorgetti (Fiamme Oro / CC Aniene), Piero Codia (Esercito / CC Aniene), Federico Burdisso (Esercito / Aurelia Nuoto), Alberto Razzetti (Fiamme Gialle / Genova Nuoto My Sport), Pier Andrea Matteazzi (Esercito / In Sport Rane Rosse), Manuel Frigo (Fiamme Oro / Team Veneto), Stefano Di Cola (Marina Militare / CC Aniene), Thomas Ceccon (Fiamme Oro / Leosport), Filippo Megli (Carabinieri / RN Florentia), Matteo Ciampi (Esercito / Livorno Aquatics), Marco De Tullio (Fiamme Oro / Sport Project), Alessandro Pinzuti (Esercito / In Sport Rane Rosse), Leonardo Deplano (CC Aniene), Domenico Acerenza (Fiamme Oro / CC Napoli), Matteo Restivo (Carabinieri / RN Florentia), Federico Poggio (Fiamme Azzurre / Imolanuoto), Andrea Castello (Imolanuoto), Matteo Rivolta (Fiamme Oro / CC Aniene), Giacomo Carini (Fiamme Gialle / Can. Vittorino da Feltre).

SINTESI DEI TURNI PRECEDENTI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Kyle Chalmers: "... voglio far parte delle più grandi gare della storia"

Kyle Chalmers: “… voglio far...

Il campione olimpico di Rio 2016, Kyle Chalmers (22), si dice pronto per i Giochi di Tokyo, oggi ha nuotato ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu