Guido Rasi su virus e piscine: “Il virus nel cloro resiste 20-30 secondi”. Studi lo confermano

L’ex Direttore esecutivo dell’EMA, Prof. Guido Rasi, sul tema Coronavirus, nuoto e piscine. L’ordinario di microbiologia per l’Università di Tor Vergata di Roma è stato intervistato questa mattina ad Agorà, evidenziando come esistano evidenze a supporto della riapertura delle piscine:

C’è uno studio norvegese che segue ad altre osservazioni già fatte, in cui sembra proprio che il virus non resista più di 20-30 secondi sopra il pelo dell’acqua mentre si nuota. Sembra veramente confermato

Determinato e rassicurante, Rasi oggi è consulente del commissario per l’emergenza coronavirus Generale Francesco Paolo Figliuolo e direttore scientifico del provider di educazione continua in medicina Sanità In-Formazione, gruppo Consulcesi.  Durante l’intervista ha evidenziato come da luglio sarà verosimilmente possibile eliminare l’utilizzo di mascherine all’aperto, in virtù della riduzione dei contagi e l’avanzamento della campagna vaccinali.

Proprio oggi hanno ripreso attività le palestre, mentre il quindici maggio era la data per l’apertura delle piscine scoperte (data in realtà un po’ insensata per diversità di clima sul territorio nazionale.
Le piscine al chiuso potranno riaprire solo il 1 luglio. Una scelta che il mondo delle piscine vede discriminatoria e che onestamente pare abbastanza insensata.

La news su ADNkronos 

 

ARTICOLI CORRELATI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Kyle Chalmers: "... voglio far parte delle più grandi gare della storia"

Kyle Chalmers: “… voglio far...

Il campione olimpico di Rio 2016, Kyle Chalmers (22), si dice pronto per i Giochi di Tokyo, oggi ha nuotato ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu