Cool Swim Meeting. Tre i record nella seconda giornata a Merano.

Dopo la bella vittoria di Gabriele Detti venerdì sui 400 stile libero il Cool Swim Meeting di Merano non ha deluso le attese nemmeno oggi. Ancora una volta protagonisti Thomas Ceccon e Laura Letrari, la stella di casa. Due le vittorie per Alice Mizzau. E sono tre i record della manifestazione migliorati nella seconda giornata. Il numero di record del meeting sale complessivamente a otto dopo i cinque record nella giornata inaugurale. La quinta edizione si chiuderà al Lido domenica con le gare a partire dalle 9.30.

Thomas Ceccon (nella foto sotto e in copertina) è davvero in forma. Oggi si impone sui 200 stile libero in 1.48,95 togliendosi la soddisfazione di cancellare il precedente record del meeting, che dal 2017 era di Gabriele Detti (1.49,27). Il campione del mondo di Livorno oggi era presente al Lido solo in veste di spettatore. “Da un bel po’ che non facevo i 200 stile. Questo è un tempo molto buono, mi sto allenando in questa stagione un po’ più a stile anche in vista dei 100 stile della staffetta per Tokyo”, ha detto a bordo vasca il vicentino, capace di vincere tre bronzi agli europei di Budapest a maggio con le staffette azzurre.

Laura Letrari ancora sul podio alla gara di casa. Dopo la tripletta di venerdì (ha vinto 50 dorso, 50 stile e la skin race) la 32-enne della Bolzano Nuoto ha fatto sua anche la gara dei 200 dorso sfiorando il suo record regionale per due decimi (2.19,31). In chiusura di giornata arriva la prima sconfitta del weekend. Nei 100 stile Alice Mizzau (nella foto sotto) centra la rivincita e ha la meglio in 56,22 davanti alla stella di casa, seconda in 56,90. Per la Mizzau è il secondo successo della giornata. In apertura aveva trionfato anche sui 200 stile libero in 2.01,23 davanti a Giorgia Biondani (2.04,91).

Soddisfatta dopo due giorni di gare la Letrari: “Devo dire che sono comunque contenta di avere vinto i 200 dorso ed arrivata seconda nei 100 stile. Il livello era molto alto. Sono molto provata dalle gare di ieri, soprattutto dall’ australiana. Mi sono svegliata stanca, ma va bene così. È un buonissimo allenamento e domani ho ancora i 100 dorso da fare.” Nei 200 dorso la Letrari ha sfiorato il suo record provinciale assoluto, ma è crollato un record storico del nuoto altoatesino. Laura Dema della società SSV Bruneck, seconda dietro la Letrari in 2.22,28 ha cancellato il record provinciale (categoria juniores e cadette) che dal lontano 1990 apparteneva a Silvia Piccoli (2.22,52) della Bolzano Nuoto.

Gli altri record del meeting di giornata sono di Stefano Razeto e di Giulio Ciavarella. Il primo, 35 anni della Germania, competitivo ancora ad altissimi livelli, con il tempo di 24,74 sui 50 farfalla ha strappato il record del meeting ad Andrea Vergani (24,77 nel 2017) aggiudicandosi la gara davanti a Lorenzo Glessi (24,88). Ciavarella si è aggiudicato i 200 dorso in campo maschile in 2.05,88 (precedente record del meeting di Mattia Alessandro 2.06,52) davanti al bolzanino Patrick Delladio (2.09,97) Vittoria altoatesina invece sui 400 misti maschili. Alessandro Pusceddu, 24 anni di Laives, ma tesserato da anni per la Bolzano Nuoto, vince in 4.40,90. La gara femminile su questa distanza va a Zoe Masetti in 5.01,35.

I 50 farfalla in assenza della favorita Biondani (nella foto sotto) vanno a Alessandra Garzetta che si impone in 28,12 davanti a Elisa Bassi (28,20) e Sofia Sartori (28,26). Nei 50 rana i record del Cool Meeting non sono in pericolo. Vincono la tedesca Julia Titze in 32,22 davanti alla meranese Viviane Graif (32,84) in campo femminile e il siciliano Andrea Savoca in campo maschile in 28,79 davanti a Lorenzo Glessi (29,74). Nei 1500 stile libero la vittoria tra le donne va a Sofia Dandrea in 17.06,61. Battaglia fino all’ultimo metro nella gara maschile Alla fine la spunta Edoardo Filippo Valente in 16.15,12 davanti a Loris Bianchi (16.15,72). I 100 stile libero maschili in chiusura di giornata se li aggiudica Matto Oppioli in 51,33 davanti ad un brillante Stefano Raimondi (51,96) che rappresenterà l’Italia ai prossimi Paralympics di Tokyo.

Ultima giornata in programma domenica, con le serie veloci a partire dalle 14.30.

 

Due record in staffetta per l’SSV Bozen

A mezzogiorno si sono registrati due record provinciali nella staffetta 4 x 50 misti. I ragazzi della società SSV Bozen (Tommaso Brida, Lorenzo Benedetti, Luca Scampicchio e Nicolas Mayr) hanno migliorato il record nella categoria ragazzi portandolo a 1.54,26 (precedente 1.54,64). Record provinciale nella categoria cadette e juniores anche per le ragazze Arianna Tava, Annie Didanovic, Sara Ruiz e Samantha Ortler. In 2.02,32 hanno sfiorato il record assoluto solo per quattro centesimi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Cesare Butini: "Un'Olimpiade anomala ma entusiasmante. Parigi è già dietro l'angolo". INTERVISTA ESCLUSIVA

Cesare Butini: “Un’Olimpiade...

Buongiorno Cesare, innanzi tutto: qual è il tuo bilancio di questa Olimpiade azzurra? Il bilancio è naturalmente molto positivo. Al ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu