Stefano Morini: “Fase impegnativa ma fisiologicamente prevista, verso Tokyo senza fretta”

Abbiamo parlato con Stefano Morini, per una riflessione su quanto visto agli Internazionali di Nuoto. L’allenatore di Gabriele Detti fa un’analisi di quanto emerso e delle criticità che possono aver caratterizzato le sue prestazioni.

È sicuramente un Sette Colli particolare: ci sono atleti sotto carico, che stanno tirando dritti verso Tokyo; altri che devono cercare la qualificazione, gli staffettisti.

Per quanto riguarda Gabriele, è rientrato dall’altura ed è nella fase più impegnativa da quando è tornato. Sappiamo che ci sono dei tempi di assestamento dopo il periodo passato ad allenarsi in quota, all’interno dei quali vi è una fase di calo prestativo importante e poi un recupero. Gabriele, in questo momento, è nella fase peggiore, ma fisiologicamente prevista.

Il gruppo di Ostia lavora bene e con impegno: credo sia giusto dare loro il tempo necessario per esprimersi al meglio. La fretta è sempre nemica: sono atleti in crescita e in evoluzione, bisogna tenerne conto.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Cesare Butini: "Un'Olimpiade anomala ma entusiasmante. Parigi è già dietro l'angolo". INTERVISTA ESCLUSIVA

Cesare Butini: “Un’Olimpiade...

Buongiorno Cesare, innanzi tutto: qual è il tuo bilancio di questa Olimpiade azzurra? Il bilancio è naturalmente molto positivo. Al ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu