Covid, ritardato l’arrivo in Giappone del Team Rifugiati

Il Team Olimpico Rifugiati, in collegiale a Doha in Qatar con 29 atleti e 11 accompagnatori, dovrà rinviare il volo per il Giappone a causa della positività di uno di questi ultimi.

L’accompagnatore, che era stato vaccinato con la prima dose e secondo le autorità sanitarie locali è asintomatico e in buone condizioni di salute, è stato immediatamente isolato e i test effettuati subito dopo sul resto del contingente hanno dato esito negativo.

È stato comunque stabilito che il gruppo proseguirà gli allenamenti a Doha e sarà testato quotidianamente mentre il CIO monitora la situazione in attesa di decidere i prossimi passi.

Del Team Rifugiati fanno parte i due nuotatori siriani, Alaa Maso e Yusra Mardini (nella foto).

Leggi il comunicato ufficiale [ENG]

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
"Zazzeri, Megli, Restivo parte di un gruppo numeroso e affiatato. Allenarli è esaltante". Intervista esclusiva con Paolo Palchetti

“Zazzeri, Megli, Restivo parte di ...

Non è stato facile intervistare Paolo Palchetti, allenatore di Lorenzo Zazzeri (fresco vincitore della medaglia d’argento alle Olimpiadi nella staffetta 4x100 stile ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu