400 misti, la caduta di Katinka Hosszu: primo oro per il giappone con Yui Ohashi. Ilaria Cusinato chiude in 4.40.65

Prosegue la serata storta degli atleti azzurri: anche Ilaria Cusinato non riesce a migliorare il tempo delle qualificazioni e si deve accontentare dell’ultimo posto in una gara dove avrebbe potuto giocare un ruolo più importante.

Grande equilibrio nella prima frazione con tutte le atlete racchiuse in pochi decimi. A metà gara il gruppo è ancora compatto, poi nella frazione a rana la giapponese Yui Ohashi (nella foto) strappa, cercano di resistere solo la campionessa uscente Katinka Hosszu e la statunitense Emma Weyant ma non c’è niente da fare: resiste anche a stile libero e “vendica” la delusione di Daiya Seto nella gara maschile.

Il finale vede sorprendentemente la Iron Lady scivolare giù dal podio superata anche dall’altra statunitense Hali Flickinger e dalla sempreverde Mireia Belmonte.

Anche per l’azzurra il rammarico di non aver migliorato il 4.37.37 del pomeriggio che in questa finale sarebbe valso un sesto posto. Per l’allieva di Moreno Daga (0.71) 1.03.44 – 2.16.41 – 3.36.49 – 4.40.65.

1. OHASHI Yui JPN 4:32.08
2. WEYANT Emma USA 4:32.76
3. FLICKINGER Hali USA 4:34.90
8. CUSINATO Ilaria ITA 4:40.65

RISULTATI COMPLETI

Ph. ©G.Scala/Deepbluemedia

IL NOSTRO SPECIALE OLIMPIADI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Paralimpiadi e inclusione: una riflessione di e con Pio D'Emilia

Paralimpiadi e inclusione: una riflessio...

di Pio D’Emilia e Silvia Scapol Si sono concluse le Paralimpiadi del nuoto: i nostri azzurri sono stati a dir ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu