400 stile libero, Kate Ledecky contro una nuova generazione di pretendenti

In una gara dove l’Italia non è presente, sarà sempre Kate Ledecky 4.00.85 la donna da battere in una finale dei 400 stile libero senza atlete europee: la statunitense dovrà guardarsi da una nuova generazione di nuotatrici che aspirano alla sua corona.

In finale si qualificano infatti ben sei atlete nate dopo il 2000, con le sole Ledecky e la connazionale Madden Paige venute al mondo nel XX secolo.

RISULTATI COMPLETI

IL NOSTRO SPECIALE OLIMPIADI

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Paralimpiadi e inclusione: una riflessione di e con Pio D'Emilia

Paralimpiadi e inclusione: una riflessio...

di Pio D’Emilia e Silvia Scapol Si sono concluse le Paralimpiadi del nuoto: i nostri azzurri sono stati a dir ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu