Rivoluzione 100 rana: Lydia Jacoby davanti a Tatjana Schoenmaker e Lilly King. Martina Carraro settima. “Contenta di esserci” (VIDEO)

Prosegue il rinnovamento del nuoto femminile. Dopo la caduta di Regan Smith nei 100 dorso per mano di Kylee McKeown tocca alla diciassettenne dell’Alaska Lydia Jacoby far saltare il banco dei 100 rana, detronizzando Lilly King che viene superata anche dalla sudafricana Tatjana Schoenmaker.

Settimo posto in 1.06.19 (0.63 – 30.98) per l’azzurra Martina Carraro che migliora il suo 1.06. 50 della semifinale ma non a sufficienza per tentare di avvicinarsi al podio. Il commento dell’azzurra:

Io c’ero e sono molto soddisfatta. Il podio sarebbe stato molto difficile. Con questo tempo ai mondiali dell’anno scorso si arrivava terze. Sono contenta di esserci stata e sono contenta della vittoria di Lydia Jacoby. In questa Olimpiade si sono visti già diversi giovani farsi avanti. Va bene così

1 JACOBY Lydia USA 1:04.95
2 SCHOENMAKER Tatjana RSA 1:05.22
3 KING Lilly USA 1:05.54
7 CARRARO Martina ITA 1:06.19

Guarda ogni imperdibile momento dei Giochi Olimpici Tokyo 2020 su discovery+

 

RISULTATI COMPLETI

@Deepbluemedia

IL NOSTRO SPECIALE OLIMPIADI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Paralimpiadi e inclusione: una riflessione di e con Pio D'Emilia

Paralimpiadi e inclusione: una riflessio...

di Pio D’Emilia e Silvia Scapol Si sono concluse le Paralimpiadi del nuoto: i nostri azzurri sono stati a dir ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu