Il Presidente Paolo Barelli su Paltrinieri, Miressi, Quadarella e le piscine

Da adkronos le dichiarazioni del presidente Paolo Barelli sulla prestazione maiuscola di Gregorio Paltrinieri, sulla prova di Simona Quadarella, in merito alla prima finale olimpica di Alessandro Miressi e sulle piscine.

da adkronos

“Paltrinieri oggi era completamente un’altra persona, un altro nuotatore, un mostro in acqua ed ha dimostrato di avere grande carattere e siamo veramente soddisfatti e impressionati dalla determinazione di come ha nuotato. I 1500 sono aperti, c’è qualche giorno di riposo, ma pensiamo giorno per giorno. Lui ha nuotato poco per la mononucleosi, ma ha fatto qualcosa di strepitoso con la mancanza di un mese di allenamento, che però è stata gestita molto bene. Lui è stato molto tranquillo e non ha perso la testa nel momento in cui non si sentiva bene, è stato molto calmo e determinato, tutto bene”

“Miressi? Peccato ma è la prima grande finale che fa, ha tempo ed è giovane. Purtroppo siamo stati sfortunati, i due atleti di punta erano Paltrinieri e Quadarella. L’azzurra 10 giorni fa aveva perso 2 chili di liquidi e si sa cosa significa, ma la vita è questa, bisogna reagire. Abbiamo una squadra giovane e all’orizzonte abbiamo delle carte buone da giocare. Speriamo che non chiudano tutte le piscine d’Italia altrimenti sarebbe un fallimento totale e su questo continuo ad insistere”

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Paralimpiadi e inclusione: una riflessione di e con Pio D'Emilia

Paralimpiadi e inclusione: una riflessio...

di Pio D’Emilia e Silvia Scapol Si sono concluse le Paralimpiadi del nuoto: i nostri azzurri sono stati a dir ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu