Lilly King:”Ci sono persone che non dovrebbero essere qui a Tokyo”

Alla fine della sua avventura olimpica. Durante una conferenza stampa di domenica sera a Tokyo, la nuotatrice statunitense Lilly King ha espresso le sue opinioni in merito alle scelte della Russia. La nazionale russa, dopo che la loro nazione non è stata ammessa ai Giochi per le note vicende legate al doping di stato, ha partecipato sotto la bandiera del Comitato olimpico nazionale (ROC).

Questa decisione ha lasciato perplessi molti atleti, tra cui la King che ha affermato

Da quando c’è lo sport, c’è il doping. Ovviamente stanno lavorando per ripulirlo. Sono sicura che c’erano molte persone in competizione questa settimana, da alcuni paesi, che probabilmente non avrebbero dovuto essere qui.

E poi ancora, si riferisce al suo compagno di squadra Ryan Murphy e afferma

Personalmente le mie gare non sono state influenzate dalla presenza di un paese che avrebbe dovuto essere bandito. Però Ryan sì e sento che questa cosa abbia contaminato i suoi giochi e questo mi rammarica molto.

La statunitense non è nuova a queste critiche. Cinque anni fa, dopo il suo debutto olimpico con una medaglia d’oro nei 100 rana, aveva dichiarato che la sua rivale più vicina, la medaglia d’argento russa Julia Efimova, non avrebbe dovuto partecipare ai Giochi a causa del doping.

In risposta alle critiche il presidente della ROC Stanislav Pozdnyakov ha dichiarato che gli atleti russi hanno dimostrato sia con le parole che con i fatti di essere in grado di competere benissimo senza doping.

Leggi la notizia completa su Swimming World Magazine[ENG]

 

NOTIZIE CORRELATE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Paralimpiadi e inclusione: una riflessione di e con Pio D'Emilia

Paralimpiadi e inclusione: una riflessio...

di Pio D’Emilia e Silvia Scapol Si sono concluse le Paralimpiadi del nuoto: i nostri azzurri sono stati a dir ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu