Alisia Tettamanzi alla corte di Lucas. Un’avventura alla ricerca di nuovi stimoli

Una nuova esperienza per Alisia Tettamanzi, atleta Nuotatori Milanesi e Marina Militare, che cambia città e tecnico per trovare nuovi stimoli. Da domenica lascerà la sua allenatrice Giuditta Pandini per allenarsi a Martigues con Philippe Lucas. L’abbiamo incontrata in occasione dell’ottava edizione del campionato italiano paralimpico FINP meeting Freedom in Water di Alghero, dove ha dominato il settore femminile.

 

Cosa ti spinge a cambiare radicalmente vita? 

Volevo cambiare marcia, puntavo ad allenarmi con atleti anche molto più forti di me. L’obiettivo è quello di fare il salto di qualità e cercare di quella marcia in più che fino ad oggi mi è mancata. Il mio legame con il mare ha facilitato la scelta: l’opportunità di allenarmi con Philippe Lucas, con un gruppo vincente e per di più in un posto di mare, sembrava disegnato apposta per me.  Potrò inseguire il mio sogno sportivo in un contesto unico, al mare ambiente che più amo. 

Lucas si è dimostrato sin da subito disponibile e contento. Ho anche avuto modo di sentire alcuni dei suoi atleti e mi sembra che ci sia un bellissimo gruppo, sono curiosa e non vedo l’ora di partire. 


Come è nata questa opportunità ? 

Quasi casualmente. Tramite conoscenze sono entrata in contatto con lui e si è aperta questa opportunità. 

 

C’è qualcosa che ti spaventa? 

L’allenamento. Perché è famoso per l’impegno che richiede in allenamento. Ma credo sia ciò di cui ho più bisogno. Speriamo sia la strada giusta.

 

E lasciare le abitudini?

Non mi spaventa. Di fatto io cerco sempre di uscire dalla mia confort zone, cerco sempre nuovi stimoli per fare di più e meglio. Il cambio di vita, di casa è certamente uno passaggio importante. 

Alisia certamente troverà opportunità in Francia di sensibilizzare al rispetto dell’ambiente, così come fa ora, magari in sinergia di un’altra atleta (ormai ex) di Lucas, Esther Baron.
Ad Alghero ha contribuito a creare un evento nell’evento, essendo referente nazionale di WWF Young Italy, nonché guida certificata Whale Watching per il WWF Italia. In effetti Pineta Mugoni ha potuto ospitare alcuni momenti didattici e di sensibilizzazione per grandi e bambini, anche con una raccolta fondi dedicata all’ambiente, attraverso t-shirt per il mare. 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da WWF YOUng (@wwfyoung)

ARTICOLI CORRELATI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE

Il sapore del benessere

Palazzo Broletto - Piazza della Vittoria 15, Pavia
25-10-21
  • CALENDARI E MEETING
Federico Turrini: continuerò a lavorare per l'Esercito e a fare l'allenatore. Mi sento pronto per questa nuova sfida.

Federico Turrini: continuerò a lavorare ...

Federico Turrini ha deciso di lasciare il nuoto, o meglio, di smettere di fare l’atleta. In realtà, per il campione ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu