Meeting di Halloween, vince il Team Veneto. Velocisti in evidenza

Domenica 31 ottobre 2021 la Piscina del Centro Nuoto Rosà (VI) ha ospitato, per la sedicesima edizione, il Meeting di Halloween; in gara più di 500 atleti provenienti da 34 società diverse, con oltre 1000 presenze gara. Tra i big presenti Manuel Frigo (nella foto), atleta di casa, medaglia Olimpica nella 4×100 stile di Tokyo 2020, ma anche Luca Dotto, primatista Europeo nei 100 stile libero, ed Ivano Vendrame.

Sono proprio loro tre ad aggiudicarsi il podio nella gara più veloce, i 50 stile libero, vince Luca Dotto (C.S. Carabinieri) con 22.08, secondo a soli 8 centesimi Manuel Frigo (Team Veneto) 22.16 e terzo Ivano Vendrame (Centro Sportivo Esercito) con 22.44. Nella doppia distanza, la gara regina dei 100 metri stile libero vede gli stessi tre grandissimi atleti salire sul podio ma a carte invertite, questa volta a vincere è Manuel Frigo, 49.22, secondo posto per Ivano Vendrame, 49.49 e terzo Luca Dotto con 49.61.

La rana maschile, invece, viene letteralmente dominata dalla società Imolanuoto, che piazza in prima posizione un atleta diverso per ogni distanza. Nei 50 rana vince Alex Sabattani con 27.47, i 100 rana vengono vinti da Simone Cerasuolo con il tempo di 59.59 e la distanza più lunga dei 200 se la aggiudica Andrea Castello in 2:10.27, una tripletta targata tutta Imolanuoto.

Per il settore femminile rilevante la presenza al Meeting di Helena Biasibetti (Nuoto Club Azzurra 91) che vince i 100 farfalla con 58.96, seconda di poco invece nella mezza distanza dei 50 farfalla (27.54 il suo riscontro) dietro alla compagna di squadra Elena Capretta (Nuoto Club Azzurra 91) che vince la gara in 27.21.

Doppietta, sempre per il Nuoto Club Azzurra 91, con Sonia Laquintana nei 50 e 100 metri dorso, che si aggiudica la prima posizione con i tempi rispettivi di 27.87 e 59.76. Altra bellissima doppietta, questa volta nella rana con Anna Bizzotto (Team Veneto) che si aggiudica sia i 50 che i 100 con 31.24 e 1:10.55.

Nelle gare veloci dello stile libero è un testa a testa fin dalle prime bracciate con Aglaia Pezzato (Team Veneto) e Alessandra Miari Fulcis (Nuoto Club Azzurra 91) che si battagliano per il titolo dei 50 stile libero, vinto da Aglaia in 25.35, a soli 9 centesimi su Alessandra che chiude in seconda posizione in 25.44. Nella distanza più lunga dei 100 metri si insinua fra le due Sofia Morini (Nuoto Club Azzurra 91) che per 1 solo centesimo vince la gara regina con 55.14 su Aglaia Pezzato, seconda posizione a 55.15 e Alessandra Miari Fulcis in terza posizione a 55.70. La stessa Sofia Morini che poco prima si era aggiudicata anche la gara dei 200 metri stile libero con il tempo di 2:00.56.

La classifica finale per società è stata vinta dal Team Veneto (405.5 punti), davanti al Nuoto Club azzurra 91 (243.0 punti) e all’Hydros (230.0 punti).

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Adam Peaty: "... Se avessi avuto un piede rotto, avrei nuotato con uno"

Adam Peaty: “… Se avessi avu...

Adam Peaty (27) a poche ore dall'ufficialità della sua presenza ai Giochi del Commonwealth ed ai Campionati Europei di Roma, ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu