Swimming Australia celebra Bill Sweetenham

Swimming Australia (SA) ha assegnato a Bill Sweetenham il prestigioso riconoscimento della Life Membership attribuitogli per la sua lunga e leggendaria carriera di allenatore nel nuoto australiano e mondiale. Il tecnico sarà così membro a vita dell’istituzione.

Il successo di Bill in piscina e l’influenza che ha avuto sugli allenatori di tutto il mondo sono innegabili e merita assolutamente questo riconoscimento. Il suo desiderio di migliorare il modo in cui alleniamo i nostri nuotatori è stato fondamentale per il nostro successo sportivo nel lungo termine, così come le sue prestazioni di allenatore ai massimi livelli del nostro sport.

Parole di riconoscenza arrivano anche dall’attuale capo allenatore di SA Dolphins, Rohan Taylor che attribuisce a Sweetenham il merito della sua carriera.

Bill ha avuto un’enorme influenza sulla mia carriera. Ho incontrato Bill per la prima volta quando ero un nuotatore nel 1985 e da lì abbiamo costruito una relazione. Ha visto il mio passaggio da atleta ad allenatore e da lui ho imparato molto nel corso degli anni. Ha plasmato la mia filosofia e il mio stile di leadership e continua a guidarmi nel mio ruolo. Apprezzo i suoi feedback e tutto ciò che ha da offrirmi. Ha fatto così tanto per me che non potrò mai ringraziarlo abbastanza

Sweetenham, 71 anni, è stato 5 volte allenatore olimpico, 8 volte allenatore dei Giochi del Commonwealth, 9 volte allenatore ai Campionati mondiali e ha allenato 27 medagliati in vasca lunga nei principali incontri internazionali.

Originario di Mount Isa, nel Queensland, dove era un aspirante allenatore, Bill è stato nominato head coach del Queensland negli anni Settanta, lavorando con atleti del calibro di Stephen Holland, Tracey Wickham e Michelle Ford.

Negli anni Ottanta stato nominato responsabile delle squadre femminili dall’Istituto australiano dello sport, che lo ha poi promosso a capo allenatore dal 1985 al 1991.

Capo allenatore per l’Australia ai Giochi Olimpici del 1980, 1984 e 1988, Sweetenham ha anche guidato la squadra del 1982 e 1986 ai Giochi del Commonwealth.

Sweetenham è stato anche capo allenatore delle squadre nazionali del Regno Unito, di Hong Kong e Argentina e continua a essere di esempio e ispirazione agli allenatori sia in Australia che a livello internazionale. Nel 1989 è stato insignito dell’onorificenza dell’Ordine d’Australia e nel 2018 è stato ammesso nella International Swimming Hall of Fame.

Bill Sweetenham è stato ospite del clinic 2005 di Nuotopuntoit ed è autore del fondamentale testo Championship Swim Training, pubblicato in Italia nel 2008 da Libreria dello Sport con il titolo Nuotare da campioni e traduzione dell’allora attivissima Associazione nazionale dei tecnici di nuoto (ANATEN).

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Jacco Verhaeren: "I giovani di oggi vogliono divertirsi ... è importante interessarli"

Jacco Verhaeren: “I giovani di ogg...

Il nuovo direttore tecnico delle squadre francesi Jacco Verhaeren, tecnico olandese in carica dal settembre scorso, già CT della nazionale ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu