Reggio Emilia. Intitolata a Mattia Dell’Aglio la piscina comunale di via Filippo Re.

di Veronica Bigi

Nel primo pomeriggio della giornata odierna alla presenza delle autorità locali, sindaco, assessore, prefetto e docenti universitari, e dei tanti amici e compagni di nuotata, è stata riaperta e intitolata a Mattia Dall’Aglio la piscina comunale di via Filippo Re di Reggio Emilia.

Il forte atleta reggiano, che ha vestito i colori della Reggiana Nuoto, dei VVF Modena e dell’Imola Nuoto, sbocciato come ranista (titolo italiano giovanile sui 100 rana nel 2014) si è poi dedicato allo stile libero in cui ha ottenuto tempi di rilievo, che lo hanno portato a rivestire i colori della maglia azzurra alle Universiadi di Gwangju nel 2015.

Mattia ha mosso le prime bracciate nell’impianto di via Filippo Re accompagnato dalla mitica nonna Ornella e proprio per questo il consiglio comunale di Reggio all’unanimità ha deciso di intitolargli questa piscina la scorsa estate.

L’impianto natatorio è situato nel centro storico della città, fra due istituti superiori, perciò riveste  anche un importante ruolo per l’attività motoria ed educativa scolastica, oltre che per tutti i reggiani. Su una delle pareti della piscina sono stati realizzati tre pannelli tematici con la tecnica della Street Art, ispirati alla figura del giovane nuotatore, dagli artisti Fabio Valentini e Marco Temperilli, in arte Neko e Maik, che avevano già creato il ritratto di Kobe Bryant con la figlia Gianna in un parco sportivo cittadino.

Il sindaco Luca Vecchi ha sottolineato l’importanza della memoria, perché ricordando tutto quello che ha realizzato Mattia è legato al suo territorio, dal percorso sportivo a quello di crescita umana: questo impianto natatorio lo legherà ancora di più alla sua terra e tutti i bambini che faranno qui i corsi di nuoto lo potranno conoscere e quindi mantenerne viva la memoria.

Gli amici di Mattia hanno raccontato dell’energia e della solarità del loro compagno di squadra, le tante gare, gli allenamenti e le trasferte affrontate insieme, e di come ogni giorno Mattia desse il massimo dentro e fuori dalla vasca, riuscendo infatti anche a laurearsi in economia aziendale in tempi brevi all’Università di Modena e Reggio (in cui è attiva dal 2017 una borsa di studio  alla sua memoria per gli atleti che conciliano studio e sport ad alto livello).

I genitori di Mattia, visibilmente emozionati, hanno ringraziato tutti gli amici e i partecipanti all’evento, orgogliosi di aver contribuito alla rinascita di un importante luogo di aggregazione e crescita sociale, oltre che a mantenere vivo il ricordo del figlio.

I partecipanti all’inaugurazione hanno ricevuto un simpatico gadget: una cuffia col logo di un gatto,  come era soprannominato Mattia dai compagni di squadra.

immagini di Veronica Bigi

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Adam Peaty: "... Se avessi avuto un piede rotto, avrei nuotato con uno"

Adam Peaty: “… Se avessi avu...

Adam Peaty (27) a poche ore dall'ufficialità della sua presenza ai Giochi del Commonwealth ed ai Campionati Europei di Roma, ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu