Swimmeeting Alto Adige. I risultati della prima giornata

 

Gare entusiasmanti al filo del centesimo hanno caratterizzato la prima giornata della 25esima edizione dello Swimmeeting Alto Adige, da tantissimi anni anche uno dei primi Green Event in Alto Adige. Sugli scudi lo svizzero Noe Ponti, medaglia di bronzo a Tokyo nei 100 farfalla, che ha stabilito un nuovo record della manifestazione sui 50 farfalla (22,91). l’azzurro Simone Stefanì e Laura Letrari, la stella di casa, alla sua ultima partecipazione al meeting di casa.

Prestazione maiuscola per lo svizzero Noè Ponti nella gara dei 50 delfino in 22,91, tocca per primo con un centesimo di vantaggio sull’estone Daniel Zaitsev (22,92). Entrambi rimangono sotto il vecchio record della manifestazione di Thomas Ceccon (23,05 nel 2019), ma il prize money (500 euro) lo intasca Ponti, che alla fine della giornata di sabato ha trionfato anche sui 100 misti in 53,74 davanti al salentino Simone Stefanì (54,45) e Zaitsev (54,46). “È bello iniziare la stagione con due vittorie”, ha detto Ponti dopo le sue prime due gare in questa stagione.

Stefani aveva già dimostrato la sua grandissima forma nella vittoria sui 100 dorso, dove ha migliorato il suo personale di settimana scorsa di otto decimi, ha dominato la gara in 51,23 ed è arrivato a meno di un secondo dal record del meeting di Nick Thoman (50,32 nel 2009). “Agli assoluti fra due settimane voglio nuotare un 50.”, ha detto Stefanì.

Prova di forza al meeting d’addio a Maso della Pieve di Laura Letrari. La 32-enne di Bressanone si impone per la sesta volta sui 100 misti (ottava vittoria allo Swimmeeting Alto Adige in carriera) in 1.01,60 pe un centesimo su Maria Romanjuk (1.00,61) olimpionica per l’Estonia a Tokyo. “Ho voluto vincere questa gara per me, per la mia famiglia, per tutte le fatiche, anche se il tempo non è granché.

Il meeting è stato inaugurato con due vittorie azzurre sui 100 stile libero. In campo femminile Aglaia Pezzato vince in 54,56 davanti a Alessandra Miari Fulcis (55,24), in campo maschile la vittoria va a Mattia Scarpa (49,09). Posto d’onore per Giovanni Carraro (49,63). Maria Romanjuk (Estonia/31,47) e il bulgaro Lachezar Shumkov (27,94) trionfano sui 50 rana. I 100 dorso femminile vanno un pò a sorpresa a Sonia Laquintana, che in 1.00,11 non lascia chance alla favorita Carlotta Zofkova (1.01,09). Terza vittoria elvetica della giornata infine per Sasha Touretski sui 50 farfalla femminili in 26,66.

Soddisfatto anche Christian Mattivi, il capo organizzatore della società SSV Bozen, che dal lontano 1997 porta il grande nuoto in Alto Adige: “Abbiamo visto gare combattutissime. Speriamo che domani sarà ancora così.” I big scenderanno in acqua a partire dalle ore 14.10.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING

4° Meeting Happy Christmas

Poggibonsi
23-12-21

IX Trofeo dell’Epifania

Cortona/Poggibonsi
04-01-22
Ilaria Cusinato e Matteo Giunta: una nuova guida per l'atleta veneta

Ilaria Cusinato e Matteo Giunta: una nuo...

Cambio di guida per l'atleta veneta. Ilaria Cusinato avrà un nuovo allenatore, e non un tecnico qualsiasi: Matteo Giunta. L'azzurra, ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu