Swimmeeting Alto Adige. I risultati della seconda giornata.

Grande nuoto anche nella seconda e conclusiva giornata della 25esima edizione dello Swimmeeting Alto Adige, da tanti anni anche Green Event. La gara più sentita era quella dei 100 delfino che hanno registrato il secondo primato della manifestazione dopo quello sui 50 delfino di sabato. I grandi favoriti della vigilia erano Noè Ponti, terzo ai giochi di Tokyo su questa distanza, e Daniel Zaitsev, finalista agli europei in corta una settimana fa a Kazan. A stabilire il record è il terzo incomodo, Simone Stefanì, la sorpresa del weekend. In 50,56 (quarto tempo stagionale in Italia) mette in riga tutti, abbatte il vecchio record bolzanino di Mario Todorovic del 2009 (50,80) incassa 1000 euro di prizemoney ed è ovviamente soddisfatto: “Considerando che ho nuotato l’ultimo cento delfino due anni fa, è un buon tempo. Il mio personale era 52,0. Abbiamo iniziato bene la stagione”, ha detto il 21-enne, che si allena a Caserta e che vuole abbassare questo tempo agli assoluti di fine mese.

Ponti in 50,81 si è consolato con il nuovo record nazionale svizzero. Già sabato aveva stabilito un primato svizzero sui 50 delfino in 22,91. Il ticinese ha Bolzano ha iniziato la sua stagione in corta ed era alle prime gare dopo Tokyo. Terzo Zaitsev in 51,50.

Stefanì non si è accontentato della vittoria sui 100 delfino, ha vinto anche la gara dei 50 dorso in 23,95, tempo di tutto rispetto, ottenendo la sua terza vittoria del weekend dopo il primo posto sui 100 dorso sabato.

La due giorni di Bolzano si è chiusa con il botto. L’ungherese Maxim Lobanovszkij, venerdì ancora in gara ai play-off della International Swimming League ad Eindhoven, ha cercato di strappare il record della manifestazione a Marco Orsi (21,23) ed non ci è riuscito solo per pochissimo, facendo vedere una gara bellissima e vincendo in 21,37 davanti a Zaitsev (22,04) e Luca Todesco (22,42).

Seconda vittoria a Bolzano per Sasha Touretski, la svizzera, che ha gareggiato ai giochi olimpici di Rio nel 2016, ha vinto i 100 delfino in campo femminile in 59,53 davanti a Elena Capretta (1.00,21). Nei 50 stile libero la Touretski si è dovuta accontentare della seconda piazza in 25,34 dietro Aglaia Pezzato che ha toccato per prima in 25,13.

Laura Letrari al suo ultimo meeting di casa ha chiuso in bellezza con il secondo posto sui 50 dorso in 27,87, battuta solo da Sonia Laquintana (27,57). “Un tempo così non lo nuotavo da un bel po’ sui 50 dorso, sono contenta”, ha detto la brissinese, che a fine stagione darà l’addio al nuoto. Nei 100 rana sia Maria Romanjuk e Lachezar Shumkov hanno ottenuto la doppietta dopo le gare vinte sabato sui 50 rana. La Romanjuk in 1.08,58 ha conquistato la vittoria davanti a Vanessa Cavagnoli (1.09,71), Shumkov in 1.01,08 ha avuto la meglio per un decimo su Andrea Savoca (1.01,18).

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Adam Peaty: "... Se avessi avuto un piede rotto, avrei nuotato con uno"

Adam Peaty: “… Se avessi avu...

Adam Peaty (27) a poche ore dall'ufficialità della sua presenza ai Giochi del Commonwealth ed ai Campionati Europei di Roma, ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu