Il nuovo progetto di Adam Peaty per Parigi 2024. Dal “Project 56” al “Project Immortal”. (VIDEO)

Il 27enne campione britannico Adam Peaty, dopo aver raggiunto nel corso dei mondiali di Gwangju 2019 l’obbiettivo denominato “Project 56“, portando il record del mondo dei 100 rana a quota 56.88, primo, ed ancora unico uomo al mondo ad aver nuotato la distanza in meno di 57 secondi, ha pianificato un nuovo ambizioso progetto tecnico sulla strada di Parigi 2024,  il nome dato al nuovo piano d’azione parla da solo, “Project Immortal“, vale a dire realizzare un riscontro cronometrico che resista nel tempo, al momento le classifiche di ogni epoca dei 100 rana parlano chiaro, le prime sedici migliori prestazioni all-time sono di Adam Peaty, il primo degli avversari ad oggi è l’olandese Arno Kamminga che ai Giochi di Tokyo ha nuotato 57.80.

Adam Peaty:  “Voglio fare un tempo che non possa essere migliorato, il “Project Immortal” lo realizzeremo nei prossimi tre anni. Non lascerò che qualcuno dica, solo perché ho raggiunto una certa età, che non sono più un buon nuotatore. Il motivo per cui sono il nuotatore più veloce del mondo è perché la penso diversamente.”

Segue il link all’intervista video di Sky Sport news avvenuta al termine di un firma copie del suo libro “The Gladiator Mindset”

QUI potete consultare l’evoluzione cronometrica dei 100 rana di Adam Peaty nel corso di 11 anni, dall’1.09.17 del 2010 al 56.88 del 2019.

Notizie correlate

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Jacco Verhaeren: "I giovani di oggi vogliono divertirsi ... è importante interessarli"

Jacco Verhaeren: “I giovani di ogg...

Il nuovo direttore tecnico delle squadre francesi Jacco Verhaeren, tecnico olandese in carica dal settembre scorso, già CT della nazionale ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu