Data Analysis: il record del mondo di Florian Wellbrock

Il 21 dicembre 2021 abbiamo assistito a un nuovo record mondiale nei 1500 metri stile libero maschili ai recenti Campionati mondiali in vasca corta di Abu Dhabi.

Per la presente analisi, sono stati confrontati il nuovo record mondiale di Florian Wellbrock con il precedente record del mondo di Gregorio Paltrinieri (campionati europei 2015 a Netanya) e il record del campionato di Mykhailo Romanchuk (campione del mondo 2018 a Hangzhou) per fornire una visione più approfondita e mostrare alcuni dettagli interessanti su queste incredibili esibizioni.

Florian Wellbrock – 14:06.88 – Abu Dhabi – 2021
Mykhaylo Romanchuk – 14:09.14 – Hangzhou – 2018
Gregorio Paltrinieri – 14:08.06 – Netanya – 2015

Campione precedente rispetto al campione del mondo attuale: Romanchuk vs Wellbrock.

Per la prima fase dell’analisi, vengono confrontati gli ultimi due campioni del mondo in vasca corta poiché entrambi i nuotatori sono caratterizzati da un profilo di bracciata simile (Fig. 1). Entrambi gli atleti utilizzano una frequenza di bracciata bassa (34,22; 35,48) e una lunghezza di bracciata lunga (2,89; 2,80) in contrasto con Paltrinieri che in genere utilizza una frequenza della bracciata più alta (45,42) con una lunghezza della bracciata più breve (2,16).

Sulla base di una lunghezza media della bracciata di 2,62 m su tutti e tre i nuotatori dopo una distanza di breakout compresa tra 4,30 m e 6,02 m (Fig. 2), le prestazioni di virata sono state analizzate come 5 m in entrata + 10 m in uscita. Questo è stato discusso in precedenza in merito all’importanza della fase subacquea, in particolare con il passaggio efficiente della bracciata nei primi cicli di nuotata (Born, Kuger, Polach & Romann, 2021, Biomeccanica sportiva).

 Comparison of stroke rate and stroke length.

Fig. 1 Comparison of stroke rate and stroke length.

Comparison of breakout distance and velocity.

Fig. 2 Comparison of breakout distance and velocity.

Un precedente studio pubblicato su BMC Research Notes (Polach, Thiel, Krenik & Born, 2021) ha rilevato che le prestazioni in virata sono un fattore distintivo per le gare sui 1500 m stile libero in vasca corta. In effetti, per l’attuale record mondiale, Wellbrock non ha mostrato tempi di nuoto veloci come Romanchuk nel 2018, ma ha guadagnato tempo con prestazioni di virata maggiori. Per l’attuale record mondiale, Florian Wellbrock ha virato in totale 5,03 secondi più veloce rispetto a Romanchuk nel 2018. (Tab. 1).

Table 1: Comparison of total section times: Wellbrock vs. Romanchuk.

Tab. 1: Comparison of total section times: Wellbrock vs Romanchuk.

Un importante fattore che ha contribuito ai tempi di virata più rapidi di Wellbrock sono stati i 5 m più veloci rispetto a Romanchuk, che sono stati in parte attribuiti a tempi di rotazione più rapidi (Tab. 2).

Dall’osservazione visiva delle riprese video, Wellbrock ha avuto una fase di scivolamento più breve tra l’ultima bracciata e l’inizio della rotazione, ed ha eseguito la rotazione più vicino al muretto. Dopo il contatto con il muro, Romanchuk ha avuto tempi di uscita più rapidi con velocità più elevate (2,87 contro 2,68 m/s) rispetto a Wellbrock. I motivi possono essere trovati nella distanza della subacquea. Mentre Romanchuk era ancora sott’acqua fino a una media di 6,02 m, Wellbrock è passato alla nuotata completa ad una media di 4,45 m. Tuttavia, con velocità di breakout più elevate (2,91 contro 2,56 m/s) e transizioni probabilmente più efficienti alle prime bracciate.

Table 2: Turn time analysis: Wellbrock vs. Romanchuk (Section split times are displayed as mean values).

Tab. 2: Turn time analysis: Wellbrock vs Romanchuk (Section split times are displayed as mean values).

Detentore del record mondiale precedente rispetto all’attuale: Paltrinieri vs Wellbrock.

L’analisi degli ultimi due detentori del record mondiale ci fornisce risultati simili. Wellbrock ha mostrato tempi di virata più veloci di 2,30 secondi e di nuoto effettivo più lenti di 1,42 secondi rispetto a Paltrinieri (Tab. 3).

Table 3: Comparison of total section times: Wellbrock vs. Paltrinieri

Tab. 3: Comparison of total section times: Wellbrock vs Paltrinieri

Paltrinieri ha avuto una fase subacquea più breve, ma più veloce, con tempi di uscita più rapidi. Tuttavia, tra i 5 ei 10 metri, Wellbrock ha guadagnato in media 0,04 secondi a ogni virata. Guadagnando 0.02 secondi a ridosso del muretto (Tab. 4).

Table 4: Turn time analysis: Wellbrock vs. Paltrinieri (Section split times are displayed as mean values).

Tab. 4: Turn time analysis: Wellbrock vs. Paltrinieri (Section split times are displayed as mean values).

Conclusioni.

In sintesi, confrontando tutti e tre i nuotatori, Wellbrock ha mostrato tempi di nuoto più lenti ma i tempi di virata più veloci (Tab. 5). Ha gestito il tempismo di rotazione e la distanza dal muro in maniera ottimale, così come ha trovato la giusta tempistica di breakout ottimizzando la velocità alle prime bracciate.

Table 5: Summary of mean section split times of all three swimmers.

Tab. 5: Summary of mean section split times of all three swimmers.

Ovviamente, le fasi di virata e nuoto non possono essere disaccoppiate l’una dall’altra. Tuttavia, una parte sostanziale dell’attuale nuovo record mondiale è stata attribuita al miglioramento delle prestazioni in virata.

La combinazione ideale di molti dettagli tecnici con il condizionamento fisiologico nel processo di allenamento quotidiano, associato ad analisi scientifiche, porta allo sviluppo verso un livello prestativo superiore.

Article: swimmingworldmagazine.com

ph. Andrea Masini/Deepbluemedia/Insidefoto

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING

XXII Coppa della Perdonanza

L’Aquila
03-12-22

1° Livorno Winter Meet

Livorno
17-12-22

Laus Christmas Cup

Lodi
18-12-22
Solidarietà Olimpica: dalla nascita al giorno d’oggi, una storia raccontata da Pere Mirò

Solidarietà Olimpica: dalla nascita al g...

Pere Mirò entra a far parte del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) nel 1992 su richiesta dell’allora presidente Juan Antonio Samaranch, ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu