Impianti natatori, 30 milioni a fondo perduto per le piscine: il testo del DPCM

È finalmente disponibile il testo dell’atteso DPCM che individua le modalità di attuazione dell’articolo 10-bis, comma 1, del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n. 106, per le finalità indicate dalla legge, per l’erogazione di un contributo a fondo perduto di un importo complessivo nel limite massimo di spesa di euro 30.000.000,00 alle associazioni e società sportive iscritte nel registro del Comitato olimpico nazionale italiano e affiliate alle federazioni sportive nazionali, alle discipline sportive associate o agli enti di promozione sportiva, che hanno per oggetto sociale anche la gestione di impianti sportivi e, in particolare, di impianti natatori, per le spese sostenute dal 1° marzo 2020 fino alla fine dello stato di emergenza dichiarato con delibera del Consiglio dei ministri 31 gennaio 2020, e successive proroghe, per la gestione e la manutenzione degli impianti natatori, anche polivalenti, il cui utilizzo è stato impedito o limitato dalle disposizioni in materia di accesso alle strutture sportive, alle piscine e ai corsi e alle attività sportive a seguito dell’emergenza epidemiologica da COVID- 19.

  • Il contributo può essere richiesto da Associazioni e Società Sportive che alla data del 23 febbraio 2020 risultavano iscritte nel Registro Nazionale delle Associazioni e Società Sportive dilettantistiche
  • Le richiedenti alla data di pubblicazione del presente decreto devono essere affiliate alle Federazioni Sportive Nazionali, alle Discipline Sportive Associate o agli Enti di Promozione Sportiva e avere per oggetto sociale anche la gestione di impianti sportivi e, in particolare, di impianti natatori
  • Non possono accedere al contributo soggetti la cui attività risulti cessata alla data di pubblicazione del decreto legge 25 maggio 2021 n. 73 (convertito dalla legge 23 luglio 2021 n. 106)
  • Il contributo va richiesto in modalità telematica alle Federazioni Sportive Nazionali, alle Discipline Sportive Associate o agli Enti di Promozione Sportiva presso cui si è affiliati, ai quali è demandata la verifica dei requisiti e la trasmissione al Dipartimento dello sport di un prospetto elencante i dati identificativi dei potenziali beneficiari
  • Il Dipartimento dello sport procede alla definizione del contributo per ciascun avente diritto, in maniera proporzionale al numero complessivo di richieste pervenute
  • requisiti per accedere al contributo sono:
    • gestione, in virtù di un titolo di proprietà, di un contratto di affitto, di una concessione amministrativa o di altro negozio giuridico che ne legittimi il possesso o la detenzione in via esclusiva, di un impianto sportivo dotato di piscina coperta o convertibile, cioè scopribile-copribile con modalità certificata, di lunghezza minima pari a 25 metri e di superficie non inferiore a 250 mq. Nessun contributo è quindi previsto per impianti esclusivamente scoperti
    • presentazione di una dichiarazione asseverata da tecnico abilitato con la quale si attesti che le misure della piscina (vasca) oggetto della richiesta di contributo siano conformi a quanto dichiarato, nonché il possesso e la validità del titolo di cui al punto precedente
    • avere un numero di tesserati, presso le Federazioni Sportive Nazionali, le Discipline Sportive Associate o gli Enti di Promozione Sportiva presso cui si è affiliati alla data di pubblicazione del decreto, pari ad almeno 50 unità
  • ai fini del calcolo del contributo sarà considerata una sola piscina (vasca) nel caso in cui il richiedente detenesse più piscine nel medesimo impianto o più impianti natatori anche polivalenti
  • Le modalità di assegnazione sono le seguenti:
    • La somma di 26 milioni di euro è attribuita:
      • fino a euro 25.000 per le piscine con una superficie compresa tra 250 e 399 metri quadrati
      • fino a euro 40.000 per le piscine con una superficie pari o superiore a 400 metri quadrati
    • La somma di 4 milioni di euro è attribuita con i medesimi contributi (fino a 25.000 euro per piscine tra 250 e 399 metri quadrati, fino a 40.000 euro per piscine dai 400 metri quadrati) alle Associazioni e Società Sportive che abbiano atleti tesserati in discipline olimpiche aventi come base lo sport del nuoto e l’utilizzo delle piscine che abbiano partecipato ad una delle seguenti manifestazioni: Giochi Olimpici, Giochi Paralimpici, Campionati del Mondo e Campionati Europei assoluti o giovanili svoltisi nel periodo intercorrente tra il 1 gennaio 2020 e la data di emanazione del decreto. L’idoneità dell’Associazione o Società Sportiva a questo requisito deve essere certificata dalla Federazione Sportiva Nazionale competente per affiliazione (quindi non da Enti di promozione sportiva)
  • Una volta ricevuta la documentazione dagli organismi sportivi, il Dipartimento per lo Sport eroga le risorse ai destinatari ammessi al contributo attraverso bonifico bancario, per tramite della Banca Nazionale del Lavoro, sul conto corrente indicato al momento della richiesta, che deve essere intestato esclusivamente al codice fiscale dell’Associazione o Società Sportiva richiedente
  • Le richieste dovranno essere presentate entro 30 giorni dalla pubblicazione del decreto sul sito del Dipartimento per lo Sport (nel momento in cui scriviamo il documento non è ancora disponibile), con modalità che ciascuna Federazione Sportiva Nazionale, Disciplina Associata o Ente di Promozione Sportiva renderà note

TESTO INTEGRALE DEL DECRETO [PDF]

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
I 100 stile libero in Italia e atleti che brillano. Il parere di alcuni protagonisti della specialità.

I 100 stile libero in Italia e atleti ch...

La velocità maschile in Italia sta brillando sempre di più. I recenti Campionati Assoluti Primaverili sono stati una conferma. Riscontri ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu