Campionati Nazionali australiani. D1. 100 stile libero: Mollie O’Callaghan (52.49), Shayna Jack (52.60). Tutti i vincitori.

Conclusa presso l’Aquatic and Leisure Centre di Adelaide la prima giornata di gare dei Campionati nazionali australiani trasmessi in diretta su Amazon Prime Video, sulla piattaforma è possibile rivedere tutte le finali in video.

Highlights finali giorno 1

400 stile libero uomini. Elijah Winnington  e Samuel Short (18) danno vita ad un testa a testa avvincente in cui si inserisce nell’ultimo 100 metri di gara il campione olimpico Mark Horton che strappa il pass mondiale dalle mani del giovane Short, Vince Elijah Winnington con la seconda prestazione mondiale dell’anno (3.43.10), argento per Mark Horton (3.44.06) e terzo gradino del podio per Samuel Short (3.44.34).

Le loro gestioni di gara

  1 Winnington, Elijah     22 STPET             3:43.10  
    r:+0.64  25.48        53.44 (27.96)
        1:22.07 (28.63)     1:50.80 (28.73)
        2:19.54 (28.74)     2:47.98 (28.44)
        3:15.64 (27.66)     3:43.10 (27.46)
  2 Horton, Mack           26 GUSC              3:44.06  
    r:+0.72  26.25        54.73 (28.48)
        1:23.20 (28.47)     1:51.96 (28.76)
        2:20.22 (28.26)     2:48.83 (28.61)
        3:16.84 (28.01)     3:44.06 (27.22)
  3 Short, Samuel          18 RACKL             3:44.34  
    r:+0.68  25.76        53.57 (27.81)
        1:21.99 (28.42)     1:50.74 (28.75)
        2:19.69 (28.95)     2:48.37 (28.68)
        3:16.57 (28.20)     3:44.34 (27.77)

100 rana femminili modesti con la vittoria di Jenna Strauch che vince in 1,06.69  contro l’1.06.49 ottenuto al mattino, si qualifica per il mondiale anche Abbey Harkin (1.06.88).

Matthew Temple vince i 100 farfalla davanti a Kyle Chalmers, 51.50 (23.92) contro 51.67 (24.16), terzo Cody Simpson che nuota 51.95 (51.76 batterie), nessuno degli atleti ha siglato una prestazione da top ten stagionale mondiale.

100 stile ibero femminili di altissimo profilo che non fanno sentire l’assenza della campionessa olimpica Emma Mckeon e delle sorelle Cate e Bronte Campbell, vince la 18enne Mollie O’Callaghan con il miglior crono mondiale della stagione (52.49 – 25.92), riscontro cronometrico che le sarebbe valso l’argento olimpico individuale ai Giochi di Tokyo, argento per Shayna Jack che sigla la seconda prestazione dell’anno (52.60 – 25.39) e si qualifica per il mondiale di Budapest a tre anni di distanza dall’edizione di Gwangju 2019 in cui venne sospesa per positività al doping. Terza piazza e terzo contro al mondo per Meg Harris 53.09, quarta Madison Wilson (53.19). Segnaliamo il quinto posto della campionessa olimpica Ariarne Titmus (53.68)

  1 O'Callaghan, Mollie    18 STPET               52.49  
    r:+0.69  25.92        52.49 (26.57)
  2 Jack, Shayna           23 STPET               52.60  
    r:+0.69  25.39        52.60 (27.21)
  3 Harris, Meg            20 MARI                53.09  
    r:+0.69  25.84        53.09 (27.25)
  4 Wilson, Madison        27 MARI                53.19  
    r:+0.66  25.75        53.19 (27.44)
  5 Titmus, Ariarne        21 STPET               53.68  
    r:+0.73  26.08        53.68 (27.60)

Con queste quattro atlete nelle prime cinque posizioni delle graduatorie mondiali dei 100 stile libero l’Australia è decisamente in corsa per l’oro iridato nella 4×100 di Budapest anche senza la Mckeon e le sorelle Campbell.

Mitch Larkin per soli 8/100esimi di secondo cede il titolo nazionale dei 200 dorso all’emergente 19enne Joshua Edwards-Smith, nuotato rispettivamente 1. 56.79 e 1:56.71, quarto e sesto tempo nel ranking di specialità.

Piuttosto modesto lo sprint dello stile libero maschile con la vittoria del 21enne Thomas Nowakowski (21.86), unico atleta della finale ad aver nuotato sotto i 22 secondi.

Con l’icona del nuoto Dawn Fraser, la campionessa olimpica di specialità Ariarne Titmus e coach Dean Boxall a seguire a bordo vasca la finale degli 800 stile libero, la 19enne campionessa del mondo juniores Lani Pallister vince la prova con il quarto tempo al mondo (8.17.77), seconda piazza per la 25enne Kya Melverton (8.22.64).

Segue l’elenco di tutti i vincitori della prima giornata ed il link ai risultato completi.

GIORNO 1RISULTATI

VINCITORI

  • 400 SL U – Elijah Winnington 3.43.10
  • 100 RA D – Strauch Jenna 1:06.69
  • 100 FA U – Matthew Temple 51.50
  • 100 SL D – Mollie O’Callaghan 52.49, Shayna Jack 52.60
  • 200 DO U – Joshua Edwards-Smith 1:56.71
  • 50 SL U – Nowakowski Thomas 21.86
  • 800 SL D – Lani Pallister 8.17.77

Highlights batterie giorno 1

In evidenza la prova della 18enne Mollie O’Callaghan che ha nuotato la migliore prestazione mondiale stagione dei 100 stile libero (52.83 – 26.10) con un distribuzione di gara particolare (26.10 – 26.73), alle sue spalle una ormai ritrovata e super competitiva Shayna Jack a 53,13, secondo tempo al mondo, entrambe le atlete nuotano con coach Dean Boxall al St Peters swimming club.  Sotto i 22 secondi lo sprint a  stile libero del britannico Lewis Burras (21.93).

 

I migliori crono delle batterie

  • 400 SL U – Winnington Elijah 3:46.83
  • 100 RA D – Strauch Jenna 1:06.49
  • 100 FA U – Temple Matthew 51.64
  • 100 SL D – O’Callaghan Mollie 52.83
  • 200 DO U – Woodward Bradley 1:58.14
  • 50 SL U – Burras Lewis (GBR) 21.93 – Nowakowski Thomas 22.13

 

In gara Ariarne Titmus, Kyle Chalmers, Kaylee McKeown, Mollie O’Callaghan (18), Shayna Jack, Mitch Larkin, Brendon Smith, Mack Horton, Thomas Neill, Zac Stubblety-Cook, Samuel Short (18), Minna Atherton, Meg Harris ed altri ancora.

Notizie correlate

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Riccardo Vernole: investire sulla formazione per rimanere al vertice

Riccardo Vernole: investire sulla formaz...

Abbiamo raggiunto il direttore tecnico della Federazione italiana di nuoto paralimpico (FINP) Riccardo Vernole, che senza avere neppure il tempo di godersi ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu