Capri-Napoli 2022. Si comincia venerdì 24 giugno

Nuoto di fondo: 93 atleti per undici nazioni alle tre prove open della Capri-Napoli. Si comincia venerdì 24 giugno: partenza da Le Ondine Beach Club, arrivo al Circolo Posillipo

Novantatre nuotatori in rappresentanza di undici nazioni e tre continenti. Sono i numeri delle tre competizioni open della Capri-Napoli 2022, previste il 24 giugno, primo e 8 luglio, importante viatico al trofeo Farmacosmo per professionisti, la maratona del golfo giunta quest’anno alla 57esima edizione e in programma domenica 4 settembre.

Dopo due anni caratterizzati dalle restrizioni legate alla pandemia, le prove open tornano ai numeri del 2019, con iscritti pronti a sfidarsi nella gara di solo (dove in palio per chi nuoterà sotto le 7 ore e 30’ tra gli uomini e 7.40 tra le donne c’è la qualificazione alla gara ufficiale), duo e staffette. Le nazioni rappresentate sono Argentina, Australia, Austria, Belgio, Francia, Messico, Regno Unito, Spagna, Turchia e Usa, oltre all’Italia.

Si parte il 24 giugno con 31 nuotatori in acqua. Tra gli atleti impegnati in staffetta anche l’argentino Claudio Plit, recordman in fatto di partecipazioni nella gara ufficiale (ben 15, primato condiviso con il connazionale Damian Blaum).

Le tre competizioni partiranno come sempre da Le Ondine Beach Club, grazie all’ospitalità di Gemma Rocchi. Ad oggi invece manca del tutto il supporto e il sostegno delle istituzioni capresi che, malgrado i contatti degli organizzatori, non hanno mostrato interesse verso la manifestazione. Arrivo a Napoli, nelle acque antistanti il Circolo Nautico Posillipo, che come ogni anno non farà mancare il sostegno all’evento, garantendo l’utilizzo delle aree esterne del circolo per accogliere atleti ed appassionati di tutto il mondo.

Soddisfatto l’organizzatore Luciano Cotena della società Eventualmente eventi & comunicazione: “Le tre competizioni open – afferma – tornano ad essere il naturale preludio alla gara ufficiale del 4 settembre, che si annuncia ancora una volta di altissimo livello. I numeri di quest’anno sono molto importanti, tanto che siamo tornati ai livelli registrati prima della pandemia. Con all’orizzonte l’edizione 2023, che vedrà la disputa di ben cinque competizioni, quattro delle quali open, con due di queste tappe già sold-out. Ancora una volta la Capri-Napoli contribuisce a far arrivare da tutto il mondo sempre più persone a Napoli, incentivando la pratica del cosiddetto turismo sportivo. Dimostrazione è giunta anche dalla recente cerimonia di premiazione della Hall of Fame, tenutasi a Napoli e che ha visto la partecipazione di atleti, dirigenti e tecnici giunti da ogni parte del mondo”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING

XXII Coppa della Perdonanza

L’Aquila
03-12-22

1° Livorno Winter Meet

Livorno
17-12-22

Laus Christmas Cup

Lodi
18-12-22
Solidarietà Olimpica: dalla nascita al giorno d’oggi, una storia raccontata da Pere Mirò

Solidarietà Olimpica: dalla nascita al g...

Pere Mirò entra a far parte del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) nel 1992 su richiesta dell’allora presidente Juan Antonio Samaranch, ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu