ROMA 2022. Giorno 2. Italia quattro volte d’Oro. Argento Poggio e 4×100 mista. WRJ-RE per Popovici nei 100 stile (46.98).

Conclusa la seconda giornata di gare nel plesso natatorio del Foro Italico di Roma. Un pomeriggio ricco di medaglie ed emozioni per la nazionale italiana. Per gli azzurri quattro medaglie d’oro e due d’argento ed un record italiano. Italia in testa al medagliere con nove medaglie (5 – 3 – 1)  e seconda nella classifica a punti del LEN Trophy alle spalle dell’Ungheria per soli tre punti di differenza.

Azzurri a quota 5 titoli continentali individuali.

Segue il report della giornata odierna e tutti i risultati degli azzurri.

FINALI

200 DORSO DONNE

Margherita Panziera non delude le aspettative e stra-vince il suo terzo titolo continentale consecutivo, come lei solo l’icona del nuoto Krisztina Egerszegi.La dorsista di Montebelluna vince l’oro con il tempo di 2:07.13 e si regala una vera e propria standing ovation per il suo ventisettesimo compleanno.

“Sono contentissima di aver vinto il terzo oro a Roma. Sapevo di non valere un gran tempo, ma va benissimo così.

PODIO

  • 1) Margherita Panziera (ITA) 2.07.13
  • 2) Katie Shanahan (GBR) 2.09.26
  • 3) Dora Molnar (HUN) 2.09.73

50 FARFALLA UOMINI

Foto di Andrea Staccioli / DBM

Thomas Ceccon si riscatta dalla prestazione incerta della semifinale e sfoggia una nuotata sontuosa che lo porta a conquistare il titolo europeo con il tempo di 22.89 precedendo al touch finale il francese Maxime Grousset (22.97). Sesta piazza per il primatista del mondo Andry Govorov (23.18).

“I 50 si possono vincere o perdere. Oggi mi è andata bene, forse ho sbagliato un po’ la partenza, Il tifo si è fatto sentire tantissimo: è sempre bello gareggiare in Italia. Rispetto ai turni precedenti mi sono sentito meglio. Mi dispiace molto per come sono andati questa mattina i 100 stile libero: un peccato”.

PODIO

  • 1) Thomas Ceccon (ITA) 22.89
  • 2) Maxime Grousset (FRA) 22.97
  • 3) Diogo Matos Ribeiro (POR) 23.07

100 STILE LIBERO DONNE

Foto di Andrea Staccioli / DBM

Gara difficile per le azzurre, la sprinter olandese Marrit Steenberg approda in prima posizione e si aggiudica il titolo europeo (53.24), seguita dalla francese Charlotte Bonnet (53.62) che ancora una volta deve accontentarsi della seconda piazza e l’inglese Freya Anderson (53.63). quarta piazza e pregiatissima medaglia di legno per la pugliese Chiara Tarantino che sigla il suo ennesimo primato personale (54.13) davanti alla compagna di nazionale Silvia di Pietro (54.18).

PODIO

  • 1) Marrit Steenbergen (NED) 53.24
  • 2) Charlotte Bonnet (FRA) 53.62
  • 3) Freya Anderson (GBR) 53.63
    • 4) Chiara Tarantino 54.13
    • 5) Silvia Di Pietro 54.18

100 RANA UOMINI

Foto di Andrea Staccioli / DBM

Italia strepitosa. La coppia Martinenghi-Poggio fa letteralmente crollare il Foro Italico con due prestazioni di rilievo mondiale. Prima (58.26 – 27.46)  e seconda (58.98-27.57 ) posizione per i due azzurri. Chiude il podio di specialità il lituano Andrius Sidlauskas (59.50). Nicolò Martinenghi conclude la stagione agonistica con la migliore prestazione mondiale dell’anno  sui 100 rana davanti all’americano Nick Fink (58.37), mentre la prima volta sotto i 59 secondi di Federico Poggio vale la settima piazza mondiale della stagione.

Nicolò Martinenghi: “Sono felicissimo, anche se mi aspettavo di nuotare più veloce. Questa medaglia ha un peso importante, poiché arriva al termine di una stagione lunga. L’anno post olimpico è sempre delicato, il rischio è di abbassare il livello: invece sono rimasto competitivo. Il pubblico è commovente: è venuto qui a tifarci, nonostante sia agosto, mese generalmente in cui si sta in vacanza. Sono contento di essere tornato con Federico che si merita questa medaglia”.

Federico Poggio: “E’ tutto incredibile. Mi sono tornati in menti i tempi degli eurojunior quando gareggiavamo insieme a Nico ed eravamo sempre sul podio. Dedico questa medaglia alla mia società, all’allenatore, al mio gruppo sportivo, ai fisioterapisti che in questi giorni mi hanno aiutato e alla mia famiglia”.

Foto di Andrea Staccioli / DBM

PODIO

  • 1) Nicoló Martinenghi (ITA) 58.26 =RI
  • 2) Federico Poggio (ITA) 58.98
  • 3) Andrius Sidlauskas (LTU) 59.50

800 STILE LIBERO DONNE

Foto di Andrea Staccioli / DBM

Simona Quadarella regala una bellissima medaglia d’oro alla sua città che la abbraccia con fragore e riconoscimento. Si impone fin da subito davanti alla tedesca Isabel Gose e conclude la prova fermando il cronometro a 8:20.54. Quinta posizione per la collega di specialità Martina Rita Caramignoli (8:31.30).

Simona Quadarella: “Ho rotto il ghiaccio adesso mancano 1500 e 400. Preferivo scendere sotto l’8’20 ma va bene così, soprattutto in questo periodo. Sono stata costante in tutti i passaggi ed era quello che comunque mi ero imposta. Sentire il pubblico per me è stato emozionante; mi ha trascinata fin dalla prima bracciata”.

La gestione di gara di Simona Quadarella

PODIO

  • 1) Simona Quadarella (ITA) 8.20.54
  • 2) Isabel Marie Gose (GER) 8.22.01
  • 3) Merve Tuncel (TUR) 8.24.33
    • 5) Martina Caramignoli (ITA) 8.31.30

4×100 MISTA mixed

Splendido argento per la 4×100 mista azzurra con Thomas Ceccon, Nicolò Martinenghi, Elena Di Liddo e Silvia Di Pietro, gli azzurri conquistano di testa e cuore un bellissimo secondo posto (3.43.61), dietro solo alla nazionale olandese (3:41.73). Terzo posto per la Gran Bretagna (3:44.69).

Ceccon: “Ero un po’ stanco e il tempo non è stato eccezionale. Sono comunque felice perché arrivata la seconda medaglia della giornata”.

Martinenghi: “Insieme ci divertiamo e sosteniamo, anche quando uno è in acqua: è un ottimo argento che chiude una splendida serata”.

Di Liddo:  “E’ stata una gran bella soddisfazione. Il pubblico ci gasa tantissimo, dandoci quella spinta in più”.

Di Pietro: “Avevo dentro un po’ di delusione per la finale dei 100 stile libero. Questa medaglia con i miei compagni mi aiuta a tirare su il morale”.

PODIO

  • 1) OLANDA 3.41.73
  • 2) ITALIA 3.43.61
    • Thomas Ceccon 52.82
    • Nicoló Martinenghi 58.13
    • Elena Di Liddo 58.49
    • Silvia Di Pietro 54.17
  • 3) GRAN BRETAGNA 3.44.69

SEMIFINALI

100 RANA DONNE

Semifinale dei 100 rana donne con le azzurre Benedetta Pilato e Lisa Angiolini che chiudono la prova conquistando la finale con il primo e sesto tempo della competizione (1:06.16 – 1:06.85). Ottima prova che conferma ancora una volta la qualità e il livello della rana italiana.

  • 100 RA D – 1) Pilato 1.06.16 Q, 6) Angiolini 1.06.85 Q

100 STILE LIBERO UOMINI

Semifinale 100 stile libero uomini con il torinese Alessandro Miressi e il fiorentino Lorenzo Zazzeri che passano il turno e accedono alla finalissima con il terzo (47.96) e quarto tempo utile (48.05). Ma gli applausi del Foro Italico sono tutti per David Popovici che in semifinale timbra il nuovo record europeo di specialità e il nuovo primato del mondo giovanile (46.98) portandosi ad un niente (7 centesimi) dal limite mondiale del brasiliano Cesar Cielo che proprio allo Stadio del nuoto di Roma nel 2009  – con addosso la tuta dei miracoli – nuotò 46.91, la gestione di gara di Popovici registra il miglior ritorno di gara di ogni epoca (24.00) con una gestione dello sforzo che senza tuffo e praticamente identica nelle due vasche (22.98 – 24.00).

  • 100 SL U – 3) Miressi 47.96 Q , 4) Zazzeri 48.05 Q

50 FARFALLA DONNE

Una gara di altissimo livello quella dei 50 farfalla donne che ha come prima finalista la campionessa del mondo Sarah Sjoestrom (25.10). Nulla da fare per le due azzurre Silvia di Pietro (26.42) e Costanza Cocconcelli (26.64) che fermano il cronometro con il nono e undicesimo tempo.

  • 50 FA D – 9) Di Pietro 26.42, 11) Cocconcelli 26.64

200 DORSO UOMINI

Ottima prova per Lorenzo Mora e Matteo Restivo che strappano il pass per la finale dei 200 dorso, nuotando il quarto (1:57.62) e settimo tempo (1:58.20) utile. Problemi col device alla partenza per l’atleta francese Yohann Ndoye Brouard che è costretto a ripetere la gara in solitaria, ma cattura tutta l’attenzione e il tifo del Foro Italico e conquista la finale con la seconda miglior prestazione (1:56.39).

  • 200 DO U – 3) Mora 1.57.62 Q, 6) Restivo 1.58.20 Q

 

BATTERIE

  • 50 FA D – 6) Di Pietro 26.06 Q, 14) Cocconcelli 26.74 Q, 17) Di Liddo 26.91
  • 100 SL U – 2) Miressi 47.60 Q, 3) Zazzeri 48.27 Q, 10) Frigo 48.76, 14) Ceccon 48.92
  • 100 RA D – 1) Pilato 1.05.77 Q, 2) Angiolini 1.06.00 Q, 3) Castiglioni 1.06.55, 4) Carraro 1.07.04
  • 200 DO U – 11) Mora 1.59.18 Q, 13) Restivo 1.59.62 Q
  • 4×100 MX mixed – 6)  ITALIA 3.50.19 Q
    • Lamberti 54.67, Fangio 1.07.87, Bianchi 58.55, Deplano 49.10
  • 800 SL U – 3) Paltrinieri 7.48.91 Q, 4) Galossi 7.49.08 Q, 7) Detti 7.49.93, 8) De Tullio 7.51.60

Il programma della terza giornata

GIORNO 3 – sabato 13 agosto –    Startlist                

MATTINO – batterie – (dalle 9.00) – TV: Rai Sport HD 

  • 200 SL D – Mizzau, Cesarano A., Caponi, Cesarano N.
  • 100 FA U – Burdisso, Codia, Rivolta, Gargani
  • 50 DO D – Scalia, Toma, Cocconcelli
  • 200 RA U – Pizzini, Castello
  • 400 MX D – Cusinato, Franceschi, Fresia
  • 4×100 SL D – ITALIA

POMERIGGIO – Semifinali e Finali (F) – (dalle 18.00) – TV: Rai Sport HD 

  • 200 SL D –
  • 200 DO U (F) – Lorenzo Mora, Matteo Restivo
  • 50 FA D (F) –
  • 100 SL U (F) – Alessandro Miressi, Lorenzo Zazzeri
  • 100 RA D (F) – Benedetta Pilato, Lisa Angiolini
  • 100 FA U –
  • 50 DO D –
  • 200 RA U –
  • 400 MX D (F) –
  • 800 SL U (F) – Gregorio Paltrinieri, Lorenzo Galossi
  • 4×100 SL D (F) –

FINALISTI AZZURRI

  • 400 MX U – 1) Alberto Razzetti 4.10.60
  • 400 MX U – 3) Pier Andrea Matteazzi 4.13.29
  • 800 SL D – 1) Simona Quadarella (ITA) 8.20.54
  • 800 SL D – 5) Martina Caramignoli (ITA) 8.31.30
  • 4×200 SL D  – 4) ITALIA 7.59.83
    • Alice Mizzau 2.00.58
    • Linda Caponi 2.00.06
    • Noemi Cesarano 1.58.81
    • Antonietta Cesarano 1.59.38
  • 4×200 SL U  – 2) ITALIA 7.06.25
    • Marco De Tullio 1.46.47
    • Lorenzo Galossi 1.47.91
    • Gabriele Detti 1.46.51
    • Stefano Di Cola 1.45.36
  • 50 FA U – 1) Thomas Ceccon 22.89
  • 100 SL D – 5) Silvia Di Pietro 54.18
  • 100 SL D  – 4) Chiara Tarantino 54.13
  • 200 DO D – 1) Margherita Panziera 2.07.13
  • 100 RA U – 1) Nicoló Martinenghi 58.26=RI
  • 100 RA U – 2) Federico Poggio 58.98
  • 4×100 MX mixed – 2) ITALIA 3.43.61
    • Thomas Ceccon 52.82
    • Nicoló Martinenghi 58.13
    • Elena Di Liddo 58.49
    • Silvia Di Pietro 54.17
  • 800 SL U – Gregorio Paltrinieri
  • 800 SL U – Lorenzo Galossi
  • 100 RA D – Benedetta Pilato
  • 100 RA D – Lisa Angiolini
  • 100 SL U – Alessandro Miressi
  • 100 SL U – Lorenzo Zazzeri
  • 200 DO U – Lorenzo Mora
  • 200 DO U – Matteo Restivo

CAMPIONI EUROPEI 2022

  • 400 MX U – Alberto Razzetti (ITA) 4.10.60
  • 4×200 SL D – Olanda 7.54.07
  • 4×200 SL U – Ungheria 7.05.38
  • 200 DO D – Margherita Panziera (ITA) 2.07.13
  • 50 FA U – Thomas Ceccon (ITA) 22.89
  • 100 SL D – Marrit Steenbergen (NED) 53.24
  • 100 RA U – Nicoló Martinenghi (ITA) 58.26 =RI
  • 800 SL D – Simona Quadarella (ITA) 8.20.54
  • 4X100 MX mixed – Olanda 3.41.73

MEDAGLIE AZZURRE

ORO

  • 400 MX U – Alberto Razzetti (ITA) 4.10.60 (Stefano Franceschi)
  • 200 DO D – Margherita Panziera (ITA) 2.07.13 (Gianluca Belfiore)
  • 50 FA U – Thomas Ceccon (ITA) 22.89 (Alberto Burlina)
  • 100 RA U – Nicoló Martinenghi 58.26 =RI (Marco Pedoja)
  • 800 SL D – Simona Quadarella (ITA) 8.20.54 (Christian Minotti)

ARGENTO

  • 4×200 SL U- Italia 7.06.25
    • Marco De Tullio 1.46.47 (Christian Minotti)
    • Lorenzo Galossi 1.47.91 (Christian Minotti)
    • Gabriele Detti 1.46.51 (Stefano Morini)
    • Stefano Di Cola 1.45.36 (Claudio Rossetto)
  • 100 RA U – Federico Poggio 58.98 (Cesare Casella)
  • 4×100 MX mixed – 2) ITALIA 3.43.61
    • Thomas Ceccon 52.82 (Alberto Burlina)
    • Nicoló Martinenghi 58.13 (Marco Pedoja)
    • Elena Di Liddo 58.49 (Raffaele Girardi)
    • Silvia Di Pietro 54.17 (Mirko Nozzolillo)

BRONZO

  • 400 MX U  – Pier Andrea Matteazzi (ITA) 4.13.29 (Federico Benda)

LEGNO

  • 100 SL D – Chiara Tarantino 54.13

PRIMATI MONDIALI JR

  • 100 SL U – David POPOVICI (ROM) 46.98

PRIMATI EUROPEI

  • 100 SL U – David POPOVICI (ROM) 46.98

PRIMATI EUROPEI JR

  • 100 SL U – David POPOVICI (ROM) 46.98

PRIMATI ITALIANI

  • 100 RA U – Nicoló Martinenghi (ITA) 58.26 =RI

ITALNUOTO

UOMINI (34)

  1. Domenico Acerenza (Fiamme Oro – CC Napoli)
  2. Alessandro Bori (Fiamme Gialle – In Sport)
  3. Federico Burdisso (Esercito – Aurelia Nuoto)
  4. Giacomo Carini (Fiamme Gialle – Vittorino da Feltre)
  5. Andrea Castello (Esercito – Imolanuoto)
  6. Thomas Ceccon (Fiamme Oro – Leosport)
  7. Simone Cerasuolo (Fiamme Oro – Imolanuoto)
  8. Matteo Ciampi (Esercito – Livorno Aquatics)
  9. Piero Codia (Esercito – CC Aniene)
  10. Luca De Tullio (Fiamme Oro – CC Aniene)
  11. Marco De Tullio (CC Aniene)
  12. Leonardo Deplano (CC Aniene)
  13. Gabriele Detti (Esercito – In Sport)
  14. Stefano Di Cola (Marina Militare – CC Aniene)
  15. Luca Dotto (Carabinieri – Larus Nuoto)
  16. Claudio Faraci (CC Aniene)
  17. Manuel Frigo (Fiamme Oro – Team Veneto)
  18. Lorenzo Galossi (CC Aniene)
  19. Lorenzo Gargani (CUS Udine)
  20. Michele Lamberti (Fiamme Gialle – GAM Brescia)
  21. Nicolò Martinenghi (CC Aniene)
  22. Pier Andrea Matteazzi (Esercito – In Sport)
  23. Filippo Megli (Carabinieri – RN Florentia)
  24. Alessandro Miressi (Fiamme Oro / CN Torino)
  25. Lorenzo Mora (Fiamme Rosse – Vigili Fuoco Modena)
  26. Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro – Coopernuoto)
  27. Luca Pizzini (Carabinieri – IC Bentegodi)
  28. Federico Poggio (Fiamme Azzurre – Imolanuoto)
  29. Alberto Razzetti (Fiamme Gialle – Genova Nuoto My Sport)
  30. Matteo Restivo (Carabinieri – RN Florentia)
  31. Matteo Rivolta (Fiamme Oro – CC Aniene)
  32. Fabio Scozzoli (Esercito – Imola Nuoto)
  33. Simone Stefanì (Fiamme Oro – Time Limit)
  34. Lorenzo Zazzeri (Esercito – RN Florentia)

DONNE (24)

  1. Lisa Angiolini (Virtus Buonconvento)
  2. Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre – Azzurra 91)
  3. Linda Caponi (Carabinieri – TNT Empoli)
  4. Martina Caramignoli (Fiamme Oro – Aurelia Nuoto)
  5. Martina Carraro (Fiamme Azzurre – Azzurra 91)
  6. Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle – Team Insubrika)
  7. Antonietta Cesarano (Assonuoto Caserta)
  8. Noemi Cesarano (Assonuoto Caserta)
  9. Costanza Cocconcelli (Fiamme Gialle – Azzurra 91)
  10. Antonella Crispino (Esercito – Assonuoto Caserta)
  11. Ilaria Cusinato (Fiamme Oro – Team Veneto)
  12. Elena Di Liddo (Carabinieri – CC Aniene)
  13. Silvia Di Pietro (Carabinieri – CC Aniene)
  14. Francesca Fangio (In Sport)
  15. Sara Franceschi (Fiamme Gialle – Livorno Aquatics)
  16. Francesca Fresia (Aquatica Torino)
  17. Alice Mizzau (Fiamme Gialle – Vis Sauro Pesaro)
  18. Sofia Morini (Esercito – Azzurra 91)
  19. Margherita Panziera (Fiamme Oro – CC Aniene)
  20. Benedetta Pilato (Fiamme Oro – CC Aniene)
  21. Simona Quadarella (CC Aniene)
  22. Silvia Scalia (Fiamme Gialle – CC Aniene)
  23. Chiara Tarantino (Fiamme Gialle)
  24. Federica Toma (Carabinieri- In Sport)

Le precedenti giornate

 

QUI TUTTE LE NEWS SU ROMA 2022

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Il DT Cesare Butini sulla prossima stagione agonistica. "Anche dai giovani un segnale positivo".

Il DT Cesare Butini sulla prossima stagi...

A circa un mese dall'Europeo di Roma abbiamo raggiunto il direttore tecnico delle squadre nazionali Cesare Butini per raccogliere qualche ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu