Campioni del World!

Oggi giornata di grandi emozioni, sul serio.

Io di grandi prestazioni ne ho viste tante ma la vittoria della 4×100 stile libero con record del mondo è stata non inaspettata nel risultato  ma incredibile nei modi. Mezza vasca di vantaggio nella staffetta veloce non l’ho mai vista. Possiamo dire un sacco di cose: non c’era Caeleb Dressel, mancava un sacco di gente, tutto quello che volete. Però è stata una dimostrazione di potenza e di volontà incredibile considerando poi che, non essendo io presente agli assoluti invernali, per me Paolo Conte Bonin è stata una scoperta assoluta.

Mi sembra di essere tornato ai tempi della 4×200 di Montreal con Massimiliano Rosolino, Emiliano Brembilla, Filippo Magnini e poi c’era sempre il quarto posto in ballo fra un sacco di gente forte, e siamo sempre riusciti a portare a casa un gran risultato ma mai a questo livello. Campioni del mondo!

Mio compagno di scuola Massimo è il figlio di Nando Martellini e quando ho conosciuto personalmente il mitico telecronista, una persona davvero splendida, gli ho chiesto se mi ripeteva lo storico “Campioni del mondo, campioni del mondo, campioni del mondo!” Lui mi ha risposto che era una cosa che si diceva solo una volta nella vita. Questa, per me,  è una di quelle volte

Campionati al gelo comunque. Io sono a bordo vasca con felpa, giubbotto e sto pensando di mettere anche il piumino da cento grammi. Sto valutando di mettere domani anche i guanti. Temperature polari. Sono partito dall’Italia pensando di andare al caldo, e ho trovato temperature più basse che a Roma, ma a Roma è inverno, qui è estate. Davvero impressionante, soprattutto perché la piscina è all’aperto.

Questa mattina c’è stato un fortunale: quei poveri disgraziati che stavano in tribuna erano sotto gli ombrelli con i plaid. Sembrava di vedere un match di Curling in Scozia.

Noi poi siamo fermi ma ci possiamo comunque coprire, i ragazzi sono in costume. Pazzesco.

Ieri sera ero alla presentazione del nuovo logo della FINA: che sarebbe diventata World Aquatics era abbastanza scontato visto che anche la IAAF è diventata World Athletics. Il nuovo logo non ci è stato spiegato molto bene, probabilmente da qualche parte c’è qualcuno che lo saprebbe raccontare. Ma declinato nei colori delle bandiere delle duecentootto federazioni affiliate è uno spettacolo! Hanno fatto un bel lavoro.

Io li aspettavo al varco, volevo vedere cosa avrebbe combinato il presidente Husain Al Musallam,  per tutti “Il Capitano”, ‘ex pilota di aerei, che ha rottamato con modi abbastanza irruenti la vecchia FINA. Devo dire che finora è riuscito a realizzare quasi tutto quello che aveva annunciato, che non è poco. Poi si valuterà nel lungo periodo. Comunque ho sentito di dover fare onestamente i complimenti ai due responsabili della comunicazione della FINA, uno dei quali è italiano: Luca Fasani, che non viene dal mondo del nuoto ma ha capito molto e subito. Mi sembra che ci sia stato veramente un grande salto di qualità nella comunicazione, quindi bravi: hanno fatto un bel lavoro. Questo nuovo logo mi piace, è inconsueto; il nome era un pò scontato ma va bene così. Il campionato in una Melbourne un pochino più calda non sarebbe stato male, ma non è colpa loro.

Logo World Aquatics / Italy Declination (Copryght Logo Design World Aquatics; Photo DBM)
Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia /Insidefoto

 

A Fasani e collega ho chiesto “Scusate: Fukuoka, poi Doha, poi Parigi, dopo Parigi dovremmo tornare alla normalità di calendario, chi sono, quali sono, dove si faranno i prossimi Mondiali 2025, 2027? Prima del Covid, della guerra in Ucraina, delle cavallette e così via erano stati assegnati per il 2025 a Budapest (HUN) e per il 2027 a Kazan (RUS). In realtà Budapest ha già dato, ma probabilmente continuerà a dare, e la Russia per il 2027 speriamo che abbia terminato la guerra.

ARTICOLI CORRELATI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE

Corso Aiuto Allenatore Unico

Centro Federale Ostia
02-02-23

Corso Direttore Sportivo

CF di Ostia
10-02-23
  • CALENDARI E MEETING
Riccardo Vernole

FINP in collegiale a Lignano Sabbiadoro....

A margine del collegiale della squadra nazionale incontriamo il presidente FINP Roberto Valori e il direttore tecnico Riccardo Vernole per una piacevole chiacchierata ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu