Melbourne 2022 – Day 6: il commento di Lorenzo Zazzeri.

Si chiudono i Mondiali di Melbourne 2022 con un’altra giornata di soddisfazioni per la nostra squadra.

Per i nostri lettori il commento di Lorenzo Zazzeri.

Ultimo commento di gare per questo Mondiale. La giornata si è aperta con la finale dei 100 farfalla, con protagonista il nostro Matteo Rivolta. Purtroppo non è riuscito a replicare Abu Dhabi vincendo il titolo. Ma si sarebbe trattato di un’impresa storica che, se non ricordo male, è riuscita solo a Filippo Magnini in vasca lunga. Era sicuramente difficile, e, vista la prestazione di Chad Le Clos di 48″5 era proibitivo nuotare sotto il suo record italiano. Comunque è stato bravo perché ci ha provato, ha dato tutto e ha nuotato un tempo di tutto rispetto. Credo che nel complesso per lui sia stato un buon mondiale.

Matteo Rivolta of Italy competes in the 50m Butterfly Men Heats during the FINA Swimming Short Course World Championships at the Melbourne Sports and Aquatic Centre in Melbourne, Australia, December 13th, 2022. Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto

 

Con la finale dei 50 rana abbiamo visto protagonista Rūta Meilutyte, e la nostra Benedetta Pilato arriva settima con una gara non all’altezza delle sue possibilità. Ma sappiamo che non stava benissimo, non era in forma. Credo fosse importante che lei si giocasse la finale e così ha fatto. La prossima volta andrà sicuramente meglio.

Ruta Meilutyte of Lithuania prepares to compete in the 50m Breaststroke Women Final during the FINA Swimming Short Course World Championships at the Melbourne Sports and Aquatic Centre in Melbourne, Australia, December 18th, 2022. Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto

 

Nei 50 rana maschili siamo stati più protagonisti con una doppietta fantastica di Nicolo Martinenghi e Simone Cerasuolo nel secondo e terzo gradino del podio. Cerasuolo ha fatto una grandissima gara: 25″68 e non ha sbagliato praticamente niente. Tete ha dato tutto, sicuramente quei quattro centesimi scocciano, bruciano, pero Nic Fink è sicuramente più esperto di Nicolò. Fink è un atleta abilissimo in partenza e con una grande maturità competitiva, quindi non era facile per niente. Difficile da battere. Ultimamente sembra essere diventato una sorta di bestia nera per Nicolò, ma credo che lo avrà già messo nel mirino per le prossime competizioni.

Nicolo Martinenghi, silver, and Simone Cerasuolo of Italy bronze, show the medals after compete in the 50m Breaststroke Men Final during the FINA Swimming Short Course World Championships at the Melbourne Sports and Aquatic Centre in Melbourne, Australia, December 18th, 2022. Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto

 

Nei 200 dorso femminili Margherita Panziera di piazza al quinto posto; credo che per lei sia un buon risultato perché è un’atleta da lunga, non ha delle subacquee importanti come le avversarie. Quindi il suo tempo e il suo piazzamento per questo Mondiale penso possa lasciarla soddisfatta. Sicuramente si focalizzerà sulla preparazione delle competizioni in vasca lunga.

Margherita Panziera of Italy competes in the 200m Backstroke Women Heats during the FINA Swimming Short Course World Championships at the Melbourne Sports and Aquatic Centre in Melbourne, Australia, December 18th, 2022. Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto

 

Nei 200 dorso maschili abbiamo assistito alla tripletta di Ryan Murphy. Non so quante volte sia successo nella storia che un atleta vincesse i 50, i 100 e anche i 200 dorso. Davvero una grandissima prova. Però il nostro Lorenzo Mora non è stato da meno. Un bellissimo bronzo con il nuovo record italiano, realizzato con un tempo esagerato. Grandissimo Lorenzo, che fino all’ultimo giorno è rimasto sul pezzo e si è portato a casa questa medaglia importante con una grandissima subacquea finale.

Lorenzo Mora of Italy celebrates after winning the bronze medal in the 200m Backstroke Men Final during the FINA Swimming Short Course World Championships at the Melbourne Sports and Aquatic Centre in Melbourne, Australia, December 18th, 2022. Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto

 

E poi la staffetta! Siamo stati ancora protagonisti, con una grandissima prestazione da record europeo. Tutti i frazionisti sono stati eccezionali, Miressi ci ha provato in chiusura ma arrivare freschi in fondo a un campionato così impegnativo e ricco di emozioni non è per niente facile. Sicuramente Alessandro era provato da tutti i giorni di gare, ma ha nuotato un tempo di assoluto rilievo. Ha avuto a fianco un Chalmers che ha lanciato la sua miglior frazione lanciata e non c’era storia. L’arrivo di questa garra mi ha fatto davvero effetto perché è come se avesse consacrato l’Italia a superpotenza mondiale insieme a Stati Uniti e Australia. Quindi penso sia stata la giusta chiusura come per dira “Italia sei tra le prime tre al mondo, avanti così!”

Complimenti a tutti!

Matteo Rivolta, Lorenzo Mora, Alessandro Miressi and Nicolo Martinenghi stand after winning the bronze medal in the 4x100m medley Men relay during the FINA Swimming Short Course World Championships at the Melbourne Sports and Aquatic Centre in Melbourne, Australia, December 18th, 2022. Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE

Corso Aiuto Allenatore Unico

Centro Federale Ostia
02-02-23

Corso Direttore Sportivo

CF di Ostia
10-02-23
  • CALENDARI E MEETING
Riccardo Vernole

FINP in collegiale a Lignano Sabbiadoro....

A margine del collegiale della squadra nazionale incontriamo il presidente FINP Roberto Valori e il direttore tecnico Riccardo Vernole per una piacevole chiacchierata ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu