Campionati Primaverili Assoluti Unipolsai: video della prima giornata.

Si è svolta la prima giornata dei Campionati Primaverili Assoluti Unipolsai Presso lo Stadio del Nuoto di Riccione: giornata di batterie e finali che ha subito dato grandi riscontri.

Abbiamo raccolto alcune dichiarazioni degli atleti dopo le finali del pomeriggio e inoltre abbiamo intervistato Alberto Burlina a cui è stato assegnato il premio Alberto Castagnetti come miglior Allenatore di Nuoto dell’anno.

Thomas Ceccon si aggiudica il titolo italiano nei 50 dorso: per poco l’atleta tesserato Leosport e Fiamme Oro, e alleano proprio dallo stesso Burlina, ha mancato il tempo per la qualificazione ai prossimi Mondiali di Fukoka. Come dichiara lui stesso, la gara non è stata tra le migliori, ma il suo obiettivo sono i 100 dorso.

Simona Quadarella, atleta del Circolo Canottieri Aniene, vince la gara degli 800 stile, stabilendo anche il tempo limite per i prossimi Mondiali. Per l’atleta romana quindi titolo italiano e pass, il tutto realizzando una gara con uno sprint finale degno di nota.

Altro biglietto per Fukoka se lo aggiudica Marco De Tullio nei 400 stile: una gara per nulla scontata quasi fino alla fine, ma che ha visto l’atleta nell’ultima parte di gara determinato a raggiungere gli obiettivi che si era posto. Ora si potrà allenare con tranquillità focalizzandosi sui Mondiali.

La rana femminile in Italia è sempre più entusiasmante: un podio davvero bello quello dei 100 rana, formato dalle atlete Carraro, Casiglioni e Angiolini, con quest’ultima che conquista il titolo e il pass per i prossimi Mondiali. Ci troviamo di fronte a Martina Carraro  che analizza in maniera molto critica e realistica la sua gara e ad Arianna Castiglioni che si ritiene soddisfatta della sua prestazione ed è consapevole di avere margine di miglioramento. La gioia di Lisa Angiolini per il suo risultato è abbagliante: l’atleta fatica ancora a realizzare quanto accaduto ed è felicissima di aver siglato il titolo italiano e il pass per il Mondiale.

Altro pass per Fukuoka se lo aggiudica Alberto Razzetti con i 200 farfalla: l’atleta allenato da Stefano Franceschi ritiene di non aver fatto una gara eccezionale e questo paradossalmente lo rende fiducioso dei suoi margini di miglioramento in vista dei Mondiali.

Restiamo ancora alla Livorno Aquatics, con Sara Franceschi che esce dalla vasca molto soddisfatta della sua prestazione eni 400 misti, gara nei quali si aggiudica il titolo italiano e il pass per i Mondiali.

A chiudere la giornata ricca di risultati importanti per i prossimi Mondiali troviamo Leonardo Deplano con i 50 stile: una gara forse non perfetta, che però gli è valso il titolo e la qualificazione. Sorridente e pacato come sempre, Leonardo rileva alcuni miglioramenti che deve fare in vista dei Mondiali, ma si considera fiducioso del percorso intrapreso.

Tutti i nostri video sono disponibili sul canale YouTube.

 

Matteo Rivolta: "È una scelta coraggiosa, dolorosa ma necessaria, nel rispetto mio e di chi con me ha lavorato, sofferto, sognato."

Matteo Rivolta: “È una scelta coraggiosa...

Essere atleta è sicuramente difficile: l'allenamento, la prestazione, accettare la sconfitta e in caso di vittoria il peso di doversi ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative