Antonio Satta: “I 100 stile libero? La tempesta perfetta!”

Abbiamo raggiunto il tecnico torinese Antonio Satta, guida del Centro Nuoto Torino che si occupa della preparazione degli azzurri Alessandro Miressi, Marco Orsi, Alessandro Bori e Gabriele Mancini presso il Centro Federale di Alta Specializzazione del capoluogo piemontese.  Abbiamo voluto conoscere la sua opinione sul crescente livello tecnico mondiale dei 100 metri stile libero maschili, in vista dei Campionati del Mondo di Fukuoka che si terranno tra poco più di due mesi.

Antonio Satta:

Allo stato attuale nei 100 stile libero credo ci siano oltre dieci atleti che hanno già nuotato sotto i 48 secondi,  il che mette questa gara, già molto difficile, in una condizione di ancora maggiore agonismo, sicuramente c’è da fare un distinguo fra il 47.22 dell’atleta cinese (Pan Zhanle) e tutte le altre prestazioni, nel senso che 47.22 è una prestazione di altissimo profilo di ogni epoca, ed è un tempo che potrebbe valere una medaglia se ripetuta al mondiale,  tutte le altre sono grandi prestazioni, visto il periodo, ma non paragonabili a quella dell’atleta cinese.

Detto ciò, visto l’imminente ritorno alle gare di Dressel,  vista la situazione degli atleti russi, che spero si sblocchi, e  vista la dichiarazione di Milak che ha detto che in questo periodo nuota principalmente i 100 e 200 stile libero, mi sembra che si possa prefigurare quella che io definisco la “tempesta perfetta” cioè una situazione in cui si potrebbe creare ciò che non è mai successo nella storia del nuoto, e secondo me nei 100 stile libero potrebbe succedere già quest’anno.

Per quanto riguarda Alessandro le cose non sono iniziate bene vista la deludente prestazione ai Campionati Assoluti, al momento non figura nei primi posti delle graduatorie mondiali. Tuttavia, questa situazione è uno stimolo per fare meglio in futuro e la consapevolezza di ciò che si sta creando nella sua specialità è una grande motivazione. Alessandro sta lavorando bene e con molta serietà per arrivare al Trofeo Settecolli e lanciare un chiaro messaggio al mondo che c’è anche lui in questa “tempesta perfetta”.

GRADUATORIA MONDIALE STAGIONALE

  1. Pan Zhanle (CHN) 47.22
  2. David Popovici (ROU) 47.61
  3. Matthew Richards (GBR) 47.72
  4. Ghuilerme Caribe (BRA) 47.82
  5. Katsuhiro Matsumoto (JPN) 47.85
  6. Hwang Sunwoo (KOR) 47.78
  7. Joshua Liendo (CAN) 47.86
  8. Haoyu Wang (CHN) 47.89
  9. Vladislav Grinev (RUS) 47.97
  10. Diogo Ribeiro (PRT) 47.98
  11. Lewis Burras (GBR) 47.99

RANKING EUROPEO STAGIONALE

GRINEV, Vladislav RUS 47.97
RIBEIRO, Diogo Matos POR 47.98
MINAKOV, Andrei RUS 48.22
KOLESNIKOV, Kliment RUS 48.29
MIRESSI, Alessandro ITA 48.37
RICHARDS, Matthew GBR 48.41
GROUSSET, Maxime FRA 48.50
MIROSLAW, Rafael GER 48.52
BARNA, Andrej SRB 48.60
GIGLER, Heiko AUT 48.69

 

Articoli correlati

 

Il canale Telegram di Nuoto•com

 

 

Matteo Rivolta: "È una scelta coraggiosa, dolorosa ma necessaria, nel rispetto mio e di chi con me ha lavorato, sofferto, sognato."

Matteo Rivolta: “È una scelta coraggiosa...

Essere atleta è sicuramente difficile: l'allenamento, la prestazione, accettare la sconfitta e in caso di vittoria il peso di doversi ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative