Marco Pedoja “Con Nicolò ora siamo focalizzati su Parigi. A Matteo Rivolta auguro ogni bene, perché è un ragazzo straordinario e lo merita.”

Dopo il Campionato del Mondo di Doha abbiamo raggiunto Marco Pedoja per un suo commento su Nicolò Martinenghi. Marco è sempre molto oggettivo e realista quando si tratta di analizzare le prestazioni del Tete. E anche questa volta, ovviamente contento per la qualifica olimpica, ha esaminato gli aspetti sui quali lavorare in vista di Parigi.

Abbiamo chiesto anche un pensiero su Matteo Rivolta, che da poco ha annunciato il suo ritiro dalle competizioni.

È stato un Campionato del Mondo davvero positivo. Il nostro obiettivo era la qualificazione olimpica e con la semifinale è arrivato. Nicolò sicuramente si è tolto un peso importante, si è sbloccato soprattutto mentalmente e i giorni successivi sono stati un crescendo. Con la staffetta dell’ultimo giorno, dove ha nuotato 57.9, abbiamo fatto delle riflessioni sul fatto che avrebbe potuto vincere i 100 e anche i 50. Nello specifico, sui 50 rana, l’errore probabilmente è stato il non aver continuato con la nuotata in allungo, si è accorciato un pò per far bene l’arrivo e negli ultimi metri ha fatto una bracciata di troppo. Però bravissimo l’australiano che gli ha messo la mano davanti, perché ha nuotato davvero molto molto bene, con una partenza pessima e una gara tutta in rimonta. È stato davvero molto bravo.

Nicolo Martinenghi of Italy shows the silver medal after competing in the 100m Breaststroke Men Final during the 21st World Aquatics Championships at the Aspire Dome in Doha (Qatar), February 12, 2024.

Forse l’oro avrebbe dato un pò più alla testa, invece adesso siamo qui, focalizzati su Parigi con voglia di lavorare e rimettersi in gioco. Nicolò si sentiva molto bene in acqua come non succedeva da tempo: questo significa che anche mentalmente è sereno ed è una cosa importantissima. Sono molto contento di come si è comportato durante tutto il campionato e la tensione che c’era nei 100, che ad altri ha giocato brutti scherzi peggiorando il riscontro cronometrico, a lui ha dato la carica per non mollare.

Nicolo Martinenghi of Italy prepares to compete in the swimming men’s 50m butterfly preliminary during the 21st World Aquatics Championships at the Aspire Dome in Doha (Qatar), February 13, 2024.

Per quanto riguarda Matteo Rivolta, la sua decisione era nell’aria. L’infortunio di Otopeni non ha aiutato. Da tempo diceva di voler cominciare a inserirsi nel mondo reale, di voler lavorare, di voler voltare pagina facendolo comunque in maniera molto serena perché le sue soddisfazioni le aveva ottenute. Per lui partecipare senza la possibilità di vittoria era logorante. L’infortunio lo ha vissuto come un segno: è tornato in acqua per allenarsi e poi, dopo una notte insonne, ha preso la decisione. Gli auguro ogni bene, perché è un ragazzo straordinario e lo merita.

Silvia Di Pietro, Matteo Rivolta, Jasmine Nocentini and Federico Poggio of Italy prepare to compete in the 4x50m Medley Relay Mixed Heats during the European Short Course Swimming Championships at Complex Olimpic de Natație Otopeni in Otopeni (Romania), December 10th, 2023.
Matteo Rivolta: "È una scelta coraggiosa, dolorosa ma necessaria, nel rispetto mio e di chi con me ha lavorato, sofferto, sognato."

Matteo Rivolta: “È una scelta coraggiosa...

Essere atleta è sicuramente difficile: l'allenamento, la prestazione, accettare la sconfitta e in caso di vittoria il peso di doversi ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative