Cesare Butini sul Campionato Italiano Assoluto appena concluso: “Abbiamo completato in modo importante quella che è l’ossatura della nostra squadra in vista delle Olimpiadi di Parigi.”

Si è concluso il Campionato Italiano Assoluto UnipolSai presso lo Stadio del Nuoto di Riccione. Abbiamo chiesto al Direttore Tecnico delle Squadre Nazionali Cesare Butini un suo parere sui risultati che sono emersi in questi giorni.

È stato un ottimo campionato dove abbiamo completato in modo importante quella che è l’ossatura della nostra squadra in vista delle Olimpiadi di Parigi. Sia a livello individuale che a livello di staffetta.

A livello individuale i nostri atleti più rappresentativi hanno colto la qualificazione olimpica. L’unico rammarico è per la mancata qualifica di Margherita Panziera e di Matteo Restivo, però avranno l’occasione di rifarlo in occasione della sessantesima edizione del Trofeo Sette Colli a Roma, previsto dal 21 al 23 giugno. La Federazione naturalmente sarà a disposizione per sostenerli nel loro percorso di preparazione.

Margherita Panziera of GS Fiamme Oro competes in the 100m Backstroke Women Final during the Italian spring swimming championships at Stadio del Nuoto in Riccione (Italy), March 8, 2024.
Matteo Restivo of R.N. Florentia reacts after winning the gold medal in the 200m Backstroke Men Final during the Italian spring swimming championships at Stadio del Nuoto in Riccione (Italy), March 8, 2024.

La cosa ottima è l’inserimento di alcuni giovanissimi. Mi riferisco per esempio a Sara Curtis, che con la sua qualificazione nei 50 stile darà una spinta in più alla velocità, e anche ad Alessandro Ragaini per quanto riguarda la qualificazione individuale nei 200 stile libero. Questo porta in avanti anche la 4×200 maschile insieme all’ottima prestazione di Filippo Megli che in questo Campionato ha fatto tre prove di altissimo livello, mancando la qualificazione individuale per soli due centesimi, ma questo non ha intaccato il livello qualitativo delle sue prestazioni qui a Riccione. Il suo stato di forma ci fa davvero ben sperare in un’ottica olimpica.

Sara Curtis of Italy prepares to compete in the 100m Freestyle Women Heats during the Italian spring swimming championships at Stadio del Nuoto in Riccione (Italy), March 8, 2024.
Alessandro Ragaini of C.S. Carabinieri competes in the 200m Freestyle Men Final during the Italian spring swimming championships at Stadio del Nuoto in Riccione (Italy), March 8, 2024.

E poi abbiamo la staffetta 4×100 stile libero maschile che, mai come quest’anno, vede schierati ben sei atleti al di sotto del 48″41. Questo significa che il livello qualitativo con cui ci presenteremo a Parigi sarà molto alto.

Nel complesso il panorama è davvero ottimo: anche le altre staffette, che ancora non sono definite, vedono dei validi atleti che potrebbero esserne protagonisti. Da adesso in avanti bisognerà lavorare duro con quegli atleti che sono già qualificati e accompagnare nel percorso che ci separa dal prossimo appuntamento importante, ossia il Trofeo Sette Colli, tutti quegli atleti che potrebbero entrare a far parte della squadra sia a livello individuale che a livello di staffetta.

Matteo Rivolta: "È una scelta coraggiosa, dolorosa ma necessaria, nel rispetto mio e di chi con me ha lavorato, sofferto, sognato."

Matteo Rivolta: “È una scelta coraggiosa...

Essere atleta è sicuramente difficile: l'allenamento, la prestazione, accettare la sconfitta e in caso di vittoria il peso di doversi ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative