Madeira. Il video analista Matteo Poli sulla revoca della squalifica di Barlaam nei 100 stile libero.

Abbiamo raggiunto a Madeira l’analista video Matteo Poli per raccogliere il suo punto di vista sulla revoca della squalifica dell’azzurro Simone Barlaam, d’oro nei 100 stile libero S9.

Matteo Poli.

A termine gara viene comunicata la squalifica. Dalla mia postazione percepisco da subito un lieve movimento prima del via e temo. Il DT Riccardo Vernole verifica il motivo della squalifica al tavolo e gli viene comunicata la partenza anticipata. A quel punto abbiamo 30 minuti per presentare una protesta. Provo a capire se ci sono gli estremi per farla e nel frattempo viene consegnato ufficialmente il technical disqualification form al DT. Controllando con attenzione il regolamento vedo che forse abbiamo lo spiraglio e consegniamo la protesta che ci viene prontamente respinta, in quanto in questa fase vengono interpellati solo i giudici senza poter presentare alcuna prova video. Presentiamo appello fornendo la nostra prova video dalla quale vogliamo dimostrare che al momento del via Barlaam è immobile. Di fatto tutta la nostra protesta si è basata non tanto nel negare il movimento, in quanto evidente, ma nell’ evidenziare che seppur per pochissimo tempo Simone è rimasto fermo prima del via, rendendo regolare la sua partenza. Dopo un consulto e una verifica durata quasi un’ora il nostro appello è stato accettato riammettendo così Simone in classifica.  La mattina seguente la Francia ha fatto appello alla decisione in nostro favore ma le è stato rigettato dalla Giuria d’Appello.

Il DT Riccardo Vernole,

il ricorso era stato inzialmente respinto. Abbiamo quindi proposto e vinto l’appello portando a testimonianza le riprese effettuate dal nostro analista video Matteo Poli. Si conferma così ulteriormente l’importanza di questa figura professionale, non solo per le analisi post gara ma anche per la gestione di situazioni critiche.

 

NOTIZIE CORRELATE

 

ASCA World Clinic 2024

Orlando (USA)
04-09-24
Sara Curtis: "Sorridere è una buona medicina. Mi fido di Thomas, ma soprattutto lui si fida di me."

Sara Curtis: “Sorridere è una buona medi...

Il sorriso è il suo biglietto da visita. Per Sara Curtis si tratta di una stagione che sta evolvendo in ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative