Parigi 2024. Balneabilità della Senna. Grande passo in avanti. Inaugurato il nuovo bacino idrico.

Inaugurato a Parigi l’atteso nuovo bacino idrico per lo stoccaggio dell’acqua piovana in vista dei prossimi Giochi Olimpici e Paralimpici. Il gigantesco bacino-serbatoio, situato accanto alla stazione ferroviaria di Austerlitz, è stato progettato per raccogliere l’acqua piovana in eccesso e impedire l’ingresso nella Senna di acque reflue cariche di batteri. La Senna sarà il campo gara della 10 chilometri open water (8-9 agosto) e delle frazioni del nuoto dei triathlon oltre ad essere stata confermata sede ufficiale della cerimonia di apertura dei Giochi.

La scorsa stagione, a seguito di forti piogge che hanno messo a dura prova l’antico sistema fognario della città, alcuni eventi del nuoto furono annullati a causa del refluire di acque piovane non trattate nella Senna che ne hanno compromesso la balneabilità e la sicurezza per gli atleti. Con la realizzazione del nuovo bacino, l’equivalente di 20 piscine olimpiche di acque sporche potrà essere immagazzinato e trattato, evitando che le acque reflue defluiscano nel fiume.

Durante i Giochi Olimpici, la qualità dell’acqua sarà testata alle 3 del mattino di ogni giorno per valutare se gli eventi possono procedere come da programma, nel caso che i risultati delle analisi non fossero all’altezza degli standard di sicurezza gli eventi potrebbero essere posticipati di qualche giorno, il che non è proprio la migliore situazione pre-gara per un atleta che finalizza tutta la sua carriera in una unica competizione olimpica.

Anne Hidalgo, sindaco di Parigi

“Il nuovo bacino garantisce la capacità di immagazzinamento dell’acqua anche durante le tempeste più severe, permettendo un rapido ritorno ai livelli idrici normali”

Tony Estanguet, presidente del comitato organizzatore Parigi 2024, ha dichiarato che l’iniziativa non è stata realizzata solo per i Giochi Olimpici.

“I Giochi sono stati solo un pretesto. Un acceleratore. Giochi al servizio del territorio, al servizio degli abitanti e al servizio dell’ambiente. Ciò comporterà meno inquinamento.”

Dal 1923 il fiume non è balneabile e proprio con i Giochi di Parigi 2023 si vuole (vorrebbe) restituire alla capitale di Francia la possibilità di vivere il fiume in completa libertà.

Articoli correlati

ASCA World Clinic 2024

Orlando (USA)
04-09-24
Sara Curtis: "Sorridere è una buona medicina. Mi fido di Thomas, ma soprattutto lui si fida di me."

Sara Curtis: “Sorridere è una buona medi...

Il sorriso è il suo biglietto da visita. Per Sara Curtis si tratta di una stagione che sta evolvendo in ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative