Mare Nostrum • Barcellona. Day 1. Vincono Martinenghi, Pilato e Lamberti. Sul podio Viberti, Di Carlo e Miressi

Conclusa, presso il Club Natació Sant Andreu di Barcellona, la prima delle due giornate di gare della 45esima edizione del Trofeo Città di Barcellona, evento valido come seconda tappa del circuito Mare Nostrum Swim Tour 2024 giunto alla trentesima edizione.

Flash giorno 1

Doppietta azzurra nello sprint della rana, vince Nicolò Martinenghi davanti a Ludovico Viberti, 26.98 e 27.31. D’oro anche i 100 rana di Benedetta Pilato (1.06.66) e i 100 dorso di Michele Lamberti (54.02), questi atleti in compagnia di Alessandro Miressi e Thomas Ceccon; nei giorni precedenti alla competizione, hanno svolto un collegiale nella vicina Calella.

Seconda piazza nei 50 farfalla per Viola Scotto di Carlo (26.57), prova vinta dall’egiziana Farida Soman con 26.06. Alessandro Miressi chiude i 50 stile libero alle spalle del francese Florent Manaudou, 22.24 contro 21.89. Da segnalare anche l’interessante riscontro cronometrico nei 100 rana di Martina Carraro, quarta con 1.06.99, medaglia di legno anche per  Linda Caponi nei 400 stile libero (4.13.17) e Thomas Ceccon nei 100 farfalla (52.15).

La specialista canadese Kylie Masse domina i 50 dorso con 27.24, tempo che le vale anche il nuovo primato del Mare Nostrum e la migliore prestazione tecnica femminile della giornata. L’israeliana Anastasia Gorbenko vince la finale dei 200 dorso con il tempo di 2.08.54 e poco dopo quella dei 200 misti con il record della manifestazione ed il nuovo record nazionale israeliano (2.08.55).

Doppietta giapponese nei 200 rana uomini con Ippei Watanabe (2.07.91) e Yu Hanaguruma (2.09.26). Dopo molti mesi di assenza delle gare internazionali Kristof Milak vince la finale dei 100 farfalla con il primato del circuito Mare Nostrum (50.95), nella medesima prova quarta piazza per il nostro Thomas Ceccon, primo a metà gara in 23.84 l’azzurro chiude la prova in 52.15.

Lo spagnolo Garach Benito Carlos con 15.03.55 vince i 1500 stile libero, buona prova nei 400 stile libero per la francese Valerie Dumont (4.07.35), ai piedi del podio la nostra Linda Caponi con 4.13.17.

Il rumeno David Popovici torna a vincere i 200 stile libero con il tempo di 1.44.74, terzo crono mondiale stagionale e nuovo record del circuito, ottavo posto per l’azzurro Alessandro Ragaini con 1.48.78.

Le due migliori prestazioni tecniche della prima giornata, sulla base del punteggio tabellare World Aquatics, sono del giapponese Ippei Watanabe nei 200 rana (2.07.79) e della canadese Kylie Masse nei 50 dorso (27.24).

Seguono tutti i vincitori della prima giornata.

VINCITORI • Giorno 1

  • 1500 SL U – GARACH BENITO Carlos (ESP) 15.03.55
  • 50 DO D – MASSE Kylie (CAN) 27.24
  • 50 RA U – MARTINENGHI Nicolo’ (ITA) 26.97
  • 50 FA D –  OSMAN Farida  (EGT) 26.06
  • 400 MX U – MATSUSHITA Tomoyuki (JPN) 4.13.28
  • 100 SL D – HAUGHEY Siobhan (HKG) 52.76
  • 100 DO U – LAMBERTI Michele (ITA) 54.02
  • 100 RA D – PILATO Benedetta (ITA) 1.06.66
  • 50 SL U – MANAUDOU Florent (FRA) 21.89
  • 200 DO D – GORBENKO Anastasya (ISR) 2.08.54
  • 200 RA U – WATANABE Ippei (JPN) 2.07.91
  • 200 FA D – BACH Helena Rosendahl (DEN) 2.07.79
  • 100 FA U – MILAK Kristof (HUN) 50.95
  • 200 MX D – GORBENKO Anastasya (ISR) 2.08.55
  • 200 SL U – POPOVICI David (RUM) 1.44.74
  • 400 SL D – DUMONT Valerie (FRA) 4.07.35

FLASH BATTERIE GIORNO 1

Forfait della fuoriclasse svedese Sarah Sjostroem che aveva già rinunciato alla tappa di Canet per un lieve malessere generale. L’ungherese Kristof Milak torna a gareggiare in una competizione di rilievo internazionale dopo circa un anno di assenza.  Molti gli azzurri impegnati nelle finali “A” pomeridiane, hanno siglato il miglior crono delle qualifiche:  Nicolò Martinenghi nei 50 rana,  Benedetta Pilato nei 100 rana, Viola Scotto Di Carlo nei 50 farfalla e Michele Lamberti nei 100 dorso.

Migliori crono dalle batterie • Giorno 1

  • 1500 SL U – prima serie al pomeriggio
  • 50 DO D – MASSE Kylie (CAN) 27.62
  • 50 RA U – MARTINENGHI Nicolo’ (ITA) 27.28
  • 50 FA D – SCOTTO DI CARLO Viola (ITA) 26.59
  • 400 MX U – MATSUSHITA Tomoyuki (JPN) 4.17.88
  • 100 SL D – HAUGHEY Siobhan (HKG) 54.55
  • 100 DO U – LAMBERTI Michele (ITA) 54.30
  • 100 RA D – PILATO Benedetta (ITA) 1.07.00
  • 50 SL U – MANAUDOU Florent (FRA) 22.14
  • 200 DO D – GORBENKO, Anastasya (ISR) 2.11.04
  • 200 RA U – WATANABE Ippei (JPN) 2.09.98
  • 200 FA D – MAKINO Hiroko (JPN) 2.09.89
  • 100 FA U – KORSTANJE Nyls (NED) 51.60
  • 200 MX D – MATSUMOTO Shiho (JPN) 2.12.71
  • 200 SL U – HWANG Sunwoo (JPN) 1.47.31
  • 400 SL D – DUMONT Valerie (FRA) 4.10.92

 

NAZIONI PARTECIPANTI

  1. Austria
  2. Belgio
  3. Bermuda
  4. Bulgaria
  5. Canada
  6. Croazia
  7. Cuba
  8. Cipro
  9. Repubblica Ceca
  10. Danimarca
  11. Egitto
  12. El Salvador
  13. Spagna
  14. Estonia
  15. Finlandia
  16. Francia
  17. Gran Bretagna
  18. Germania
  19. Hong Kong
  20. Ungheria
  21. Islanda
  22. Israele
  23. Italia
  24. Giappone
  25. Kirghizistan
  26. Corea del Sud
  27. Lettonia
  28. Libano
  29. Lituania
  30. Lussemburgo
  31. Macao
  32. Messico
  33. Malta
  34. Mozambico
  35. Paesi Bassi
  36. Norvegia
  37. Panama
  38. Portogallo
  39. Romania
  40. Sudafrica
  41. Singapore
  42. Slovenia
  43. San Marino
  44. Serbia
  45. Svizzera
  46. Slovacchia
  47. Svezia
  48. Taipei Cinese
  49. Trinidad e Tobago
  50. Tunisia
  51. Turchia
  52. Emirati Arabi Uniti
  53. Ucraina
  54. Stati Uniti

Giorno 2

  • 800 SL D
  • 50 DO U
  • 50 RA D
  • 50 FA U
  • 400 MX D
  • 100 SL U
  • 100 DO D
  • 100 RA U
  • 50 SL D
  • 200 DO U
  • 200 RA D
  • 200 FA U
  • 100 FA D
  • 200 MX U
  • 200 SL D
  • 400 SL U

Mare Nostrum Swim Tour 2024

VINCITORI CANET – (1a tappa)

  • 50 RA U – TANIGUCHI Taku (JPN) 27.49
  • 50 RA D – HANSSON Sophie (SWE) 30.59
  • 50 FA U – KORSTANJE Nyls (NED) 23.22
  • 50 FA D – JUNEVIK Sara (SWE) 25.74
  • 800 SL U – JAOUADI Ahmed (TUN) 7.52.44
  • 400 SL D – KIRPICHNIKOVA Anastasiia (FRA) 4.08.99
  • 100 DO U – NDOYE-BROUARD Yohann (FRA) 53.59
  • 100 DO D – WILM Ingrid (CAN) 59.90
  • 200 RA U – WATANABE Ippei (JPN) 2.07.62
  • 200 RA D – VALL Jessica (ESP) 2.25.62
  • 200 FA D – HONDA Tomoru (JPN) 1.54.58
  • 200 FA D – DUMONT Sarah (BEL) 2.09.92
  • 100 SL U – GROUSSET Maxime (FRA) 48.71
  • 100 SL D – HAUGHEY Siobhan-Bernadette (HGK) 52.55
  • 200 MX U – MATSUSHITA Tomoyuki (JPN) 1.58.87
  • 400 MX D – GORBENKO Anastasia (ISR) 4.36.95
  • 50 DO D – MASSE Kylie (CAN) 27.43
  • 50 DO U- JASZO Adam (HUN) 25.46
  • 50 SL D – GASTALDELLO Béryl (FRA) 24.62
  • 50 SL D – GROUSSET Maxime (FRA) 21.92
  • 1500 SL D – KIRPICHNIKOVA Anastasiia (FRA) 15.56.92
  • 400 SL U – JAOUADI Ahmed (TUN) 3.48.62
  • 200 DO D – TEREBO Emma (FRA)N2.08.42
  • 200 DO U – TAKEHARA Hidekazu (JPON) 1.58.37
  • 100 RA D – HAUGHEY Siobhan-Bernadette (HKG) 1.07.01
  • 100 RA U – HANAGURUMA Yu (JPN) 59.76
  • 200 MX D – GORBENKO Anastasia (ISR) 2.08.63
  • 400 MX U – MATSUSHITA Tomoyuki (JPN) 4.13.77
  • 100 FA D – HANSSON Louise (SWE) 57.91
  • 100 FA U – TERAKADO Genki (JPN) 51.90
  • 200 SL D – HAUGHEY Siobhan-Bernadette (HKG) 1.55.39
  • 200 SL U – MATSUMOTO Katsuhiro (JON) 1.47.47

Articoli correlati

 

 

 

Sara Curtis: "Sorridere è una buona medicina. Mi fido di Thomas, ma soprattutto lui si fida di me."

Sara Curtis: “Sorridere è una buona medi...

Il sorriso è il suo biglietto da visita. Per Sara Curtis si tratta di una stagione che sta evolvendo in ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative