Concluso il Mare Nostrum 2024. Monaco. Day 2. Kristof Milak: 100 farfalla (50.75). Siobhan Haughey: 100 stile libero (52.72). Sarah Sjoestroem: 50 farfalla (24.95) • 50 stile libero (23.84)

Cala il sipario, presso l’Olympic Swimming Pool Prince Albert II di Monaco, della 45esima edizione del Trofeo internazionale di Monte-Carlo, tappa conclusiva della 30esima edizione del circuito Mare Nostrum Swim Tour 2024. Segue il report della giornata e il riepilogo di tutti vincitori delle tre tappe;  Canet, Bardellona e Monte-Carlo.

Highlights giorno 2

Il campione olimpico ungherese, Kristof Milak,  dopo l’oro dei 200 farfalla di ieri vince anche la finale odierna dei 100 metri con il nuovo record del circuito Mare Nostrum (50.75) e sale al quarto posto nella classifica mondiale stagionale di questa specialità, argento per lo svizzero Noe Ponti (51.25) che è l’attuale numero due al mondo su questa distanza. Segnali molto importanti per il 24enne fuoriclasse magiaro a meno di due mesi dai Giochi Olimpici.

Ottimo riscontro cronometrico per la danese Helena-Rosendahl Bach che vince senza problemi la finale dei 200 farfalla con il tempo di 2.07.35, la 24enne liberista-farfallista vanta un primato personale di 2.06.93.

Il 29enne dorsista giapponese, Juho Lee, bissa la vittoria dei 200 dorso di Barcellona (1.56.73) con quella odierna di Monte-Carlo dove migliora qualche decim0 (1.56.43) avvicinando il suo record personale di 1.56.38.

Ancora due prove di buon livello per la israeliana Anastasya Gorbenko, si aggiudica i 100 dorso nuotando sotto il minuto (59.58) e i 200 misti con 2.09.19, in questa specialità completa la tripletta di vittorie del circuito; Canet, Barcellona ed appunto Monaco.

Il 24enne ranista giapponese Yu Hanaguruma ha vinto i 100 rana davanti all’olandese Arno Kamminga con un differenziale di 12 centesimi, 59.46 contro 59.58.

La ranista “orange“, Tes Schouten,  non ha nessun problema a dominare la finale dei 200 rana che vince con il tempo di 2.23.46 bissando l’oro di ieri sui 100 metri (1.06.79), il riscontro cronometrico odierno è piuttosto lontano dal 2.19.30 nuotato a febbraio nel corso del mondiale di Doha, tempo che ad oggi le vale la quarta prestazione mondiale stagionale.

Doppietta coreana nella finale dei 200 stile libero, Sunwoo HwangHojoon Lee, 1.46.23 e 1.46.63.  quarta piazza per Kristof Milak (1.48.02).

La campionessa hongkonghese Siobhan Haughey fra tripletta “Mare Nostrum 2024” nei 100 stile libero; Canet (52.55 – 25.72), Barcellona (52.76) ed oggi Monte-Carlo (52.72). Ai piedi del podio l’azzurra Emma Virginia Meniccuci con 55.25, ottava piazza per Silvia Di Pietro (55.81).

Thomas Ceccon vince la finale B dei 100 rana con il nuovo primato personale (1.01.99.) Marco De Tullio nella finalina dei 200 stile libero è quinto con 1.51.39, Giulia D’Innocenzo in quella dei 100 stile libero è sesta con 56.92.

La giornata si è conclusa con le gare dei 50 metri che avrebbero dovuto vedere lo svolgimento delle semifinali nel primo pomeriggio con quattro atleti in gara e poi a fine giornata i duelli finali, si sono invece svolte direttamente le finali a quattro concorrenti.

Sarah Sjoestroem  (30) ha vinto i 50 farfalla con 24.95, quarta piazza per la nostra Silvia Di Pietro (26.79), nella medesima prova al maschile il più veloce è stato lo svizzero Noe Ponti (23.36). Nello sprint del dorso vince il greco Apostolos Christou con 24.79, terzo l’azzurro Michele Lamberti  (25.19), fra le donne vince la canadese Ingrid Wilm (27.90). Nei 50 rana uomini vincono Arno Kamminga (27.15) e Skyler Smith (30.55). L’hongkoghese Ian-Yentou Ho (27) sorprende tutti vincendo lo sprint a stile libero con il nuovo record nazionale di Hong Kong (21.86), fra le donne la svedese Sarah Sjoestroem bissa il successo della farfalla e vince anche lo stile libero con il tempo di  23.84.

VINCITORI MONACO – (3a tappa)

  • 400 SL D – Waka KOBORI (JPN) 4.08.53
  • 400 MX U – MATSUSHITA Tomoyuki  (JPN) 4.18.28
  • 200 RA D – SCHOUTEN Tes (NED) 2.23.46
  • 100 RA U – HANAGURUMA Yu  (JPN) 59.46
  • 100 SL D – HAUGHEY Siobhan (HKG) 52.72
  • 200 SL U – HWANG Sunwoo (KOR) 1.46.23
  • 200 FA D – BACH Helena-Rosendahl (DEN) 2.07.35
  • 100 FA U – MILAK Kristof (HUN) 50.75
  • 100 DO D – GORBENKO Anastasya (ISR) 59.50
  • 200 DO U – LEE Juho (KOR) 1.56.43
  • 200 MX D – GORBENKO Anastasya (ISR) 2.09.19
  • 50 FA D – SJOESTROEM Sarah (SWE) 24.95
  • 50 FA U – PONTI Noe (SUI) 23.36
  • 50 DO D – WILM Ingrid (CAN) 27.90
  • 50 DO U – CHRISTOU Apostolos (GRE) 24.79
  • 50 RA D – SMITH Skyler (USA) 30.55
  • 50 RA U – KAMMINGA Arno (NED) 27.15
  • 50 SL D – SJOESTROEM Sarah (SWE) 24.95
  • 50 SL U – Ian-Yentou HO (HKG) 21.86
  • 400 SL U – KIM Woomin (KOR) 3.42.42
  • 400 MX D – GORBENKO Anastasya (ISR) 4.34.87
  • 200 RA U – WATANABE Ippei (JPN) 2.07.82
  • 100 RA D – SCHOUTEN Tes (NED) 1.06.79
  • 100 SL U – HWANG Sunwoo (KOR) 47.91
  • 200 SL D – HAUGHEY Siobhan (HKG) 1.54.53
  • 200 FA U – MILAK Kristof (HUN) 1.53.94
  • 100 FA D – HANSSON Louise (SWE) 57.05
  • 100 DO U – CHRISTOU Apostolos (GRE) 53.34
  • 200 DO D – PEARSE Hannah Colleen (RSA) 2.11.73
  • 200 MX U – DEAN Thomas  (GBR) 1.59.36

VINCITORI BARCELLONA – (2a tappa)

  • 800 SL D – MARTINS Francisca Soares (POR) 8.40.71
  • 50 DO U – SARAVIA PELAEZ Ulises Juan (ESP) 25.09
  • 50 RA D – PILATO Benedetta (ITA) 30.06
  • 50 FA U – KORSTANJE Nyls (NED) 23.29
  • 400 MX D – GORBENKO Anastasya (ISR) 4.36.57
  • 100 SL U – POPOVICI David (RUM) 48.49
  • 100 DO D – TOUSSAINT Kira (NED) 1.00.00
  • 100 RA U – HANAGURUMA Yu 59.89
  • 50 SL D – COLEMAN Michelle (SWE) 24.61
  • 200 DO U – LEE Juho (KOR) 1.56.73
  • 200 RA D – SCHOUTEN Tes (NED) 2.22.67
  • 200 FA U – KIM Minseop (KOR) 1.55.47
  • 100 FA D – HANSSON Louise (SWE) 57.92
  • 200 MX U – MATSUSHITA Tomoyuki (JPN) 1.58.60
  • 200 SL D – HAUGHEY Siobhan (HKG) 1.54.57
  • 400 SL U – KIM Woomin (KOR) 3.44.81
  • 1500 SL U – GARACH BENITO Carlos (ESP) 15.03.55
  • 50 DO D – MASSE Kylie (CAN) 27.24
  • 50 RA U – MARTINENGHI Nicolo’ (ITA) 26.97
  • 50 FA D –  OSMAN Farida  (EGT) 26.06
  • 400 MX U – MATSUSHITA Tomoyuki (JPN) 4.13.28
  • 100 SL D – HAUGHEY Siobhan (HKG) 52.76
  • 100 DO U – LAMBERTI Michele (ITA) 54.02
  • 100 RA D – PILATO Benedetta (ITA) 1.06.66
  • 50 SL U – MANAUDOU Florent (FRA) 21.89
  • 200 DO D – GORBENKO Anastasya (ISR) 2.08.54
  • 200 RA U – WATANABE Ippei (JPN) 2.07.91
  • 200 FA D – BACH Helena Rosendahl (DEN) 2.07.79
  • 100 FA U – MILAK Kristof (HUN) 50.95
  • 200 MX D – GORBENKO Anastasya (ISR) 2.08.55
  • 200 SL U – POPOVICI David (RUM) 1.44.74
  • 400 SL D – DUMONT Valerie (FRA) 4.07.35

VINCITORI CANET – (1a tappa)

  • 50 RA U – TANIGUCHI Taku (JPN) 27.49
  • 50 RA D – HANSSON Sophie (SWE) 30.59
  • 50 FA U – KORSTANJE Nyls (NED) 23.22
  • 50 FA D – JUNEVIK Sara (SWE) 25.74
  • 800 SL U – JAOUADI Ahmed (TUN) 7.52.44
  • 400 SL D – KIRPICHNIKOVA Anastasiia (FRA) 4.08.99
  • 100 DO U – NDOYE-BROUARD Yohann (FRA) 53.59
  • 100 DO D – WILM Ingrid (CAN) 59.90
  • 200 RA U – WATANABE Ippei (JPN) 2.07.62
  • 200 RA D – VALL Jessica (ESP) 2.25.62
  • 200 FA D – HONDA Tomoru (JPN) 1.54.58
  • 200 FA D – DUMONT Sarah (BEL) 2.09.92
  • 100 SL U – GROUSSET Maxime (FRA) 48.71
  • 100 SL D – HAUGHEY Siobhan-Bernadette (HGK) 52.55
  • 200 MX U – MATSUSHITA Tomoyuki (JPN) 1.58.87
  • 400 MX D – GORBENKO Anastasia (ISR) 4.36.95
  • 50 DO D – MASSE Kylie (CAN) 27.43
  • 50 DO U- JASZO Adam (HUN) 25.46
  • 50 SL D – GASTALDELLO Béryl (FRA) 24.62
  • 50 SL D – GROUSSET Maxime (FRA) 21.92
  • 1500 SL D – KIRPICHNIKOVA Anastasiia (FRA) 15.56.92
  • 400 SL U – JAOUADI Ahmed (TUN) 3.48.62
  • 200 DO D – TEREBO Emma (FRA)N2.08.42
  • 200 DO U – TAKEHARA Hidekazu (JPON) 1.58.37
  • 100 RA D – HAUGHEY Siobhan-Bernadette (HKG) 1.07.01
  • 100 RA U – HANAGURUMA Yu (JPN) 59.76
  • 200 MX D – GORBENKO Anastasia (ISR) 2.08.63
  • 400 MX U – MATSUSHITA Tomoyuki (JPN) 4.13.77
  • 100 FA D – HANSSON Louise (SWE) 57.91
  • 100 FA U – TERAKADO Genki (JPN) 51.90
  • 200 SL D – HAUGHEY Siobhan-Bernadette (HKG) 1.55.39
  • 200 SL U – MATSUMOTO Katsuhiro (JON) 1.47.47

Articoli correlati

 

 

 

Sara Curtis: "Sorridere è una buona medicina. Mi fido di Thomas, ma soprattutto lui si fida di me."

Sara Curtis: “Sorridere è una buona medi...

Il sorriso è il suo biglietto da visita. Per Sara Curtis si tratta di una stagione che sta evolvendo in ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative