Lo strano caso di Lara van Niekerk

La ventunenne ranista sudafricana, Lara van Niekerk,  eletta la migliore sportiva sudafricana del 2023,  non farà parte del team olimpico del Sudafrica nonostante abbia nuotato il tempo di qualificazione olimpica sui 100 rana (fonte World Aquatics), 1.06.65  al South African Gran Prix nel marzo del 2023 e 1.06.74 ai Campionati Nazionali svolti poco dopo a Gqeberha in Pretoria, dunque nei termini previsti dalla finestra di qualificazione olimpica che va dall’ 1 marzo 2023 al prossimo 23 giugno 2024. Il motivo pare sia di origine burocratica, i tempi non sono stati registrati oppure non ritenuti validi ai fini della qualificazione olimpica, la questione non è stata chiarita, i media sudafricani e la diretta interessata non hanno spiegato i dettagli di quanto accaduto.

Lara van Niekerk: “Mi si spezza il cuore perdermi i Giochi Olimpici di Parigi perché quelle del 2024 erano le Olimpiadi per cui ho lavorato sin da bambina. Mi sono qualificata in due diverse  occasioni, ma a causa di circostanze fuori dal mio controllo i tempi non contavano. Il sogno olimpico non è finito, è stato semplicemente ritardato. Buona fortuna a tutti quelli che gareggiano, vorrei essere presente di persona ma guarderò e tiferò da casa. Tornerò.

La van Niekerk, tesserata per il Pretoria Aquatic Club, specialista dei 50 e 100 rana, bronzo nella distanza sprint al mondiale in vasca lunga di Budapest 2022  alle spalle della nostra Benedetta Pilato e d’argento in quello di vasca corta di Melbourne svolto nel medesimo anno, ha preso parte ad inizio mese al circuito Mare Nostrum 2024 di Barcellona con prestazioni però piuttosto lontane dai suoi primati personali (29.72 – 1.05.47), in finale al Città di Barcellona ha nuotato 31.98 e 1.10.08.

Restiamo in attesa di conoscere le motivazioni della mancata acquisizione dei tempi.

TEAM NUOTO SUDAFRICA

  • Uomini: Pieter Coetze, Chad le Clos, Matthew Sates.
  • Donne: Aimee Canny, Kaylene Corbett, Erin Gallagher, Rebecca Meder, Tatjana Smith

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lara van Niekerk (@lara_vn_)

Articoli correlati

 

Sara Curtis: "Sorridere è una buona medicina. Mi fido di Thomas, ma soprattutto lui si fida di me."

Sara Curtis: “Sorridere è una buona medi...

Il sorriso è il suo biglietto da visita. Per Sara Curtis si tratta di una stagione che sta evolvendo in ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative