Australian Trials. DAY 2. Kaylee McKeown Show. 100 dorso (57.41), Mollie O’Callaghan (57.88)

Concluse, presso il presso il Brisbane Aquatic Centre, le finali della seconda giornata di gare dei 2024 Australian Swimming Trials.

100 DORSO DONNE

Kaylee McKeown (22) dopo aver nuotato il primo tempo al mondo ieri nei 200 misti (2.06.63), oggi vince anche i 100 dorso siglando il secondo miglior tempo di ogni epoca (57.41) davanti ad una solidissima Mollie O’Callaghan (20) che scende per la prima volta sotto il muro dei 58 secondi coprendo la distanza in 57.88, che risulta essere la quarta prestazione all-time. Doppio guanto di sfida per l’americana Regan Smith. Ieri la Titmus a soli 6 centesimi dal già suo primato del mondo dei 400 stile libero ed oggi la McKeown nei 100 dorso a otto centesimi dal suo primato del mondo.

PODIO

  • 1) Kaylee McKeown – 57.41 Q
  • 2) Mollie O’Callaghan – 57.88 Q
  • 3) Iona Anderson – 58.43

100 RANA DONNE

Finale tiratissima con tre atlete raccolte in 11 centesimi. La rana rimane il tallone d’Achille del nuoto australiano femminile, nessuna atleta ha soddisfatto il limite di qualificazione olimpica (1.06.31), la migliore è stata Jenna Strautch con 1.06.90, seconda piazza per Ella Ramsay con 1:06.94, quattro centesimi che potrebbero valere un posto per la  staffetta mista dei Giochi di Parigi per i quali la Ramsay  ha già ottenuto la qualificazione individuale ieri nella finale dei 200 misti. Sul terzo gradino del podio sale una quindicenne molto interessante, Sienna Toohey, che ha nuotato 1.07.01.

PODIO

  • 1) Jenna Strauch – 1:06.90
  • 2) Ella Ramsay – 1:06.94
  • 3) Sienna Toohey (15) – 1:07.01

100 DORSO UOMINI

Il ventenne Isaac Cooper vince i 100 dorso con un modesto 53.46 che non gli vale la qualificazione olimpica fissata a 53.21, con una prima frazione sopra i 53 secondi la mista australiana al momento risulta poco competitiva.

PODIO

  • 1) Isaac Cooper – 53.46
  • 2) Bradley Woodward – 53.53
  • 3) Enoch Robb – 54.14

200 STILE LIBERO UOMINI

È stata una finale piuttosto modesta visti gli atleti in gara. Vince il 20enne Maxim Giuliani con 1.45.83, l’unico sotto il limite di qualificazione olimpica e sotto l’1.46. Tempi alla mano,  la 4×200 australiana non risulta una formazione imbattibile.

PODIO

  • 1) Maxim Giuliani – 1:45.83 Q
  • 2) Thomas Neill – 1:46.02
  • 3) Elijah Winnington – 1:46.08
    • 4) Kai Taylor – 1:46.26

MIGLIORI CRONO DELLE BATTERIE – GIORNO 2

  • 100 DO D – O’CALLAGHAN MOLLIE 58.73
  • 100 RA D – STRAUCH JENNA 1:07.58
  • 100 FA U – WOODWARD BRADLEY 53.78
  • 200 SL U – WINNINGTON ELIJAH 1:45.95

VINCITORI E QUALIFICATI AI GIOCHI (AL DAY 2)

  • 100 DO D – Kaylee McKeown 57.41
  • 100 DO D – Mollie O’Callaghan – 57.88
  • 200 SL U – Maxim Giuliani – 1.45.85
  • 400 SL D Ariarne Titmus – 3:55.44
  • 400 SL D –  Lani Pallister – 4:02.27
  • 200 MX D – Kaylee McKeown – 2:06.63
  • 200 MX D – Ella Ramsay – 2:09.32
  • 100 RA U – Sam Williamson – 58.80
  • 100 RA U –  Joshua Yong – 59.48
  • 100 FA D – Emma McKeon – 56.85
  • 400 SL U – Elijah Winnington – 3.43.26
  • 400 SL U –  Samuel Short – 3.43.90

PRESENTAZIONE

La federnuoto australiana ha pubblicato la startlist delle prove di selezione olimpica australiana, uno degli appuntamenti internazionali più attesi in avvicinamento ai Giochi di Parigi. Le sei giornate di gara si svolgeranno  dal 10 al 15 giugno presso il Brisbane Aquatic Centre nel Queensland, sede delle Olimpiadi 2032. Saranno in gara i migliori nuotatori della nazione a caccia del pass olimpico, fra loro ci sono anche i giapponesi Rikako IkeeDaiya Seto.  La settimana successiva ai Trials di Brisbane andranno in scena quelli statunitensi in programma dal 15 al 23 giugno a Indianapolis.

  • Risultati dal 9° Trofeo “Alberto Castagnetti” Giovani.

Il DT della nazionale australiana Rohan Taylor

“È una grande occasione per vedere i nostri Dolphins in azione … la finale dei 100 stile libero femminili sarà più difficile da vincere rispetto alla finale olimpica”

In gara a Brisbane: Connor Abbey, Harkin Abbey, Graham Alexander, Titmus Ariarne, Woodward Bradley, Smith Brendon, Throssell Brianna, Campbell Bronte, McEvoy Cameron, Campbell Cate, Winnington Elijah, Dekkers Elizabeth, Ramsay Ella, Seebohm Emily, McKeon Emma, Southam Flynn, Cooper Isaac, Anderson Iona, Cartwright Jack, Barclay Jaclyn, Perkins Jamie, Forrester Jenna, Strauch Jenna, Edwards-Smith Joshua, Taylor Kai, McKeown Kaylee, Melverton Kiah, Chalmers Kyle, Pallister Lani, Neale Leah, Temple Matthew, Wilson Matthew, Harris Meg, Atherton Minna, Johnson Moesha, O’Callaghan Mollie, Wunsch Olivia, Short Samuel, Williamson Samuel, Jack Shayna, Neill Thomas, Petric William, Yang William, Stubblety-Cook Zac.

ORDINE PROGRESSIVO DELLE PROVE

Articoli correlati

 

Sara Curtis: "Sorridere è una buona medicina. Mi fido di Thomas, ma soprattutto lui si fida di me."

Sara Curtis: “Sorridere è una buona medi...

Il sorriso è il suo biglietto da visita. Per Sara Curtis si tratta di una stagione che sta evolvendo in ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative