Europei Acque libere. Il bilancio di coach Simone Menoni “Avere intorno un gruppo entusiasta fa la differenza”.

Abbiamo chiesto un bilancio, sugli appena conclusi Campionati Europei in acque libere di Belgrado,  al tecnico ligure Simone Menoni, ex azzurro dell’Italfondo, collaboratore delle squadre nazionali giovanili e coach societario di Andrea Filadelli, matricola d’argento con la staffetta mixed a Belgrado.

Team Italy shows the silver medal in the Mixed 6km Relay Event during European Aquatics Championships Belgrade 2024 at the Ada Ciganlija in Belgrade (Serbia), June 15, 2024.

Simone Menoni

Sottolinerei l’Italia in generale, squadra sempre all’altezza della situazione, protagonista in tutto, in questo Europeo ha creato i presupposti di umore e di convinzione che la preparazione procede nel verso giusto.

Il coordinatore tecnico Stefano Rubaudo, non facendo doppiare le gare ai big, specialmente i maschi, ha dato l’opportunità a dei ragazzi giovani, vedi Caso e Filadelli, di potersi esprimere a livello internazionale dimostrando la profondità del movimento italiano, che i giovani stanno crescendo e che c’è una progettualità per il quadriennio 24-28.

Nello specifico delle gare, abbiamo vinto tanto. Sulla distanza olimpica un oro, un argento, un bronzo e un quarto e quinto posto che sottolineano l’attuale livello degli azzurri, ci sarà da decidere ancora la squadra femminile, mentre la maschile è definita.

Per quanto riguarda la 5 km prestazione super per Taddeucci e Guidi, molto bene le due matricole di cui sopra che hanno gareggiato in testa alla gara, spalla a spalla con i migliori in Europa, per arrivare alla 25 km che ha consacrato Dario Verani – già campione del mondo –  e adesso vincitore anche degli Europei, e poi l’intramontabile Mattia Furlan protagonista assoluto della distanza negli ultimi 10 anni. Benissimo Pozzobon che è tornata alle origini disputando la sua 25 chilometri, dominandola. Con l’argento della staffetta abbiamo messo il miglior sigillo possibile a questi campionati, senza Mimmo e Greg, sostituiti  – molto bene –  da Guidi e Filadelli.

Questi risultati aiuteranno ad affrontare al meglio il prossimo mese che porterà alle Olimpiadi, avere intorno un gruppo entusiasta fa la differenza.

Ci sarà da divertirsi.

 

10 KM UOMINI – RISULTATI

  • 1) Gregorio PALTRINIERI  (ITA) – 1:49:19.6
  • 2) Marc-Antoine OLIVIER (FRA) – 1:49:41.0
  • 3) David BETLEHEM  (HUN) – 1:49:41.2
    • 4) Domenico ACERENZA (ITA) – 1:49:41.2
    • 5) Dario VERANI (ITA) – 1:49:41.5

10 KM DONNE – RISULTATI

  • 1) Leonie Antonia BECK (GER) – 2:00:54.8
  • 2) Barbara POZZOBON (ITA) – 2:00:54.9
  • 3) Giulia GABBRIELLESCHI (ITA) – 2:00:58.5
    • 16) Veronica SANTONI (ITA) – 2:01:58.8

5 KM DONNE – RISULTATI

  • 1) Leonie Antonia Beck (GER) – 58:25.3
  • 2) Ginevra Taddeucci (ITA) – 58:26.5
  • 3) Bettina Fabian (HUN) – 58:28.7
    • 11) Rachele Bruni (ITA) – 58.55.0

5 KM UOMINI – RISULTATI

  • 1) David Betlehem (HUN) – 53:28.3
  • 2) Marc-Antoine Olivier (FRA) – 53:28.7
  • 3) Marcello Guidi (ITA) – 53:30.8
    • 7) Andrea Filadelli (ITA) – 53:38.4
    • 9) Vincenzo Caso (ITA) – 53:45.3

25 KM DONNE – RISULTATI

  • 1) Barbara Pozzobon (ITA) – 5:25:37.7
  • 2) Lea Boy (GER) – 5:28:39.6
  • 3) Candela Sanchez Lora (ESP) – 5:29:15.2

25 KM UOMINI – RISULTATI

  • 1) Dario Verani (ITA) – 5:08:50.9
  • 2) Matteo Furlan (ITA) – 5:08:56.6
  • 3) Axel Reymond (FRA) – 5:09:00.5

4×1500 MIXED TEAM – RISULTATI

  • 1) Ungheria (HUN) – 1:06:07.7
  • 2) ITALIA (ITA) – 1:06:28.6
    • Giulia Gabbrielleschi
    • Ginevra Taddeucci
    • Andrea Filadelli
    • Marcello Guidi
  • 3) Francia (FRA) – 1:06:51.7

Articoli correlati

Cesare Butini: Verso Parigi 2024, passando per Roma.

Cesare Butini: Verso Parigi 2024, passan...

Da venerdì la splendida Piscina del Foro Italico di Roma sarà teatro della 60° Edizione del Sette Colli. Ultima occasione ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative