Popeye was right

E quindi Braccio di Ferro aveva ragione. Per anni ci hanno spiegato che quella degli spinaci che rendono forzuti era una leggenda metropolitana basata su un refuso. Oggi, uno studio della Freie Universität di Berlino suggerisce che l’ecdisterone, una sostanza trovata nelle foglie del vegetale, ha effetti simili agli steroidi e dovrebbe essere aggiunto alla lista delle sostanze dopanti.

La ricerca ha coinvolto 46 atleti divisi in due gruppi sottoposti a tre allenamenti settimanali per 10 settimane. A un gruppo è stato somministrato ecdisterone, all’altro un placebo. Gli atleti del primo gruppo hanno visto un incremento delle loro prestazioni (sollevamenti alla panca piana) quasi triplo rispetto al secondo. I ricercatori si attendevano questi risultati, ma si dicono “sopresi dall’entità del miglioramento” e raccomandano l’inserimento dell’ecdisterone nella lista delle sostanze proibite.

Dello studio, commissionato da WADA, faceva parte il direttore del Laboratorio antidoping della FMSI Francesco Botrè, che conferma come il team di ricerca sia ora impegnato a trovare il modo per individuare l’ecdisterone nell’organismo.

LEGGI LA NEWS SU CNN

VAI AL SITO WADA

LA LISTA WADA DELLE SOSTANZE PROIBITE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Paralimpiadi e inclusione: una riflessione di e con Pio D'Emilia

Paralimpiadi e inclusione: una riflessio...

di Pio D’Emilia e Silvia Scapol Si sono concluse le Paralimpiadi del nuoto: i nostri azzurri sono stati a dir ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu