Sun Yang chiede il processo pubblico

Sun Yang, ormai protagonista quotidiano delle nostre cronache, ha chiesto alla Corte per l’arbitrato sportivo (CAS) che l’udienza che lo vede coinvolto per comportamento improprio durante un controllo antidoping si svolga a porte aperte.

L’avvocato Qihuai Zhang, che rappresenta il nuotatore per conto dello studio Lanpeng di Pechino, informa che “Sun Yang ha chiesto alla CAS che il suo processo si svolga in seduta pubblica, per garantire la piena trasparenza e per salvaguardare la sua reputazione”.

Leggi la notizia su Swimming World Magazine

Foto © Giorgio Perottino Deepbluemedia

Matteo Rivolta: "È una scelta coraggiosa, dolorosa ma necessaria, nel rispetto mio e di chi con me ha lavorato, sofferto, sognato."

Matteo Rivolta: “È una scelta coraggiosa...

Essere atleta è sicuramente difficile: l'allenamento, la prestazione, accettare la sconfitta e in caso di vittoria il peso di doversi ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative