D6 – 4X200 DI LEGNO CON REC ITA – 3 WR

MEDAGLIERE ALLA SETTIMA GIORNATA

NAZIONI (TOP 5)OABT
1United States of America USA66517
2Australia AUSTRALIA56314
3Russian Federation RUSSIA35311
4People's Republic of China  CINA3126
5Italy ITALIA3025

 

RECAP POMERIGGIO

Finale 4X200 stile libero tiratissima. L’italia si mantiene in lotta per il podio mondiale  fino alla fine, ma chiude quarta a soli tre centesimi dal podio (7.02.01). Sbriciolato il precedente record italiano (7.03.48) di Roma 2009. Oro per l’Australia (7:00.85), Argento per la Russia (7:01.81) e bronzo agli Stati Uniti (7:01.98). Una staffetta ritrova nell’ultimo biennio, cresciuta strada facendo in maniera esponenziale e piuttosto spontaneamente fino al picco prestativo di oggi che la rilancia in gran stile per qualcosa di importante ai Giochi di Tokyo 2020. Questi gli straordinari parziali dei nostri ragazzi , tutti sotto l’1 e 46″. Filippo Megli (1:45.86), Gabriele  Detti (1:45.35)Stefano Ballo (1:45.27) e  Stefano Di Cola (1:45.58). Per gli azzurri una medaglia di legno pregiatissimo che bissa il medesimo risultato ottenuto con la staffetta veloce.

Oro 4×200 stile linero Australia

Finale di gara 4×200 stile libero, Detti, Ballo e Megli. Di Cola in gara.

MANUEL N° 1 DALLA CORSIA N° 1.  È LEI LA REGINA DELLA GARA REGINA.

La sessione pomeridiana si apre con la finale dei 100 stile libero femminili: dalla corsia uno, la campionessa olimpica Manuel Simone rompe ogni indugio e si porta decisa in testa alla gara e con chiari intendimenti, vincere l’oro. Il suo passaggio a metà gara è molto chiaro in merito (24.81), nella vasca di ritorno salgono la primatista del mondo Sarah Sjostrom e la temibile australiana Emma Mckeon, ma non possono nulla sulla personalità e la determinazione della Manuel che si conferma leader indiscussa della gara regina con il nuovo primato americano di specialità (52.04). Argento per Cate Campbell (52.43), bronzo a Sarah Sjoestroem (52.46) talentuosissima e formidabile nuotatrice svedese a cui pare però mancare sempre qualcosa per vincere la gara regina nel contesto iridato e olimpico, pur detenendone il primato mondiale (51.77).

Podio 100 stile libero donne

TRIPLETTA D’ORO PER LA RUSSIA CON WR – Efimova – Ryvlov – Chupkov 

Yulia Efimova si conferma per la terza volta in carriera campionessa del mondo dei 200 rana. Senza la concorrenza dell’americana  Lily King (squalificata in batteria) la nuotatrice russa fa quello che vuole delle avversarie e si  prende l’oro iridato nuotando in 2:20.17, seconda piazza per la rivelazione sudafricana Tatjana Schoenmaker (2:22.53) ranista in luce anche alle recenti Universiadi di Napoli, terzo gradino del podio per la canadese Sydney Pickrem (2:22.90). 

Podio 200 rana donne

Bis d’oro per la Russia, Evegny Rylov si laurea Campione del mondo dei 200 metri dorso in 1:53.40, resistendo agli attacchi portati dallo statunitense Ryan Murphy che chiude secondo in 1:54.12, terzo il britannico Luke Greenbank in 1:55.85.

Podio 200 dorso uomini

Altro oro per la Russia, il terzo della giornata, lo vince con il nuovo record del mondo Antov Chupkov (2:06.12) che  si conferma campione del mondo di specialità con tanto di catenina al collo,  secondo l’australiano Matthew Wilson (2:06.68) che ha condotto per 3/4 di gara ma non ha retto alla chiusura devastante del russo, terzo il giapponese Ippei Watanabe 2:06.73.  Finale di altissimo profilo tecnico e cronometrico.

Podio 200 rana

SEMIFINALI CON 2 WR

Dopo il capolavORO nuotato ieri nei  100 stile libero (46.97), torna in acqua l’americano Caleb Dressel per le semifinali  dei 100 farfalla. L’americano parte deciso e compatto,  il passaggio ai 50 metri dice – sotto i 23 secondi – il ritorno di gara è praticamente un assolo agonistico che si conclude con il riscontro cronometrico di 49.50,  nuovo record del mondo. Cancellato ancora una volta il WR Michael Phelps di Roma 2009 che dunque non compare più nell’albo dei primati del mondo della farfalla.  Secondo crono quello del russo Andrei Minakov (50.94) e terzo quello del magiaro Kristof Milak (50.95) primatista mondiale sulla doppia distanza. . 

Una ritrovata Margherita Panziera nuota la semifinale dei 200 dorso nuotando in 2:06.62 e centra agevolmente la finale con il terzo tempo utile. Prestazione MAIUSCOLA per la 17enne americana Regan Smith (2002) che realizza il nuovo primato del mondo (2:03.35), prima donna al mondo a nuotare la specialità sotto i 2 minuti e 4 secondi, con questo tempo la finale di domani mette in gioco solo l’argento ed il bronzo, l’oro pare avere già la sua titolare ed è una minorenne. E’ allenata da Mike Paratti mentore di Jenny Thmpson, nuotatrice degli anni novanta vincitrice di dodici medaglie olimpiche delle quali otto d’oro.

“L’obiettivo era andare in finale per giocarmela. Non immaginavo che questa ragazzina tirasse fuori il record del mondo. Margherita Panziera

Margherita Panziera nella semifinale dei 200 dorso.

Un instancabile Caleb Dressel poco dopo i WR siglato nei 100 farfalla torna in vasca per la disputa dei 50 stile libero, nuota la vasca secca in 21.18 e vola letteralmente in finale con il primo crono. Domani dunque una non sfida con il brasiliano Bruno Fratus (21.53) e con il britannico Benjamin Proud (21.56). Fuori dalle semifinali odierne gli azzurri Andrea Vergani e Luca Dotto che non hanno passato il turno eliminatorio delle batterie del mattino, senza dubbio atleti da finale mondiale. 

Sarah Sjoestroem domina le batterie dei 50 farfalla nuotando in 24.79. Secondo tempo quello dell’olandese Ranomi Kromowidjojo con 25.54. Rimane fuori Elena Di Liddo con 26.16, per lei l’undicesimo crono complessivo. 

 

GIORNO 6 – Venerdi 26 luglio

semifinali e FINALI  – RISULTATI 

  • F 100 STILE LIBERO F 
    • 1) Simone MANUEL (USA) 52.04
    • 2) Cate CAMPBELL (AUS) 52.43
    • 3) Sarah SJOESTROEM (SWE) 52.46
  • SF 100 farfalla M- 1) Caleb DRESSEL (USA) 49.50 Q WR
  • SF 200 dorso F – 3) Margherita PANZIERA (ITA)  2:06.62 Q
  • SF 50 stile libero M – 1) Caleb DRESSEL  (USA) 21.18 Q
  • F 200 RANA F
    • 1) Yulia EFIMOVA (RUS) 2:20.17
    • 2) Tatjana SCHOENMAKER (RSA) 2:22.52
    • 3) Sydney PICKREM (CAN) 2:22.90
  • F 200 DORSO M
    • 1) Evgeny RYLOV (RUS) 1:5340
    • 2) Ryan MURPHY (USA) 1:54.12
    • 3) Luke GREENBANK (GBR) 1:55.85
  • SF 50 farfalla F – 11) Elena Di LIDDO (ITA) 26.16
  • F 200 RANA M 
    • 1)Antov CHUPKOV (RUS)2:06.12 WR
    • 2)Matthew WILSON(AUS) 2:06.68
    • 3)Ippei WATANABE(JPN) 2:06.73
  • F 4X200 STILE LIBERO M 
    • 1) AUSTRALIA 7:00.85
    • 2) RUSSIA 7:01.81
    • 3) STATI UNITI 7:01.98
    • 4) ITALIA 7:02.01
      • Filippo MEGLI 1:45.86
      • Gabriele  DETTI 1:45.30
      • Stefano BALLO 1:45.27
      • Stefano DI COLA 1:45.58

 

RECAP BATTERIE

Turno di gare concluso. Splendida la nostra 4×200 libero maschile. Passano il turno Panziera e Di Liddo. Simona Quadarella in finale negli 800 stile libero donne. Segue sintesi.

100 farfalla uomini. Gli azzurri Federico Burdisso (52.65) e Piero Codia (53.09) si fermano al turno delle batterie, sono rispettivamente ventiseiesimo e diciannovesimo. Purtroppo un fastidioso problema alla schiena ha compromesso la prova di Codia. Grande crono per Caeleb Dressel (50.28), di gran lunga il più veloce delle qualifiche, prove generali di record del mondo?

Margherita Panziera vince la batteria dei 200 dorso (2.08.51), sarà in semifinale con il terzo tempo. La giovanissima americana Regan Smith (2002) sigla il nuovo record del mondo giovanile (2.06.01) e passa il turno con il miglior crono del mattino.

Sprint azzurro sottotono e sfortunato. Luca Dotto è stato vittima di un errore tecnico dello starter ed è caduto in acqua perdendo concentrazione ed energie mentali utili allo sprint (22.48), ventinovesimo, il rientrante Andrea Vergani (22.56) chiude in trentaquattresima posizione, entrambi gli azzurri sono fuori dalle semifinali dei 50 stile libero. Ancora Dressel in vetta alla classifica di specialità (21.49).

Grande stato di forma per Elena Di Liddo che accede alla semifinale dei 50 farfalla con il settimo tempo e il nuovo primato personale (26.03), la più veloce di tutti è la svedese Sjoestroem (25.39).

Davvero splendida la nostra 4×200 stile libero maschile (7.04.97), andiamo in finale con il primo tempo e la qualificazione olimpica in tasca. Queste le nostre frazioni. Filippo Megli (1.46.79), Matteo Ciampi (1.46.42), Stefano Ballo (1.45.66) e Stefano Di Cola (1.46.10).

Simona Quadarella è quarta nelle batterie degli 8o0 stile libero, (8.20.86),  nella medesima prova l’azzurra Giulia Gabbrielleschi chiude quattordicesima (8.35.03), domani la finale.

Seguono i risultati del mattino.

 

Batterie  RISULTATI

  • 100 farfalla M – 26) Codia 53.09 – 19) Burdisso 52.65
  • 200 dorso F – 3) Panziera 2.08.51 Q
  • 50 stile libero M – 34) Vergani 22.56 – 29) Dotto 22.48
  • 50 farfalla F – 7) Di Liddo 26.03 Q
  • 4×200 sl M – 1) Italia 7.04.97 Q
        • Megli 1.46.79
        • Ciampi 1.46.42
        • Ballo 1.45.66
        • Di Cola 1.46.10
  • 800 sl F – 4) Quadarella 8.20.86 Q – 14) Gabbrielleschi 8.35.03

 

MEDAGLIE

ORO (3)

  • 200 stile libero – Federica PELLEGRINI
  • 800 stile libero – Gregorio PALTRINIERI
  • 400 stile libero – Simona QUADARELLA

ARGENTO (0)

BRONZO (2)

  • 100 rana – Marina CARRARO
  • 400 stile libero – Gabriele DETTI

LEGNO (4)

  • 200 farfalla – Federico BURDISSO
  • 100 farfalla – Elena DI LIDDO
  • 4X100 stile libero maschile
  • 4X200 stile libero maschile

 

PRIMATI ITALIANI (16)

  • ITALIA 7:02.01
    • Filippo MEGLI 1:45.86
    • Gabriele  DETTI 1:45.30
    • Stefano BALLO 1:45.27
    • Stefano DI COLA 1:45.58
  • 4×100 mista mixed – ITALIA 3:43.27 (F)
    • SABBIONI 53.50
    • SCOZZOLI 59.70
    • DI LIDDO 57.31
    • PELLEGRINI 52.76
  • 200 farfalla- Federico BURDISSO  1:54.39 (F)
  • 800 stile libero – Gregorio PALTRINIERI 7:39.27  (F)
  • 4×100 mista mixed – ITALIA 3.44.38 (B)
    • PANZIERA 1.00.17
    • MARTINENGHI 59.50
    • DI LIDDO 56.83
    • FRIGO 47.86
  • 100 rana- Martina CARRARO 1:06.36 (F)
  • 50 rana- Fabio SCOZZOLI  26.70 (SF)
  • 1500 stile libero- Simona QUADARELLA 15:40.89 (F)
  • 200 stile libero  – Filippo MEGLI 1:45.67 (F)
  • 100 rana  – Arianna CASTIGLIONI 1:06.39 (SF)
  • 200 stile libero  – Filippo MEGLI 1:45.76 (SF)
  • 100 rana  – Martina CARRARO 1:06.39  (SF)
  • 100 farfalla- Elena DI LIDDO 57.04 (SF)
  • 400 stile libero – Gabriele DETTI 3:43.23 (F)
  • 100 farfalla – Elena DI LIDDO 57.18 (B)
  • 4×100 stile libero –  ITALIA 3.11.39 (F)
    • CONDORELLI 48.72
    • FRIGO 47.29
    • DOTTO 47.81
    • MIRESSI 47.57

PRIMATI MONDIALI (7)

  • 200 rana – Antov CHUPKOV (RUS) 2.06.12 (F)
  • 200 dorso- Regan SMITH (USA) 2:03.35 (SF)
  • 100 farfalla- Caleb DRESSEL (USA) 49.50 (SF)
  • 4×200 stile libero femminile – AUSTRALIA 7:41.50 (F)
  • 200 rana – Matthew WILSON (AUS) 2.06.67 (SF) =
  • 200 farfalla- Kristof MILAK (HUN) 1:50.73 (F)
  • 100 rana- Adam PEATY (GBR) 56.88 (SF)

PRIMATI EUROPEI (3)

  • 100 rana- Adam PEATY (GBR) 56.88 (SF)
  • 200 farfalla- Kristof MILAK (HUN) 1:50.73 (F)
  • 800 stile libero – Gregorio PALTRINIERI 7:39.27  (F)

PRIMATI MONDIALI GIOVANILI (1)

  • 200 dorso donne – Regan SMITH (USA) 2.03.35 (SF)
  • 200 dorso donne – Regan SMITH (USA) 2.06.01 (B)
  • 200 stile libero . Yang Junxuan (CHN) 1.55.99 (SF)

PRIMATI ITALIANI DI CATEGORIA (2)

  • 200 farfalla- Federico BURDISSO  1:54.39 (F)- Cadetti
  • 400 stile libero – Marco DE TULLIO 3.44.86 (F) – Cadetti

PRIMATI EUROPEI GIOVANILI (1)

  • 400 stile libero – Marco DE TULLIO 3.44.86 (F) – Cadetti

FINALI (16)

  • Margherita PANZIERA – 200 dorso
  • Simona QUADARELLA – 800 stile libero
  • 4×200 stile libero maschile
  • 4X100 mista mixed
  • Federico BURDISSO- 200 farfalla
  • Federica PELLEGRINI- 200 stile libero
  • Fabio SCOZZOLI- 50 rana
  • Gregorio PALTRINIERI – 800 stile libero
  • Gabriele DETTI – 800 stile libero
  • Arianna CASTIGLIONI- 100 rana
  • Filippo MEGLI – 200 stile libero
  • Martina CARRARO – 100 rana
  • Simona QUADARELLA – 1500 stile libero
  • Elena DI LIDDO  – 100 farfalla
  • Gabriele DETTI – 400 stile libero
  • Marco DE TULLIO- 400 stile libero
  • 4X100 stile libero maschile

Proponiamo una serie di riferimenti utili per seguire al meglio la 18esima edizione dei Campionati del Mondo di nuoto di Gwangju dal web e dalla tv. Segue il programma gare giorno per giorno con i nostri in gara.

RIFERIMENTI

Per chi non riuscisse a seguire il mondiale  tramite il web e/o i social ecco il nostro canale Telegram.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la FINP verso Tokyo

Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la F...

A margine del Campionato italiano in acque libere FINP di Alghero (Freedom in water), abbiamo incontrato ed intervistato il Commissario ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu