Giornata mondiale dell’Alzheimer: le responsabilità dei tecnici sportivi

Il 21 settembre si celebra la XXVI giornata Mondiale dell’Alzheimer, istituita per sensibilizzare ed informare la popolazione su questa malattia per la quale oggi non c’è cura.

Abbiamo sostanzialmente due grandi tipologie di malattie neurodegenerative del Sistema Nervoso Centrale: la demenza vascolare (circa il 20 per cento) e la demenza di Alzheimer (circa il 60 per cento).

Ciò che è emerso dalla ricerca scientifica è il ruolo dell’attività fisica: un potente alleato sia nel rallentare la progressione di questo tipo di malattie che nel ridurre la frequenza nella popolazione anziana.

I molti studi effettuati e pubblicati su prestigiose riviste scientifiche internazionali hanno portato l’Organizzazione Mondiale della Sanità a stilare nel maggio scorso le linee guida sulla Riduzione del rischio di decadimento cognitivo e di demenza, inserendo la pratica sportiva aerobica di media intensità per 75 – 150 minuti a settimana come parte integrante della prevenzione per gli Over 65.

Durante l’attività sportiva il tessuto muscolare produce infatti un ormone, l’irisina, in grado di migliorare il metabolismo dei grassi e di proteggere la memoria anche in presenza dell’accumulo di beta-amiloide nelle placche del cervello di chi è affetto da demenza.

Quindi fare sport rappresenta la via maestra per combattere l’Alzheimer!

Un motivo in più per impegnarsi a proporre attività interessanti in linea con ciò che è suggerito dall’OMS per contribuire ad un grande progetto per la prevenzione ed il benessere della popolazione tutta… Perché a soffrire non sono solamente le persone affette da demenza ma anche tutta la famiglia.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING

6° Trofeo SIS ROMA

Ostia
01-07-22

Rossini Swim Cup

Pesaro
02-07-22

23° Meeting di Tortona

Tortona
09-07-22
Sasha Touretski: "Sono molto felice di essere tornata sui 50 stile: è la mia gara."

Sasha Touretski: “Sono molto felic...

Abbiamo avuto il piacere di incontrare Sasha Touretski a Merano e di scambiare con lei qualche battuta. Nonostante il cognome ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu