Melme libere

Crescono le preoccupazioni per le condizioni nelle quali si troveranno a gareggiare gli atleti olimpici del fondo.

La frazione a nuoto della Coppa del mondo di paratriathlon programmata all’Odaiba Marine Park, che dovrebbe per l’appunto ospitare i Giochi, è stata cancellata a causa dei livelli troppo elevati di Escherichia coli, un batterio che può causare infezioni a carico del tratto digerente, delle vie urinarie o di molte altre parti del corpo.

La causa dell’inquinamento è dovuta alle condizioni precarie del sistema fognario e di depurazione di Tokyo, che nei giorni scorsi è andato in tilt a causa di forti e prolungate piogge.

La situazione è così preoccupante che il Comitato organizzatore di Tokyo 2020 starebbe pensando di spostare il campo gara del nuoto di fondo e de triathlon a Yokohama, ipotesi invisa alla ITU che non vorrebbe perdere lo scenografico e televisivamente spettacolare passaggio sul Rainbow Bridge sospeso sulla Tokyo Bay.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la FINP verso Tokyo

Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la F...

A margine del Campionato italiano in acque libere FINP di Alghero (Freedom in water), abbiamo incontrato ed intervistato il Commissario ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu