Donata Katai: il baby prodigio dello Zimbawe ha origini italiane

I record sono fatti per essere infranti. Così si dice. Dello stesso parere è Kirsty Coventry, l’attuale ministro dello sport dello Zimbawe è lieta di vedere l’ascesa di giovani talenti, come quello di Donata Katai. Classe 2004, nuotò i 100 dorso in 1.05.01, migliorando il primato nazionale giovanile del lontano 1998, che apparteneva proprio alla Coventry.  Ma serve di più, serve uscire dai confini nazionali per affermarsi davvero: “mi auguro che Donata stia guardando al confronto internazionale e che si stia allenando per essere competitiva. Ovviamente ha del talento ma deve puntare al confronto internazionale per spingersi oltre” ha dichiarato la stella del nuoto zimbawese. Ma chi è Donata Katai? Nemmeno a dirlo, il baby prodigio ha origini italiane, è la seconda figlia di Luigi e Desdemona Katai e poche settimane fa, ai Campionati africani giovanili in Tunisia ha conquistato due medaglie d’oro. Proprio come il suo nome “Donata” sembra rivelare, il suo arrivo al mondo fu un dono per i genitori e un regalo per tutto lo Zimbawe, che può vantare di un nuovo talento sportivo.

Tutto iniziò durante un braai, un tradizionale barbecue africano, e il patrigno di Desdemona notò la giovane Katai in piscina. Lui era un esperto ranista e vide in Donata un naturale istinto acquatico, una bracciata insuale e un buon scivolamento, pertanto suggerì alla famiglia di iscriverla a un corso di nuoto. Così iniziò il suo viaggio che l’ha portata fino agli ori tunisini. “ Abbiamo fissato gli obiettivi stagionali due anni fa. Li ha centrati. Ha iniziato a vincere tutte le gare a cui partecipava, ma ora abbiamo bisogno di un aiuto finanziario, per fare in modo che lei possa continuare la carriera agonistica, per passare ad un livello successivo” racconta Luigi. Casa Katai è invasa da tutte le medaglie di Donata e sono così tante che “se fossero davvero d’oro e le vendessimo potremmo diventare ricchi” ha continuato il padre.

Brava nello sport, tanto quanto a scuola. Donata riesce a portare a termine tutti i suoi impegni, e con ottimi risultati. Una studentessa modello a scuola, una figlia educata, umile e sempre circondata da amici, che la spronano a dare sempre il meglio di sè stessa. Anche i suoi docenti sono soddisfatti dei sui successi: “Siamo molto fieri di lei. Davvero impressionante come riesca a conciliare sport e scuola, a vincere tanto e mantere un ottima media scolastica”. Solo quindici anni, ma con la determinazione di un’atleta matura: Donata sa dove vuole arrivare, sa che il suo sogno sono le Olimpiadi, ma è consapevole che la formazione è importante. “Quest’anno, il nuoto diventerà secondario, daremo priorità allo studio” rivela il padre. Intanto alcuni tra i più rinomati college americani hanno puntato gli occhi sul baby prodigio dello Zimbawe, che sarebbero disposti a offrirle una borsa di studio, per permetterle di nuotare ad alti livelli.

Approfondimenti:

Migliorato il record nazionale giovanile di Kirsty Coventry

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Missy Franklin lancia il suo corso online: "Voglio aiutare la comunità acquatica in questo momento difficile"

Missy Franklin lancia il suo corso onlin...

A lezione di nuoto da Missy Franklin. La cinque volte campionessa olimpica, che incantò il mondo acquatico ai Giochi di ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu