Kristof Milak e il muro dell’1’50”

Nella giornata in cui il keniano Eliud Kipchoge ha infranto il muro delle due ore nella maratona, l’ungherese Kristof Milak (19), allenato da coach Attila Selmeci, ha dichiarato a margine della Coppa del Mondo di Berlino di puntare ad infrangere nel futuro la barriera dell’1’50” nei duecento farfalla, il suo attuale primato del mondo di specialità  – ottenuto al mondiale di Gwangju nell’estate scorsa –  è fissato in 1.50.73.

“Sì, certo, questo è il mio obbiettivo … Penso di avere circa dieci anni di carriera, potrei andare sotto il minuto e cinquanta. Queste gare per me sono allenamenti con avversari molto qualificati, ma il mio obiettivo principale sono i tempi “.

Qui sotto la finale dei 200 farfalla di Berlino con in gara alla corsia quattro il nostro Federico Burdisso.

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
"È la testa che fa la differenza"

“È la testa che fa la differenza&#...

Nuoto•com: Quando è nata la tua passione per le acque libere? Edoardo Stochino: La mia passione per le acque libere ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu