Vasca olimpica in altura per il Giappone

E’ stata inaugurata domenica 20 ottobre a Tomi City, nella prefettura di Nagano in Giappone a soli 190 chilometri da Tokyo, la prima piscina olimpica in alta quota del Giappone (1.750 metri), i nostri impianti in altura di Sestriere e di Livigno, entrambi con vasca da 25 metri, sono rispettivamente a quota 2.035 e 1.816 metri.

il nuovo impianto di Tomi City ospiterà la preparazione delle squadre di nazionali di nuoto, è già stato calendarizzato un collegiale di allenamento dal 25 novembre al 20 dicembre, circa 5 settimane di preparazione.

Il sindaco di Tomi City, Toshio Hanaoka, nel corso dell’inaugurazione ha rivolto al Presidente della federnuoto giapponese Tsuyoshi Aoki le seguenti parole. “Vorrei che tu usassi questo impianto per ottenere  grandi risultati alle Olimpiadi di Tokyo del prossimo anno.” Questa la risposta del presidente Aoki. “Sarà utilizzato non solo per la squadra nazionale ma anche per l’allenamento dei giovani. ” Seguono a fondo pagina alcune immagini dall’inaugurazione.

Chissà che adesso anche altre nazioni possano chiedere di utilizzarla in maniera strategica in avvicinamento ai Giochi olimpici di Tokyo, anche se gestire la preparazione in altura è sempre piuttosto complicato e richiede una buona esperienza, non solo da parte dei tecnici ma anche degli atleti che devono sapersi gestire molto bene, altrimenti potrebbe rivelarsi in taluni casi una scelta controproducente.  

L’impianto di Tomi City ha ceduto i diritti della denominazione e della gestione alla GMO Internet Corporation, colosso giapponese delle infrastrutture e della tecnologia, già partner della Japan Swimming Federation, qui sotto il trailer.

Immagini dall’inaugurazione del 20 ottobre.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la FINP verso Tokyo

Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la F...

A margine del Campionato italiano in acque libere FINP di Alghero (Freedom in water), abbiamo incontrato ed intervistato il Commissario ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu