Katinka Hosszu allenerà sé stessa per Tokyo 2020

Katinka Hosszu (30) ha deciso di interrompere la collaborazione professionale con il tecnico Arpad Petrov scegliendo sé stessa come guida tecnica nell’anno olimpico, lo ha annunciato mercoledì scorso.”Chiederò ai miei colleghi di prendermi i tempi, ma sarò io il mio allenatore, il che significa che mi assumerò tutte le responsabilità. Sto scrivendo i miei allenamenti da molto tempo ormai e so esattamente di quale preparazione ho bisogno. La mia determinazione non è un problema, mi alleno dalle 8 alle 10 ore ogni giorno e se necessario mi spingo fino quasi a svenire.”  

Il tecnico ungherese Petrov dunque non sarà più l’allenatore di Katinka Hosszzu che seguiva dal luglio del 2018, in questi 16 mesi di collaborazione hanno vinto sei titoli mondiali ed uno continentale. “Anche se non allenerò più Katinka, a Tokyo sarò il suo fan più grande, le auguro di realizzare tutti i tuoi sogni, professionali e umani “.

Arpad è il gemello di Ivan Petrov, tecnico federale della nazionale ungherese e di Szuzanna Jakabos, abbiamo avuto l’opportunità di conoscerlo nel corso di un interessante workshop organizzato a Genova nell’ottobre del 2015 intitolato “Allenare i misti”.

Immagine tratta dal sito web index.hu

ph: Szekeres Máté

 

Contributi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Peaty: "Voglio diffondere il nuoto in tutte le comunità, essere padre mi darà più forza"

Peaty: “Voglio diffondere il nuoto...

Adam Peaty sta per diventare padre; la sua compagna Eirianned Munro è di origini nigeriane, così il campione olimpico si ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu