Doping, RUSADA presenta ricorso

RUSADA, l’agenzia russa anti doping, ha presentato ricorso contro la decisione del Comitato esecutivo della World anti doping agency (WADA) che il 9 dicembre ha deliberato di sospendere la collaborazione con Mosca per un periodo di quattro anni, con tutte le relative conseguenze.

La palla passa ora alla Corte per l’arbitrato sportivo (CAS) di Losanna, dalla quale si attende ancora la sentenza sul caso Sun Yang.

Sir Craig Reedie, presidente WADA, dichiara che

WADA rimane convinta di avere preso la giusta decisione lo scorso 9 dicembre. Le conseguenze sono severe per le autorità russe, ma proteggono efficacemente l’integrità  e la pulizia dello sport mondiale. Difenderemo la nostra decisione davanti al CAS con il massimo vigore.

Leggi il comunicato WADA [ENG]

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la FINP verso Tokyo

Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la F...

A margine del Campionato italiano in acque libere FINP di Alghero (Freedom in water), abbiamo incontrato ed intervistato il Commissario ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu