Antidoping: WADA sospende il laboratorio di Mosca

L’agenzia mondiale antidoping (WADA) annuncia di avere sospeso provvisoriamente lo status del Laboratorio nazionale antidoping di Mosca, con effetto immediato, con conseguente proibizione di eseguire qualsiasi attività relativa ai campionamenti di sangue per il passaporto biologico degli atleti (ABP); tale divieto rimane operativo fino alla conclusione del processo disciplinare affidato a un Comitato indipendente.

Il provvedimento è l’inevitabile conseguenza della delibera con la quale il Comitato esecutivo dell’Agenzia, lo scorso 9 dicembre, aveva dichiarato RUSADA (Agenzia antidoping russa) “non conforme” al Codice mondiale antidoping in seguito alla scoperta della “deliberata alterazione e manipolazione di dati”.

Il laboratorio di Mosca potrà continuare ad analizzare i campioni raccolti prima della sospensione, che potranno però essere inviati ad altri laboratori autorizzati da WADA per ulteriori controlli.

WADA aveva già revocato parzialmente l’accredito al laboratorio di Mosca, in seguito alla scoperta del programma russo di doping istituzionale, limitando le sue attività alle sole analisi per l’ABP. Oggi (finalmente?) lo stop definitivo.

Leggi il comunicato WADA [ENG]

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Iron Mark a Nuotopuntolive: oggi alle 18 la presentazione live su Facebook e Youtube

Iron Mark a Nuotopuntolive: oggi alle 18...

Appuntamento letterario questo pomeriggio sulle nostre pagine Facebook e Youtube. Nuotopuntocom è lieta di ospitare la prima presentazione ufficiale di ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu