Atletica leggera, niente Olimpiadi per gli “atleti neutrali”

In attesa della decisione del Tribunale dello Sport di Losanna sulla sua ammissione della Russia ai Giochi di Tokyo, World Athletics, la federazione internazionale di atletica leggera, ha deciso di vietare la partecipazione ad ogni manifestazione internazionale dei cosiddetti “atleti neutrali”, quelli che avevano potuto dimostrare di vivere e allenarsi fuori della nazione avendo reciso ogni legame con madre patria e che agli ultimi campionati del mondo di Doha hanno vinto due ori (asta e lungo femminile), tre argenti e un bronzo.

La concessione dello status sarà possibile solo se al prossimo consesso internazionale la Russia “ammetterà formalmente le accuse” e accetterà di far ripartire da zero (con tempi lunghi e fornendo ampie garanzie) il processo di riaccreditamento della federazione nazionale. In caso contrario la Russia potrebbe anche essere espulsa dalla federazione, con un provvedimento estremo che fino ad ora “non è ancora stato adottato”.

Si tratta di una decisione drastica, che potrebbe naturalmente indurre altre Federazioni ad adottare misure analoghe. Il tutto mentre il TAS non ha ancora fissato la data dell’udienza.

Leggi il comunicato di World Athletics [ENG]

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING

XXII Coppa della Perdonanza

L’Aquila
03-12-22

1° Livorno Winter Meet

Livorno
17-12-22

Laus Christmas Cup

Lodi
18-12-22
Solidarietà Olimpica: dalla nascita al giorno d’oggi, una storia raccontata da Pere Mirò

Solidarietà Olimpica: dalla nascita al g...

Pere Mirò entra a far parte del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) nel 1992 su richiesta dell’allora presidente Juan Antonio Samaranch, ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu