Elogio allo Stadio del nuoto di Roma

Rome. Unusually quiet these days in a time of sorrow and sacrifice. The Eternal City has survived much down the years and will emerge from this crisis, too.

Inizia cosi l’articolo pubblicato da Swimming World Magazine in copertina oggi, una vera e propria dedica d’amore allo stadio olimpico del nuoto del Foro Italico di Roma, utile anche per lanciare l’iniziativa denominata “Favourite Pools”, uno spazio riservato agli utenti di tutto il mondo per pubblicare articoli ed immagini dedicate ad un impianto a cui sono particolarmente affezionati.

Ricordiamo che Roma sarà la sede dei campionati europei 2022 che torneranno in Italia dopo l’edizione del 1983, che seguì Bologna 1927 e Torino 1954. Sarà la quinta volta di uno storico evento delle discipline acquatiche a Roma dopo le Olimpiadi del 1960 e i campionati mondiali del 1994 e 2009.

Segue il link all’articolo corredato da molte fotografie e video, clicca sopra l’immagine qui sotto per visualizzarlo integralmente.

Pronta la replica su twitter dello sprinter brasiliano Bruno Fratus, indeciso fra Roma e la sua Rio.

Qui sotto un interessante video tratto dall’articolo in oggetto con l’analisi della gara dei 100 stile libero dei Giochi di Roma ’60, servizio realizzato e trasmesso dalla emittente CBS che portò allo sviluppo del sistema di cronometraggio elettronico a seguito di una disputa internazionale sul risultato finale della prova, probabilmente perchè vinse il titolo olimpico l’australiano Devitt davanti all’americano Larson per un solo decimo di secondo.

Roma 1960 – Podio 100 stile libero 

1John Devitt Australia55″2
2Lance Larson Stati Uniti d’America55″1
3Manuel dos Santos Brasile55″4

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Sharon Van Rouwendaal si racconta in un'intervista

Sharon Van Rouwendaal si racconta in un&...

In un'intervista, Sharon Van Rouwendaal racconta le difficoltà nell'essere "la favorita". Dopo il titolo olimpico nella 10 km, vinto nella ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu